Orario click day bonus bici: dalle 9 di martedì i rimborsi

click day bonus bici

Arrivano novità importantissime in merito all’orario del click day bonus bici del 3 novembre: dalle 9.00 di domani (e non a mezzanotte), martedì, la piattaforma dedicata al buono mobilità (www.buonomobilità.it) sarà operativa e gli utenti potranno registrarsi, così da poter inserire la fattura dell’acquisto e ottenere sul proprio conto corrente il rimborso (60% della spesa di acquisto, massimo 500 euro) degli acquisti effettuati dal 4 maggio a oggi.
Dal Ministero dell’Ambiente, inoltre, fanno sapere che gli utenti avranno a disposizione un centralino nel caso in cui dovessero riscontrare difficoltà. Continua a leggere qui sotto per capirne di più sulle novità last minute del click day del bonus bici, monopattini e e-bike.

Orario click day bonus bici: dalle 9.00 di martedì 3 novembre inizia la corsa ai rimborsi

Diversi quotidiani, tra cui il Sole 24 Ore e la Gazzetta dello Sport, hanno confermato che l’orario del click day bonus bici del 3 novembre è stato fissato alle 9.00 del mattino. Fino a ieri si pensava che il sito partisse alla mezzanotte, ma il Governo ha preferito slittare il tutto di 9 ore per evitare assalti notturni ed esaurimento dei fondi (210milioni) prima dell’alba. Tuttavia, i problemi rimangono gli stessi, solo che sono stati rinviati: il rischio che migliaia e migliaia di italiani si colleghino alle 9.00 di domattina contemporaneamente, mandando in tilt il sistema, è altissimo.
Coloro che hanno comprato una bici (o una e-bike o un mezzo di micromobilità elettrica) e vogliono ottenere il rimborso, dunque, dovranno farsi trovare pronti alle ore 9.00 ed essere il più veloci possibili nel processo di registrazione. Qui vi diamo tre consigli utili per arrivare preparatissimi al click day. Il rimborso avverrà sulla base dell’ordine di registrazione (senza seguire l’ordine cronologico degli acquisti): chi prima arriva, meglio alloggia.
Per registrarvi sul sito del buono mobilità (non ancora attivo: lo sarà dalle ore 9.00 di domani) dovrete inserire le vostre credenziali Spid, la fattura dell’acquisto in PDF e l’Iban.

Un centralino da chiamare in caso di problemi

Un’altra novità consiste nell’introduzione di un centralino da chiamare nel caso in cui ci fossero problemi con il sito e le registrazioni.
Dietro al telefono ci sarà un team predisposto dal Ministero dell’Ambiente per aiutare gli utenti dinnanzi a eventuali (e probabilissimi) blocchi del sistema informativo, che potrebbe rallentare o andare in crash a causa delle eccessive richieste in contemporanea. I contatti sono i seguenti: 0657221 o Urp (0657225722, urp@minambiente.it). Quest’ultimo inoltrerà al team chiamate e quesiti.
>>LEGGI ANCHE: Click Day 3 novembre per il bonus bici: 5 problemi che potresti avere e come risolverli

-1 giorno al click day del 3 novembre: come funziona il bonus bici e monopattini

L’Articolo 205, a pagina 348 del Decreto Rilancio appena promulgato dal Governo Conte, è quello dedicato agli incentivi alla mobilità sostenibile. Ecco i punti fondamentali della nuova legge.
1 – Innanzitutto salgono i contributi per l’acquisto delle bici, dai 120 milioni previsti inizialmente ai 210 milioni attuali. 
2 – L’incentivo consiste in uno sconto del 60% (e non del 70% come si pensava) sul prezzo finale del mezzo, fino a un massimo di 500€ di rimborso. Il bonus si riferisce agli acquisti di biciclette classiche, biciclette a pedalata assistita (e-bike), segway, hoverboard, monopattini e monowheel elettrici.
In sostanza, se acquistiamo uno di questi mezzi al costo di 300 euro, avremo diritto a un buono spesa digitale (fase 2 del bonus bici) o a un rimborso (fase 1 del bonus bici) da 180€. Essendo il rimborso pari al massimo al 60% del valore del mezzo, per ottenere il massimo sconto di 500 euro dovremo acquistare una bici da 833 euro.
3 – Fino a quando non verrà pubblicato il sito, per ottenere il rimborso bisogna seguire questi passaggi: conservando la fattura o lo scontrino parlante, durante il click day del bonus bici (ore 9.00 del 3 novembre) si accederà a una piattaforma ad hoc in cui inserire i dati per avere il conquibus. Il tutto si svolgerà in due fasi.
L’incentivo è utilizzabile anche per il pagamento di abbonamenti di bike sharing (no car sharing).
4 – Importante: il rimborso è retroattivo e vale anche se abbiamo acquistato una bici o un mezzo compatibile con l’incentivo dal 4 maggio 2020. Il finanziamenti sono validi per acquisti fino al 31 dicembre 2020.
5 – È riservato ai maggiorenni con la residenza presso i capoluoghi di Regione (anche sotto i 50.000 abitanti), i capoluoghi di Provincia (anche sotto i 50.000 abitanti), i Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti e i comuni delle Città metropolitane.
[Photo by Pixabay / Pexels]

Se stai pensando a una bici o un monopattino elettrico, ecco le nostre guide per capirne di più

©RIPRODUZIONE RISERVATA