Zona arancione: per sport si può andare in un altro Comune

Decreto Natale: in zona arancione per sport si può andare in un altro Comune

Secondo le FAQ del Decreto Natale: in zona arancione per sport si può andare in un altro Comune, quindi recandosi in una località diversa da quella di residenza e domicilio. È la novità appena pubblicata il giorno 24 dicembre 2020 sul sito del Governo nelle FAQ relative ai cosiddetti giorni arancioni:

È possibile recarsi in un altro Comune al solo scopo di fare lì attività sportiva? In alternativa, è possibile varcare i confini comunali mentre si pratica l’attività sportiva (per esempio correndo o valicando un monte), per concluderla comunque all’interno del proprio Comune?
È possibile recarsi in un altro Comune, dalle 5 alle 22, per fare attività sportiva in quella località qualora questa non sia disponibile nel proprio Comune (per esempio, nel caso in cui non ci siano campi da tennis). Inoltre è possibile, nello svolgimento di un’attività sportiva che comporti uno spostamento (per esempio la corsa o la bicicletta), entrare in un altro Comune, purché tale spostamento resti funzionale unicamente all’attività sportiva stessa e la destinazione finale coincida con il Comune di partenza.
Si ricorda che, durante lo svolgimento dell’attività sportiva, è sempre necessario mantenere la distanza di almeno 2 metri dalle altre persone.

Decreto Natale: in zona arancione per sport si può andare in un altro Comune

E mentre per i giorni di “zona rossa” si parla esplicitamente di corsa e ciclismo ma non di spostarsi in un altro comune per praticare un’attività non disponibile nel proprio Comune, questo è invece quanto è concesso nelle giornate di zona arancione. La FAQ del Governo cita il tennis (qualora non ci siano campi da tennis nel proprio Comune) e di “valicare un monte” (sic). Quindi nei giorni arancioni è possibile uscire dal proprio Comune a bordo di un mezzo di trasporto al fine di andare a praticare un’attività sportiva in un altro Comune. Ragionevolmente per quanto non esplicitato rimanendo all’interno della propria regione. Fatto questo che potrebbe aprire alla possibilità di fare escursioni in montagna, sci di fondo, scialpinismo oltre ovviamente al tennis e a ogni altro sport consentito in forma individuale e/o rispettando il distanziamento.

> AGGIORNAMENTO 8 GENNAIO 2021

Questa norma relativa alla zona arancione era limitata solo al periodo delle vacanze di Natale e non si applica dopo il 7 gennaio, come specificato nelle FAQ del Governo pubblicate nella tarda serata di oggi.

Per sapere cosa si può fare e cosa è vietato, dal punto di vista dello sport, nei giorni o nelle zone arancioni leggi questo altro nostro articolo.

Foto di goosyphoto da Pixabay

©RIPRODUZIONE RISERVATA