Milano, branco di cinghiali in giro per la città (senza mascherina)

cinghiali a milano

Avvistati sei cinghiali a Milano nella mattinata di oggi: sono arrivati nuotando nel Naviglio Grande. Milano: terra di piccioni, nutrie, papere lungo i navigli e di… cinghiali. In alcune zone del capoluogo milanese, tra cui la centrale Darsena (da dove è cominciato il loro tour per la città), nella mattinata di oggi sono stati avvistati dei cinghiali scorrazzare liberamente tra le vie. A comunicarlo sono stati i vigili del fuoco, che finora ne hanno catturati due di quello che, a quanto pare, è un branco composto da sei cinghiali.

Pubblicità

Cinghiali a Milano: cosa sta succedendo

Secondo quanto riportato da Sky TG24, in mattinata alcuni passanti hanno notato questi animali mentre nuotavano in Darsena. I cinghiali, a un certo punto, sono usciti dall’acqua e si sono dispersi per la zona. Uno di loro, scrive MilanoToday, è stato avvistato in via Walter Tobagi, a più di 3 chilometri dalla Darsena. Quella che sembra una notizia divertente, però, è un fatto che va preso sul serio, dato che i cinghiali possono rivelarsi pericolosi per l’uomo. Qui vi spieghiamo cosa fare quando ne incontrate uno nel bosco, ma non sui Navigli mentre bevete un caffè su un tavolino all’aperto. I vigili del fuoco, nel frattempo, hanno allertato il resto delle forze dell’ordine per unire le forze e catturare gli esemplari rimasti, i quali verranno narcotizzati e riportati in un luogo adatto.

Cinghiali a Milano: come ci sono arrivati

Questi cinghiali sono arrivati in Darsena nuotando lungo le acque del Naviglio Grande, imboccato dagli animali all’altezza di Gaggiano. In questo comune della città metropolitana di Milano, infatti, ieri notte alcuni cittadini hanno notato la presenza dei cinghiali, che si sono poi buttati in acqua. Non è la prima volta che questi mammiferi finiscono nelle acque del Naviglio, ma finora non è mai successo di vederli nuotare fino a Milano (per poi addirittura girare per la città). Questo testimonia che i cinghiali hanno sempre meno paura dell’uomo e degli ambienti antropizzati.

[Photo by domeckopol / Pixabay]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità