Dormire troppo potrebbe essere pericoloso per la salute

Dormire troppo pericoloso per la salute

Quasi tutti pensiamo che l’ideale quantità di sonno per notte sia di 8 ore. E allo stesso modo percepiamo chiaramente che dormire poco non aiuta le nostre attività quotidiane, provocando stanchezza, sonnolenza, deficit di attenzione e altri sintomi di difficoltà.

Tuttavia uno studio appena condotto dal professor Franco Cappuccio dell’University of Warwick, sembrerebbe dimostrare che anche dormire troppo – ovvero più delle 8 ore canoniche – potrebbe comportare seri rischi per la salute.

Il professor Cappuccio ha infatti diviso i pazienti osservati nello studio in 3 gruppi: quelli che dormivano meno di 6 ore per notte; quelli che dormivano tra le 6 e le 8 ore per notte; quelli che dormivano più di 8 ore per notte.

Nel follow up dello studio il professor Cappuccio ha riscontrato che il rischio di mortalità cresceva del 12% rispetto alla media in coloro che dormivano meno di 6 ore, e di ben il 30% in quanti dormivano più di 8 ore (una percentuale comparabile a chi fuma o eccede con l’alcol).

Ora, si potrebbero fare due obiezioni: la prima è che è difficile stimare esattamente la quantità di sonno individuale per notte (normalmente si tende addirittura a sovrastimare le ore di sonno) e soprattutto la qualità del sonno; secondo che chi aveva dichiarato di dormire più di 8 ore poteva far uso di sostanze che favoriscono il sonno oppure di essere affetto da qualche malattia, per esempio la depressione.

Ma il professor Shawn Youngstedt della Arizona State University ha condotto un ulteriore studio nel quale un gruppo di adulti è stato indotto a dormire due ore in più per notte per tre settimane e il risultato è che i soggetti analizzati dichiaravano di soffrire di maggiori stati depressivi e infiammatori, soprattutto indolenzimento e mal di schiena.

Ora, secondo il professor Shawn Youngstedt questo sarebbe da collegare alla maggior inattività comportata dalle ore di sonno in più (circa 2 giorni in più a letto nell’arco delle 3 settimane)

A questo punto la domanda è: ma quante ore di sonno bisogna dormire per notte? Per rispondere alla domanda il professor Cappuccio ricorda come fino al 17° secolo il sonno era rappresentato da brevi fasi di poche ore intervallate ad altre di attività e veglia, e che la tendenza a voler dormire in una sola tranche per notte si è palesata solo con la modernità. Di fatto oggi il 75% della popolazione dorme tra le 6 e le 8 ore per notte, che è anche la quantità associata ai minori livelli di rischio per la salute.

Credits: FlickrCC Darla Hueske

©RIPRODUZIONE RISERVATA