Giro d’Italia 2017: le tappe da vedere in Sardegna, Sicilia e Puglia nella prima settimana

Giro 2017 tappe prima settimana sud Italia_ETNA

Non c’è evento sportivo che possa fotografare l’Italia come il Giro d’Italia 2017. L’edizione del centenario prende il via dalla Sardegna dove la corsa rosa da Alghero, dopo tre tappe, raggiunge Cagliari. Da qui la carovana sbarca in Sicilia, regione che offre spunti di ogni genere a chi è appassionato di sport e di attività outdoor.

Pubblicità

> Guarda anche: le tappe della seconda settimana del Giro d’Italia 2017 dedicate a Pantani, Bartali e Coppi; e le tappe della terza settimana tra Alpi e Dolomiti.

Le tappe del Giro 2017 in Sicilia

La quarta tappa prende il via da Cefalù, località turistica di grande richiamo a 70 km da Palermo e che fa parte del Parco delle Madonie, dove è possibile effettuare moltissime escursioni trekking e anche a cavallo. Quello delle Madonie è un patrimonio sentieristico di quasi 300 km. Un’escursione affascinante è quella alle Gole di Tiberio, un’attività che dura due ore consiste nell’attraversamento delle Gole in canotto e nella discesa di una parte del fiume Pollina fino all’arrivo alle Piccole Gole, dove sarà possibile farsi il bagno. Rimanendo invece sulla costa, Cefalù è luogo ideale per fare snorkeling e immersioni.

La tappa ciclistica si conclude sull’Etna a Rifugio Sapienza a quota 1982 metri, passando prima per luoghi ricchi di fascino e storia come Bronte, cittadina del Parco dell’Etna e del Parco dei Nebrodi, famosa per i suoi pistacchi, per i quali a settembre si celebra una famosa sagra che attira migliaia di turisti anche dall’estero. Sulla via per raggiungere l’Etna si transita da Santa Maria di Licodia, dove c’è una pietra, la petra pirciata, uno sperone di roccia calcarea con un buco che la leggenda vuole sia stato creato da un ciclope, Carlapone, che sfidando gli altri giganti Polifemo e Bronte, appoggiò il dito sulla pietra, sfondandola, per dimostrare la sua forza.

Dopo 180 chilometri i corridori taglieranno il traguardo sull’Etna, dove sono svariate le attività che si possono praticare dal trekking, trial, speleologia, mtb, canyoning, parapendio. Proprio le escursioni sulle pendici del famoso vulcano permettono di scoprire le antiche trazzere che i contadini percorrevano per andare a lavorare nei campi. Atmosfere incredibili e un paesaggio unico.

Vivi l’esperienza della tappa Cefalù-Etna dal Villaggio di Partenza ad un posto in prima fila all’arrivo.

Le tappe del Giro 2017 in Puglia

Lasciata la Sicilia e successivamente la Calabria, il Giro d’Italia entra in Puglia e nell’ottava tappa, in programma sabato 13 maggio, arriva a Peschici (con partenza da Molfetta), località balneare che fa parte del Parco Nazionale del Gargano e più volte premiata con la Bandiera Blu per le qualità dell’acqua del suo mare. Molte le spiagge da visitare come quella di Calalunga, Zaiana e Manaccora. Proprio il Parco del Gargano è il luogo ideale per fare trekking e mountain bike. Molti i percorsi che si possono fare passando dalla macchia mediterranea fino alla Foresta Umbra. Rimanendo in sella a una bici, ma senza dover vincere una tappa, è possibile percorrere un anello di 122 chilometri che da Mattinata del Gargano porta nel parco per poi tornare sulla costa passando da Vieste, Pugnochiuso e Grotta Smeralda. A 12 miglia nautiche dal Gargano, un piccolo paradiso, l’arcipelago delle Tremiti luogo ideale per gli appassionati di diving per immersioni nelle grotte e intorno agli scogli dell’isola Caprara.

Vivi l’esperienza della tappa Molfetta-Peschici, percorrendo in bici gli ultimi 50 km della tappa.

Credits photo: RCS Sport

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità