Come fare palestra in casa in modo davvero utile

come fare palestra in casa

Fare palestra in casa è possibile e anche utile, a patto però di essere motivati, di farlo con costanza, di avere ben chiaro perché ci si vuole allenare a casa, quali sono gli obiettivi del proprio allenamento e, insieme agli eventuali attrezzi da home fitness che si possono acquistare, aver cura di organizzare gli spazi pensando prima di tutto alla sicurezza, propria e dell’abitazione.

Fare palestra in casa: vantaggi e svantaggi

Fare palestra in casa ha alcuni aspetti positivi ma anche parecchie difficoltà. Tra i vantaggi di fare palestra in casa c’è quello di potersi allenare senza perdere tempo per andare nel centro fitness, che non bisogna fare i conti con l’affollamento alle macchine, che sicuramente, una volta acquistata l’eventuale attrezzatura, poi non ci sono altri costi fissi mensili da sostenere, come l’abbonamento, e che chiaramente ci si può allenare quando si vuole.

Però ci sono anche alcune controindicazioni. Tra i primi svantaggi di fare palestra in casa c’è che bisogna essere molto motivati, perché ci sono migliaia di persone che hanno attrezzato una palestra a domicilio e l’unico risultato che hanno ottenuto è stato quello di spendere dei soldi e procrastinare continuamente fino a non allenarsi mai. Nel dubbio, qui trovi 4 trucchi per motivarti davvero.

Poi ci sono problemi di spazio, a meno di non avere a disposizione una stanza abbastanza grande da permettere di fare tutti gli esercizi che si farebbero in una centro fitness. C’è anche il fatto che, senza la guida di un personal trainer, è molto facile fare errori, sia nella corretta esecuzione degli esercizi, che potrebbe comportare infortuni, che nei carichi dei pesi. Bisogna poi considerare che un programma di allenamento, per essere efficace, deve essere progressivo e variato, cioè partire dal poco e semplice e aumentare volume, intensità e complessità degli esercizi, e se non si hanno competenze specifiche è difficile riuscire a fare un programma di allenamento che funziona (sì, fare il personal trainer o l’istruttore di palestra è un lavoro che prevede competenze tecniche specifiche che non si improvvisano).

In ogni caso, ciascuno è libero di valutare da sé i pro e contro di fare palestra in casa e, una volta che si è convinti e motivati, bisogna aver ben presente perché si vuol fare palestra in casa: se per dimagrire, tonificare, migliorare la mobilità e la flessibilità, fare un allenamento cardiovascolare o, più semplicemente, sfogare lo stress.

Una volta deciso perché si vuole fare palestra in casa si porrà l’esigenza di comprare o meno dell’attrezzatura da home fitness.

Fare palestra in casa a cosa serve

In via del tutto teorica fare palestra in casa serve un po’ a tutto: in base al programma e all’eventuale attrezzatura disponibile si può fare un allenamento per dimagrire, uno per tonificare, uno per aumentare la muscolatura, uno aerobico che migliora la condizione cardiovascolare, uno posturale per eliminare le cause di alcuni dolori muscolo-articolari tipici della vita sedentaria.

Fare palestra in casa per dimagrire

Allenarsi in casa per perdere peso è possibile, a patto di sapere come fare palestra in casa per dimagrire. Come abbiamo spiegato qui per la corsa e qui per il ciclismo, per dimagrire davvero con l’allenamento quello che conta è l’intensità, ovvero la frequenza cardiaca, alla quale si eseguono gli esercizi e in generale tutto l’allenamento.

In casa si può correre o camminare sul tapis roulant (qui spieghiamo quali caratteristiche valutare per acquistarlo) oppure pedalare con una cyclette o fitness bike, o anche utilizzare una elittica o un rematore domestico. Ma può andar bene anche saltare la corda o eseguire un circuito di Interval Training ad Alta Intensità a corpo libero come questo.

Fare palestra in casa per aumentare i muscoli

Anche fare palestra in casa per aumentare i muscoli si può, ma in questo caso occorre dotarsi di attrezzatura da home fitness come manubri, bilancieri, kettlebell, TRX se non qualcosa di ancora più strutturato come una macchina multifunzione. Ovviamente non basta comprare gli attrezzi, serve anche avere un programma di allenamento che sia improntato prima di tutto su un sovraccarico progressivo, cioè all’aumento del carico nel tempo per indurre un adattamento fisiologico.

Non è una cosa che si improvvisa (qui abbiamo cercato di spiegare come allenarsi con i pesi) e se non si hanno competenze e conoscenze specifiche non basta guardare gli esercizi su youtube, è necessario anche rivolgersi a un personal trainer (ce ne sono anche che lavorano online, fornendo schede di lavoro e facendo supervisione da remoto).

Fare palestra in casa per migliorare mobilità e flessibilità

Fare palestra in casa per migliorare mobilità e flessibilità è forse la cosa più semplice tra tutte: non serve molto spazio, basta un tappetino morbido a terra, e gli esercizi di stretching, mobilità e yoga che si trovano anche online o in numerose App per il fitness non hanno particolari controindicazioni, almeno quelli più semplici e alla portata di tutti.

Fare palestra in casa: cosa serve

Ma quindi cosa serve per fare palestra in casa? Sicuramente dello spazio, che sia di almeno 25 metri quadri per permettere di muoversi liberamente senza il rischio e pericolo di farsi male sbattendo contro mobili, lampadari, stipiti e altri oggetti. Altro aspetto non banale è che il locale sia ben areato, altrimenti in poco tempo l’odore di sudore farà passare davvero la voglia di allenarsi. Poi sicuramente un materassino da palestra per gli esercizi a terra a corpo libero ma anche qualcosa di più grande, morbido e antiscivolo se già si vogliono fare allenamenti più intensi con o senza pesi: il rischio di scivolare e farsi male infatti non è remoto né banale. Attenzione anche al sudore che cola a terra, che aumenta il rischio di scivolare e che comunque obbliga a pulire e disinfettare per terra a fine allenamento.

Quanto all’attrezzatura, nel caso di manubri, bilancieri, dischi dei pesi o kettlebell, per l’home fitness è sinceramente consigliato scegliere quelli gommati, che in parte attutiscono i rumori ma soprattutto non fanno danni a pavimenti e piastrelle: costano un po’ di più ma a fronte di un pavimento da rifare sono sicuramente un risparmio.

 

Nel frattempo puoi trarre ispirazione dai nostri Fitness Basic Training Tutorial con Igor Castiglia

 

Credits photo: CC Pixabay

©RIPRODUZIONE RISERVATA