Bonus bici nel 2021 con il bonus mobilità: 1500 euro a chi rottama l’auto

bonus bici 2021

Il bonus bici torna nel 2021? Nel caso in cui dovesse essere confermato, si affiancherà a un bonus mobilità da 1500 euro per coloro che rottamano l’auto entro il 31 dicembre 2021: un rimborso per l’acquisto di bici e e-bike molto interessante.
Il 9 dicembre si è chiusa la seconda tornata di richieste per ottenere il buono mobilità nella formula del rimorso del 60% delle spese di acquisto dei mezzi green acquistati dal 4 maggio al 2 novembre. Le domande, in seguito ai problemi del click day del 3 novembre, sono state riaperte il 9 novembre per consentire a tutti coloro che non erano riusciti a registrarsi di ottenere il rimborso previsto dalla misura approvata nel Decreto Rilancio.
Alcuni dei rimborsi richiesti dal 9 novembre stanno già cominciando ad arrivare, ma le erogazioni verranno completate nel primi mesi del 2021. Si chiude quindi quello che dovrebbe essere solo il primo capitolo di una iniziativa molto discussa, ma che di fatto ha tenuto vivo il mercato delle biciclette e dei mezzi di micromobilità elettrica in un momento di enorme difficoltà, sovvenzionando più di 600mila acquisti in poco più di due mesi.
>> LEGGI ANCHE: Cashback Natale e sport: gli acquisti che puoi fare e i negozi compatibili

Pubblicità

Bonus bici nel 2021 con il bonus mobilità per le auto

Secondo Sky, il bonus bici potrebbe tornare nel 2021. La misura, infatti, pare sia inclusa anche nella bozza della Legge di Bilancio 2021, dunque è molto probabile che venga riproposta.
Tuttavia, al momento ci sono ancora incertezze dato che l’iter parlamentare per l’approvazione della legge è ancora in corso. Per il bonus mobilità 2021 potrebbero essere stanziate risorse per un massimo di 20 milioni di euro annui dal 2021 al 2023 e 30 milioni di euro annui dal 2024 al 2026.

1500 euro da spendere in bici per chi rottama l’auto

In ogni caso, dall’anno nuovo tornerà sicuramente un’iniziativa che potrebbe convincere diversi cittadini a convertirsi alla mobilità sostenibile. Si tratta del bonus originariamente previsto per i residenti nei comuni caratterizzati dai tassi di inquinamento più elevati.
In cosa consiste? Coloro che, entro il 31 dicembre 2021, rottamano un’automobile fino alla classe Euro 3 o un motociclo fino alla classe Euro 2 (all’Euro 3 per quelli a due tempi) otterrà un bonus di 1500 euro (per le auto) e 500 euro (per le moto e i motorini) che potrà essere utilizzato per biciclette, e-bike, servizi di mobilità condivisa e abbonamenti ai mezzi pubblici. Il bonus sarà da spendere entro il 2024.
Per finanziare questi incentivi sono già stati stanziati 150 milioni di euro, a cui bisognerà aggiungere altri 100 milioni previsti nella Legge di Bilancio.
>> LEGGI ANCHE: Nuovo Codice della Strada per le biciclette 2020: tutte le novità

I dati del bonus bici 2020

Nel frattempo, il Ministero dell’Ambiente ha diffuso i dati inerenti al buono mobilità 2020. Il bonus bici ha sostenuto l’acquisto di 614mila biciclette, e-bike e mezzi di micromobilità elettrica (specialmente i monopattini). I numeri dell’inizio di dicembre parlano inoltre di 43.643 rimborsi già arrivati ai negozianti per un totale di 16,68 milioni di euro. Sono invece 249.884 i rimborsi destinati ai cittadini, per un totale di 83,45 milioni di euro.
“Il giudizio sull’incentivo è ampiamente positivo, anche se ci aspettavamo richieste di incentivi per circa un milione di biciclette, stimiamo che le vendite per l’intero 2020 possano balzare del 20% superando quota due milioni”, ha detto Piero Nigrelli, responsabile biciclette per Confindustria Ancma, al sito del Sole 24 Ore.
[Photo by: Dorothy Castillo / Pexels]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità