In Sardegna, a fine giugno, le regate degli spettacolari catamarani “volanti”

Vela Catamarani

Dal 28 giugno al 1° luglio, nelle acque dell’Area Marina Protetta “Capo Carbonara” che si trova nella Sardegna sud orientale, nella zona di mare Tirreno che va da capo Boi fino all’area antistante l’Isola Serpentara, avrà luogo il GC32 Racing Tour, circuito di regate riservate agli spettacolari catamarani monotipo di 10 metri che riproducono in scala i mezzi su cui si gareggia per l’America’s Cup.

Pubblicità

Scafi che raggiungono la velocità di oltre 40 nodi

Il mare di Capo Carbonara diventa l’anfiteatro naturale per le spettacolari evoluzioni di questi “scafi volanti” che, grazie ai foil, riescono a staccarsi completamente dall’acqua, raggiungendo punte di velocità di oltre 40 nodi. Alla kermesse sarda prenderanno parte 11 team in rappresentanza di 8 paesi (Argentina, Francia, Giappone, Isole Bermuda, Principato di Monaco, Spagna, Stati Uniti, Svizzera), per un totale di oltre 50 velisti tra i più titolati e conosciuti del panorama velico internazionale. Base operativa delle imbarcazioni sarà il Marina di Villasimius, il porto turistico della città,  già eletto miglior marina italiano a Expo 2015. Qui oltre all’ormeggio delle barche verrà allestito il villaggio della regata, in cui il pubblico potrà familiarizzare con il mondo GC32 e conoscerne i protagonisti.

> Leggi anche: Cos’è il foil e perché è il futuro della vela

Vela e mare in una cornice paessagistica unica

Velisti, organizzatori e partner saranno ospiti del Tanka Village Golf & SPA di Valtur che, grazie a questa operazione di marketing, si lega ad uno sport emozionante e chic come la vela. Grande la soddisfazione di Amedeo Ferrigno, direttore del Porto turistico “Marina di Vilasimius”: “Siamo felici di ospitare un evento internazionale di questo livello che stimiamo porterà sulle nostre banchine circa 3000 persone. Ad un’organizzazione professionale e strutturata come quella del GC32 Racing Tour, mettiamo a disposizione la nostra conoscenza del territorio e un ampio ventaglio di servizi che il porto offre ai suoi visitatori, auspicando che Villasimius diventi una tappa fissa nel calendario della serie”.

Un evento che, ancora una volta, consente di vivere la competizione sportiva in un ambiente dove le  perfette condizioni meteo-marine, caratterizzate da brezze tese e mare calmo, e una cornice paesaggistico-naturale unica (mare cristallino, spiagge bianche e fenicotteri rosa), fanno della Sardegna meridionale una location emergente per l’organizzazione di eventi velici internazionali. “Villasimius si affaccia sull’Area Marina Protetta “Capo Carbonara” – ha sottolineato il direttore Fabrizio AtzoriIl nostro Ente ha il compito di salvaguardare questo territorio ma anche di promuoverlo con iniziative che lo rispettino e lo valorizzino. La vela è una disciplina green per definizione, ha un nutrito seguito di appassionati ed è forse l’unica attività che permetta di godere dello spettacolo offerto dalle forme e dai colori del nostro mare”. “Per promuovere le peculiarità del nostro territorio – ha dichiarato Gianluca Dessi, sindaco del Comune di Villasimius – lo sport è un canale strategico. Ospitare una tappa del circuito internazionale GC32 è una opportunità per far scoprire quella sorta di Polinesia del Mediterraneo, paradiso di vento e di forme di vita, che è la nostra città”.

> Leggi anche: Chi va in barca a vela vive più a lungo ed è più felice

Vela, gare ed eventi mondani

Oltre alle competizioni a mare, visibili dal porto e dai luoghi panoramici della città, gli organizzatori stanno lavorando a un ricco calendario di appuntamenti social in cui il lato mondano della vela incontrerà gusti e profumi tipici della Sardegna in modo da innescare un meccanismo di reciproca promozione e di crescita: “Oltre a far conoscere la bellezze della Sardegna  – la dichiarazione di Sergio Ghiani, presidente della LNI di Villasimius – la presenza dei GC32 nel Marina aiuta in modo concreto il nostro compito di dirigenti sportivi, favorendo l’avvicinamento di molte giovani alla vela, stimolati dalle acrobazie dei catamarani in gara. Da parte nostra la LNI di Villasimius si renderà disponibile per fornire agli interessati informazioni sui corsi di vela per bambini e sulla pratica della vela a beneficio di tutto il movimento velico locale”

Organizzata dalla GC32 International Class, in collaborazione con il Porto turistico “Marina di Villasimius”, la Lega Navale Italiana sezione di Villasimius, il patrocinio della Regione Sardegna e il supporto del Valtour Tanka Village Golf & SPA, la regata fa parte di un circuito che porta i veloci catamarani della serie a gareggiare nei mari di Francia, Italia e Spagna, dopo aver inaugurato la stagione lo scorso 11 maggio a Riva del Garda (Trento).

> Leggi anche: Blue Mind: ecco perché stare vicino al mare rende più felici

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità