10 consigli per iniziare ad andare in MTB

Iniziare ad andare in MTB consigli

Per iniziare ad andare in MTB servono essenzialmente una bicicletta mountain bike e un po’ di costanza. Cioè quella cosa per cui non abbandoni la bici alla prima volta che ti fanno un po’ male le gambe (o il sedere…) e ti arrendi prima ancora di cominciare. Ma siccome cantine e garage sono pieni di mountain bike usate giusto un paio di volte e poi lasciate lì, praticamente nuove, a prendere polvere e ruggine, ecco 10 consigli per cominciare ad andare in mountain bike e non smettere praticamente più. Con una premessa, che è il consiglio numero 0: prima di rompere il salvadanaio, staccare l’assegno o strisciare la carta di credito per una bicicletta nuova fiammante prova a noleggiarne qualcuna – i noleggiatori si trovano ovunque, dalle località di montagna a quelle di mare come in città – o a partecipare agli eventi promozionali in cui i marchi produttori permettono di provare le bici. Ti renderai conto da solo di molte delle cose che stiamo per raccontarti nei nostri 10 consigli.

10 consigli per iniziare ad andare in MTB

Scelta e acquisto della bicicletta, prime uscite, allenamento, attrezzatura indispensabile e attrezzatura superflua, piccoli e grandi inconvenienti ed errori da non commettere: ecco i nostri 10 consigli per iniziare ad andare in MTB.

Prendi una bici della giusta misura

Sì, anche le bici hanno misure diverse e sono vendute in taglie, come i vestiti. La divisione non è univoca, ogni marca inserisce, nella stessa taglia, biciclette con dimensioni del telaio più o meno variabili. La cosa importante da sapere è che la taglia di una bicicletta dipende dalla tua altezza, o meglio dall’altezza del cavallo: qui trovi la spiegazione in dettaglio. In un buon negozio di biciclette dovresti almeno trovare un venditore in grado di consigliarti la taglia giusta e regolarti di conseguenza anche l’altezza della sella (comunque qui puoi leggere come fare).

Iniziare ad andare in MTB: spendi il giusto

Il giusto in rapporto alla qualità della bicicletta, non in relazione al tuo conto in banca. Liberissimo di comprare una bicicletta da parecchie migliaia di euro, ma spendere il giusto per la prima MTB significa sostanzialmente stare tra le 800 e le 1500 euro per una Front e tra le 1500 e le 2500 euro per una Full (le Front sono quelle ammortizzate solo davanti, le Full anche dietro: la spiegazione la trovi qui). A meno di queste cifre ragionevolmente compri qualcosa che ti darà cattive sensazioni in sella e durerà davvero poco. In fondo si tratta anche di dare un po’ di valore al proprio impegno e ai propri desideri.

PS: lascia perdere l’usato online: in primis perché può essere di dubbia provenienza e poi perché se sei un neofita non sarai sicuramente in grado di renderti conto dei danni e dei problemi della bici che stai comprando (le MTB vengono strapazzate più delle bici da strada). Qui trovi alcuni consigli per comprare l’usato, ma fai che valgono solo se vai in un negozio affidabile e che ti offre assistenza post vendita.

Prendi una MTB con ruote da 27,5″

La prima differenza che noterai quando entri in un negozio di mountain bike è che ci sono ruote piccole, medie e grandi. Per dirla meglio: ci sono MTB con ruote da 26″, 27,5″ e 29″. Magari quelle da 26″, le più piccole, non le trovi neanche, perché era un diametro usato soprattutto nel passato, ma comunque la cosa da sapere è che ciascuna misura ha i suoi pro e i suoi contro, e che le ruote da 27,5″ sono il giusto compromesso per fare un po’ di tutto (almeno per le capacità di un principiante). Se ti interessa la questione del diametro delle ruote la trovi spiegata qui.

Fregatene di tutti gli altri componenti di una MTB

Il prezzo, e la qualità, di una MTB dipendono anche da qualità e prezzo di tutti gli altri componenti: freni, cambio e trasmissione, sella, manubrio, ammortizzatori, etc. Sono tutte cose molto tecniche che, se non sei mai andato in MTB o lo hai fatto per l’ultima volta nel millennio scorso, ti farebbero solo venire il mal di testa. Fissa un budget per te ragionevole all’interno dei range che ti abbiamo suggerito e lasciati guidare da un venditore esperto. In fondo se lo fai quando acquisti l’auto, perché non dovresti farlo quando acquisti la bicicletta?

Nel frattempo, se vuoi puoi cominciare a farti una conoscenza con questi nostri approfondimenti:

Comincia piano e con un rapporto leggero

La tentazione è forte: ho la mountain bike = salgo a tutta in cima alla montagna. Non è così, a meno che non voglia ritrovarti con le gambe di piombo, il fiatone, gli occhi fuori dalle orbite e in testa dubbi mistici. Scegli percorsi misti asfalto e sterrato, tendenzialmente pianeggianti o con leggeri dislivelli, e comincia con “brevi” giri – una ventina di km? Dovresti farcela in 1 oretta più o meno – e rapporti leggeri e agili (come usare i cambi in MTB lo trovi spiegato bene qui). All’inizio è importante “far girare le gambe” e abituarsi a stare in sella, poi arriverà anche il resto, vedrai.

Sii costante

Uscire la domenica e fare 120 km di botto non significa aver fatto 120 km in una settimana ma esserti stancato eccessivamente e per nulla. Qualunque sia il motivo per cui vuoi iniziare ad andare in MTB (Dimagrire? Stare all’aperto? Sentirti felice?) la cosa migliore è farlo un poco per volta ma spesso. Per cui meglio 3 uscite da 40 km (o meglio ancora 4 uscite da 30 km) e aumentare piano piano sia la distanza (e quindi il tempo in cui stai in giro) che i dislivelli che affronti. Idealmente puoi seguire questo programma.

Vestiti adeguatamente

Il che non significa spendere centinaia di euro per comprare l’outfit più costoso per andare in MTB. Però almeno evitare il cotone e usare una t-shirt tecnica (il perché è spiegato qui), portare con te una giacca tecnica antivento / antipioggia sempre (sì, anche in estate, non ti consigliamo di sperimentare cosa significa finire sotto un temporale in bicicletta e poi rimanere fradicio…) e usare pantaloncini da ciclismo sì, questo è indispensabile. NB: il casco, in Italia, per gli adulti, non è obbligatorio per andare in bicicletta, ma in MTB, in un bosco con rami e rischio potenziale di cadute maggiore è caldamente consigliato.

Puoi fugare molti dei tuo dubbi su abbigliamento e attrezzatura qui di seguito:

Impara a guidare una MTB

Almeno le basi, ma impara a guidare una MTB: come guidarla in salita, in discesa (qui i trucchi), affrontare le curve e superare gli ostacoli è il minimo indispensabile per divertirti in sicurezza.

Impara le basi della manutenzione della tua MTB

No, non devi diventare un meccanico da ciclofficina, ma almeno sapere come pulire la MTB quando è sporca di fango (lo trovi spiegato qui), come pulire e ingrassare la catena (puoi leggerlo qui) e cosa fare se buchi uno pneumatico sì, è importante saperlo.

Divertiti

L’ultimo è il consiglio più importante: divertiti! Sì, sentirai parlare della mistica della fatica e di un sacco di altre cose che magari ti entreranno sotto pelle con il tempo, ma la cosa più importante, prioritaria è fondamentale è divertirsi. Se la prendi nel verso giusto scoprirai che una MTB ti può portare virtualmente ovunque e questa sarà una bellissima e imprevista svolta nella tua vita.

Foto di mtbevents17 da Pixabay

©RIPRODUZIONE RISERVATA