5 rimedi per eliminare l’odore nelle scarpe da ginnastica

odore nelle scarpe da ginnastica rimedi

L’odore nelle scarpe da ginnastica è causato dalla proliferazione di funghi e batteri favorita dalla combinazione di calore e umidità. Questo può avvenire sia durante il normale uso, con i piedi che sudano, le calze che trattengono il sudore e il caldo dovuto sia alla temperatura corporea che a quella ambientale, che durante particolari situazioni, per esempio se piove o si inzuppano le scarpe in qualunque modo, e poi non le si lascia asciugare perfettamente e correttamente. Caldo e umidità favoriscono quindi la formazioni di funghi e batteri che possono dare vita a muffe e causare cattivi odori particolarmente pungenti e fastidiosi.

Ci sono alcuni rimedi davvero efficaci per eliminare l’odore nelle scarpe sportive, da quelle da running a quelle tecniche per escursionismo e anche quelle generiche da ginnastica, e ci sono anche alcune precauzioni che si possono prendere e che fanno parte della normale manutenzione di un paio di scarpe sportive per evitare che questo accasa.

5 rimedi per eliminare l’odore nelle scarpe da ginnastica

Bicarbonato, aceto bianco, borotalco e amido di mais sono i rimedi naturali più efficaci per eliminare l’odore nelle scarpe da ginnastica, insieme a un approfondito lavaggio con del sapone di Marsiglia.

Rimedi per l’odore nelle scarpe da ginnastica: il bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio (o per meglio dire l’idrogenocarbonato di sodio o carbonato acido di sodio o carbonato monosodico) è un sale di sodio dell’acido carbonico che si presenta come polvere cristallina bianca e che è estremamente efficace quando si tratta di eliminare cattivi odori, anche nel caso di odore di muffa nelle borse sportive. Questo sale infatti ha la capacità di aggredire funghi, muffe e batteri responsabili del cattivo odore di scarpe e altri oggetti, ed eliminarne anche la caratteristica e fastidiosa puzza. Come rimedio per l’odore nelle scarpe da ginnastica basta versarne qualche cucchiaino dentro ciascuna scarpa, avendo cura di spargerlo su tutta la superficie interna della tomaia e anche sotto le solette, sollevandole, e lasciar agire per almeno una notte se non di più. Già dopo 12 o 24 ore l’odore dovrebbe essere sparito, e si può spolverare via il bicarbonato in eccesso e utilizzare le scarpe anche senza sciacquarle.

Aceto bianco contro l’odore nelle scarpe da ginnastica

Anche l’aceto bianco ha un forte potere disinfettante e pulente, e agisce presto e bene contro l’odore nelle scarpe da ginnastica. In questo caso si può strofinare l’interno con un panno imbevuto, oppure immergere le scarpe in una soluzione di acqua e aceto bianco (o solo aceto, nei casi peggiori), lasciando agire per almeno 12 ore. Ovviamente in questo caso è necessario fare un risciacquo approfondito (sulle cui modalità vedi il successivo punto sul lavaggio con il sapone).

Odore nelle scarpe da ginnastica: usare il Borotalco

Il Borotalco (che poi è il nome commerciale della polvere bianca a base di talco e acido borico) ha le stesse proprietà del bicarbonato quando si tratta di eliminare i cattivi odori. Quindi se non si ha a disposizione del bicarbonato di sodio si può usare del borotalco con le stesse identiche modalità.

Amido di mais per togliere l’odore nelle scarpe da ginnastica

Anche l’amido di mais (o maizena) nella sua forma farinosa ha un forte potere assorbente e disinfettante e quindi si può usare, con le stesse modalità de bicarbonato di sodio o del Borotalco, per eliminare i cattivi odori dalle scarpe sportive.

Lavaggio con il sapone per eliminare l’odore dalle scarpe da ginnastica

Per eliminare il cattivo odore dalle scarpe da ginnastica si può anche fare un semplice lavaggio con il sapone. Attenzione però: i lavaggi in lavatrice, per la temperatura dell’acqua e per l’azione meccanica della centrifuga, sono estremamente aggressivi per le scarpe sportive (qui abbiamo spiegato come fare per evitare danni). Lavare le scarpe da ginnastica in lavatrice può causare il deterioramento delle colle, l’allentamento delle cuciture, la perdita di qualità delle gomme, in particolare intersuola e suola, e rovinarle irrimediabilmente. Meglio allora procedere con un lavaggio a mano, con sapone di Marsiglia neutro e acqua non più che tiepida, e poi fare un abbondante risciacquo con acqua fredda. A questo punto però è necessario far asciugare bene e completamente le scarpe, in un luogo ventilato, senza metterle a contatto diretto con una fonte di calore (per esempio sopra il calorifero). Ideale sarebbe un balcone o cortile ventilato ed esposto al sole e se si vuole accelerare l’eliminazione dell’umidità usare della carta di quotidiano appollottolata da infilare all’interno delle scarpe e da sostituire frequentemente (questo è un buon trucco da usare anche dopo un allenamento in cui si è sudato particolarmente, o quando si rientra in casa in una giornata piovosa).

Credits photo: MaxPixel

©RIPRODUZIONE RISERVATA