IFA 2019, il primo smartwatch Puma

smartwatch-puma

 

A IFA 2019 c’è il primo smartwatch sportivo targato Puma. È realizzato da Puma e Fossil Group ed è una prima assoluta per il marchio. Il nome è semplicemente Puma ed è un orologio sportivo con sistema operativo Wear OS di Google e piattaforma Qualcomm Snapdragon Wear 3100 integrati. Un prodotto wearable progettato per aiutare gli atleti ad allenarsi, rimanere motivati, monitorare gli obiettivi e connettersi con gli altri mentre sono in movimento.

 

>> LEGGI ANCHE: Garmin Fenix 6: i motivi per comprarlo

 

Com’è il primo smartwatch Puma

Puma vuole essere punto d’incontro tra sport e tecnologia, con una cassa sagomata in nylon e alluminio che garantisce una vestibilità ultra leggera. Il cinturino ruvido in silicone offre aderenza e traspirabilità, per ridurre al minimo la sudorazione durante l’attività fisica. Disponibile in tre colorazioni alla moda, lo Smartwatch PUMA è pensato non solo per la palestra, ma anche per la vita di tutti i giorni.

 

>> leggi anche: camminare per dimagrire e restare in forma

Le funzioni di Puma Smartwatch

Con Google FitTM, lo Smartwatch PUMA può monitorare attività come pilates, canottaggio o spinning, e contare le ripetizioni nell’ambito di esercizi di potenziamento muscolare come le flessioni. In “modalità allenamento”, Google Fit è in grado di monitorare continuamente il battito cardiaco e gli obiettivi di attività e notifica agli utenti, con il completamento degli obiettivi.

Lo smartwatch ha a disposizione vari tipi di quadrante interattivo. Tra questi, il quadrante “Scorecard”, che mostra ora, data e battito cardiaco, e che consente all’utente di scegliere le informazioni per la visualizzazione rapida. Gli utenti possono anche caricare foto dai social media e visualizzarle direttamente sul loro smartwatch.

Sarà disponibile da novembre.

 

Su smartwatch e braccialetti fitness

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA