Arriva il noleggio a lungo termine delle E-Bike

Noleggio a lungo termine delle e-bike

Arriva il noleggio a lungo termine delle E-bike. Le biciclette stanno diventando sempre più protagoniste della mobilità urbana, in particolare quelle a pedalata assistita destinate a crescere a livello globale di 15 volte entro il 2030, secondo una ricerca di McKinsey Center For Future Mobility. Un aumento accompagnato dall’ampliamento dell’offerta, non soltanto in termini di varietà di modelli, ma pure di formule di “possesso”. Al classico acquisto si è già aggiunta nel tempo la condivisione dei cicli, ormai divenuta una realtà in molte città con i servizi a flusso libero ad affiancarsi a quelli basati su stazioni fisse. Secondo il 4° rapporto dell’Osservatorio nazionale sulla Sharing Mobility i noli in Italia sono passati da 5,6 a 12,5 milioni tra il 2015 e il 2019, merito dell’incremento della flotta, arrivato a superare 35.000 unità, e all’introduzione di 5.413 bici a pedalata assistita. Numeri, per altro, parziali poiché lo studio considera soltanto l’offerta dei servizi con più di 80 cicli presenti nei capoluoghi di provincia, limitando, di fatto, l’analisi a 31 città.
Ad emergere di recente sono altre modalità di “possesso” dei cicli, come lo sharing condominiale, dove i residenti di un palazzo condividono uno o più cicli, comprese le cargo bike per andare a fare la spesa o per portare i bambini a scuola. Una proposta ancora marginale per l’esigenza di avere spazi condivisi attrezzati, soprattutto se i modelli condivisi sono elettrici. Più promettente in prospettiva futura appare il noleggio. Più del classico “affitto” a ore o a giornata ormai consolidato nelle località turistiche, la formula maggiormente destinata a diffondersi per gli esperti è il noleggio a lungo termine.

Pubblicità

L’arrivo a Milano di Swapfiets
La prima proposta di locazione di biciclette per periodi prolungati è nata nei Paesi Bassi nel 2014 per merito della start up Swapfiets. Una formula divenuta presto una realtà tanto da espandersi in Germania, Belgio e Danimarca seducendo oltre 220.000 persone. In Italia è arrivata a metà 2020, per il momento nella sola città di Milano, con un’offerta semplice: basta registrare i propri dati nel sito (compresi quelli necessari per il pagamento con carta di credito o con addebito in conto corrente), scaricare l’App di gestione (android e iOS) e scegliere le opzioni preferite. In particolare si può optare tra l’abbonamento mensile o per quello semestrale rinnovabile in automatico di mese in mese ed esentato dal pagamento della tariffa di 15 euro una tantum dovuta per l’attivazione del servizio. Da selezionare è pure la bici desiderata tra le tre disponibili. La più economica (da 16,90 euro/mese) è la Original, una classica bici olandese con portapacchi anteriore, luci a Led, freno posteriore a contropedale e cambio a rapporto fisso. Poco più cara (19,90 euro) è la Deluxe 7, modello dotato di cambio nel mozzo a 7 velocità, mentre per chi desidera ridurre la fatica o allungare le percorrenze è disponibile la Power 7 (74,90 euro). Si tratta di un modello a pedalata assistita con kit Shimano Steps E-6000 con motore nel movimento centrale alimentato da batterie integrate da 504 Wh sufficienti per autonomie fino a 145 km. Ha cambio nel mozzo a 7 rapporti e, come le sorelle muscolari, blocco della ruota posteriore e lucchetto. Per tutte il contratto prevede il ritiro in negozio o la consegna a casa, il servizio di assistenza con segnalazione tramite app e l’eventuale sostituzione del mezzo entro le 48 ore in caso di guasto non riparabile. È prevista anche l’assicurazione contro il furto, ma con penali piuttosto alte (dai 350 euro per l’Original ai 1.000 per la Power 7).

Le e-bike degli specialisti del nolo
A rimarcare l’interesse per il “rent bike” sono le proposte in arrivo dagli specialisti del noleggio auto. La prima a crederci è Arval (ma altri sembrano volerne seguire l’esempio), multinazionale del nolo con un’innovativa strategia per ampliare l’offerta di mobilità e per ridurre le emissioni derivate dalla propria attività. Un piano comprendente anche l’avvio del noleggio a lungo termine di e-bike, al momento proposta in forma sperimentale ai soli dipendenti delle aziende con un contratto già attivo con Arval. Il progetto avviato in sei paesi europei, compresa l’Italia, prevede la fornitura di una Kalkhoff Endeavour con sistema Bosch Performance con motore nel movimento centrale da 65 Nm e batterie da 400 Wh, capacità adeguata per gli spostamenti urbani. Ha ruote da 28” con pneumatici antiforatura, forcella ammortizzata, freni a disco idraulici e trasmissione a 8 velocità. Di serie ci sono pure luci a Led, portapacchi posteriore e lucchetto. I contratti sono di 12 o 24 mesi con tariffe rispettivamente di 113 e 87 euro/mese comprensive di casco, assicurazione contro il furto e i danni e la manutenzione ordinaria e straordinaria con assistenza presso la capillare rete di negozi autorizzati di Focus Group.

Le proposte di produttori e negozianti
La formula del noleggio piace tanto da indurre altri soggetti a entrare in un mercato con previsioni in crescita. A provare la via della locazione sono gli stessi produttori di cicli. Askoll sta sperimentando nel proprio store di Milano il nolo dei tre modelli in gamma (eB1, eB4 ed eB5) con tariffe da 229,90 euro/mese. Five, il costruttore bolognese detentore dei marchi Italwin e Wayel, ha avviato il servizio Rent e-bike con due formule con possibilità di restituire l’e-bike a fine contratto, riscattarla o rinnovare il nolo con altri modelli. La “bike to work” è riservata ai privati possessori di partiva Iva e prevede un anticipo e un canone trimestrale comprensivo di assistenza e assicurazione contro terzi e furto. Il “Noleggio a lungo termine full service” è riservata alle aziende e prevede opzioni supplementari, come la copertura Kasko o la possibilità di aggiungere optional come borse o navigatore Gps. Simile è la proposta di Fantic, seppur maggiormente orientata ai noleggiatori di professione e alla strutture ricreative desiderose di bici a pedalata assistita da fornire alla propria clientela. Per entrambe, i dettagli (compresi quelli economici) del nolo sono a trattativa privata. A seguire la strada del rent bike a lungo termine sono pure i negozi specializzati con proposte articolate dedicate a privati o aziende tra i quali segnaliamo Mondo eBike, l’Ebike Store Brescia, Bentec eMotion e NewsBike.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità