Rinforzare il sistema immunitario: i migliori rimedi naturali

rinforzare il sistema immunitario

Per rinforzare il sistema immunitario spesso si ricorre a farmaci e altri prodotti integratori, e altrettanto spesso questo avviene quando ci si sente già debilitati, con tutti i sintomi del caso, dalla stanchezza ai sintomi influenzali. Ma alzare le barriere immunitarie sarebbe da fare come prevenzione, a maggior ragione durante la stagione invernale quando virus respiratori e infezioni sono più frequenti, come in questo inverno 2019/2020. E non è sempre necessario ricorrere a farmaci e prodotti, perché ci sono alcuni alimenti che, insieme ad alcune buone abitudini, possono mantenere alte le barriere immunitarie e proteggerci dalle infezioni.

Mantenere adeguati i livelli di vitamine

Le vitamine svolgono funzioni essenziali per il corretto funzionamento del nostro organismo che, è importante saperlo, non è in grado di produrre da solo il fabbisogno quotidiano. Per questo è importante assumerne una dose adeguata ogni giorno, attraverso una dieta equilibrata e sana. A maggior ragione nei periodi di picco delle infezioni virali.

La Vitamina C, o acido ascorbico, oltre che la più famosa delle vitamine ha un eccezionale potere antiossidante e antibatterico, e favorisce l’assorbimento del ferro. Si trova ovviamente negli agrumi, e quindi bene le spremute ma anche mangiare arance, mandarini e affini, ma anche in altri frutti e ortaggi come peperoni, spinaci, broccoli e kiwi, fragole, ciliegie e patate.

Frutta e verdura in generale sono ricche di vitamine, ma tra quelle che aiutano a rinforzare il sistema immunitario ci sono quelle a foglia verde ricche di vitamina D – come spinaci, bietole ed erbette – che si trova anche nel pesce azzurro, nei latticini e nelle uova. La vitamina D, o calciferolo, favorisce l’assorbimento del calcio e la sua produzione è favorita dallo stare al sole all’aria aperta. Altre vitamine con potere antiossidante e che aiutano il metabolismo sono la vitamina A e tutte le vitamine del gruppo B, che aiutano a trasformare il cibo in energia e a fronteggiare le conseguenze debilitanti delle stress.

Un altra vitamina dal forte potere antiossidante è la E, che protegge anche il nostro organismo dagli agenti patogeni che provengono dall’esterno: si trova nella frutta in guscio, come noci e mandorle, e protegge anche dalle infezioni alle vie respiratorie.

Preferire alimenti antinfiammatori

Ci sono poi alcuni alimenti antinfiammatori che stimolano le risposte del sistema nervoso centrale e rinforzano le barriere immunitarie. L’aglio per esempio, con l’allicina, è da sempre considerato un potente antinfiammatorio e un antibiotico naturale, con un elevato potere di inibire i batteri e stimolare le naturali difese immunitarie. Anche il ginseng ha un comprovato potere antinfiammatorio, e stimola la produzione di cortisolo, capace di ripulire l’organismo dalle tossine. Anche le carote, con il betacarotene, combattono le infezioni, favorendo il rinnovamento cellulare e l’eliminazione dei radicali liberi. Anche la curcuma, considerata un vero e proprio superfood, ha elevate capacità depurative e antinfiammatorie, è ricca di vitamina C e ha pure una funzione immunostimolante. Infine i probiotici, che si trovano per esempio nello yogurt, sono batteri “buoni” che rinforzano il sistema immunitario e favoriscono il regolare funzionamento dell’intestino, inibendo la crescita di microbatteri dannosi e debilitanti e mantenendo la corretta composizione della microflora.

Attenzione ai livelli di zinco

Lo zinco è un prezioso minerale importantissimo per le difese immunitarie: agendo infatti sulla sintesi proteica delle cellule, aiuta la produzione di quelle del sistema immunitario. Spesso lo si integra con prodotti da farmacia ma basterebbe un’alimentazione varia ed equilibrata con frutta in guscio, avena, legumi, semi e frutti di mare per non rischiare di rimanere in riserva.

©RIPRODUZIONE RISERVATA