Un tunnel sotto l’Everest, per la nuova ferrovia che collega Tibet e Nepal

Ii primo ministro cinese Li Keqiang e il suo collega nepalese Prasad Sharma Oli hanno stipulato un accordo per collegare i due paesi attraverso una ferrovia che passa attraverso il centro della catena montuosa dell’Himalaya, Everest compreso, sotto il quale potrebbe passare addirittura un tunnel.

Pubblicità

Il treno che collegherà i paesi più alti del mondo partirà da Shigatse (Xigaqze, a2800 metri di altitudine) in Tibet e arriverà alla capitale nepalese di Kathmandu (1400 m). A sua volta da Shigatse è già possibile arrivare alla capitale tibetana Lhasa, grazie alla supertecnologica linea Quinghai-Tibet, la ferrovia che tocca il punto più alto del mondo, a 5.072 metri sul livello del mare.

 

>> LEGGI ANCHE: 5 consigli per chi vuole andare sull’Everest

 

Ancora incerto il tragitto, che potrebbe seguire la direttrice di Gyirong oppure quella che passa per l’Everest. Di sicuro si tratta di una sfida interessante per i progettisti (dovranno affrontare un tunnel sotto l’Everest) e di una grande novità anche per i turisti che in futuro vorranno passare da una capitale all’altra.
Ma anche di un importante mossa geopolitica dei cinesi rispetto al Nepal, che è considerato territorio strategico anche dall’India.

La nuova ferrovia sarà lunga 700 chilometri e si prevedono 4 anni per la sua costruzione. A differenza dei treni iperveloci (fino a 350 km/h) che percorrono la Quinghai-Tibet, qui le carrozze viaggeranno ad un massimo di 120 km/h sul versante tibetano e di 160 su quello nepalese.

 

>> LEGGI ANCHE: La conquista degli Ottomila: le prime , le assolute, le invernali

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità