Come costruire un igloo

Come costruire un igloo

Il sogno di ogni bambino (e di ogni adulto rimasto un po’ bambino): costruire un igloo proprio come quello degli Inuit canadesi, a forma di cupola e fatto di blocchi di neve simili a mattoni.

Ma come si costruisce un vero igloo?

Intanto per costruire un igloo servono:
– Molta neve pressata
– Abbondante spazio a disposizione
Un picchetto e uno spago, lungo almeno quanto il raggio dell’igloo che si vuole costruire
Una sega da legno
– Una pala

> Leggi ancheI Bambini che giocano all’aperto che d’inverno si ammalano di meno

Disegnare un cerchio nella neve

Il primo passo è quello di individuare l’area su cui si vuole costruire l’igloo: si pianta il picchetto nella neve e si disegna una circonferenza usando lo spago (o una corda) come raggio. Dopo aver disegnato il cerchio si compatta la neve che si trova all’interno e che sarà il ‘pavimento’ dell’igloo.

Tagliare i mattoni

Poi si comincia a ‘tagliare’ i mattoni dalla neve compatta: le dimensioni ideali dei mattoni di neve per costruire un igloo nel quale sia possibile entrare sono di circa 50cm di lunghezza e 30cm di larghezza e altezza.

Importante: non tagliare i mattoni di neve in prossimità dell’igloo, ma lasciare una cintura di neve intorno alla costruzione: servirà per ‘sostenere’ le pareti dell’igloo.

> Leggi anche: 50 cose da fare prima dei 12 anni (ma anche dopo)

Sovrapporre i mattoni a spirale

La tecnica tradizionale di costruzione prevede di montare i mattoni seguento una spirale e tagliandoli con la sega di modo che lo spigolo del primo sia a livello del suolo e quello dell’ultimo alto nella sua interezza.

Credits: Wikimedia Commons

Il metodo più semplice è quello di sovrapporre i mattoni in cerchi sempre più stretti e inclinati: in questo modo però l’igloo sarà anche più fragile.

In entrambi i casi si procede per cerchi sempre più stretti finché non rimane il solo foro della ‘chiave di volta’ da ‘tappare’ con un cono di neve.

> Leggi anche: 4 motivi per portare i bambini all’avventura nella natura

Come aprire una porta nell’igloo

E la porta? Avendo proceduto per cerchi concentrici sarà inevitabile che qualcuno sia rimasto all’interno dell’igloo: l’importante è che abbia tenuto con sé la sega, perché gli servirà per tagliare il foro di ingresso nell’igloo.

Ricoprire l’igloo di neve fresca

L’ultimo passaggio consiste nel ricoprire con la neve l’esterno dell’igloo, sigillando i possibili fori e fessure, e lisciando le pareti interne.

Il tocco in più? Scavare un piccolo canale e un foro circolare nel pavimento: se l’aria calda va in alto, quella fredda si può convogliare verso il basso, mitigando la temperatura percepita.

Credits: FlickrCC Ian Carroll

©RIPRODUZIONE RISERVATA