Colazione, quanto mangiare per dimagrire: poco

colazione-quanto-mangiare-per-dimagrire

 

 

A colazione quanto dobbiamo mangiare per dimagrire? Spoiler: poco.
Molti studi scientifici sostengono che per perdere peso è meglio fare una colazione abbondante e poi mangiare poco la sera. Ma una ampia ricerca condotta dalle Università di Aberdeen e del Surrey spiega che è meglio fare l’opposto: mangiare poco a colazione è meglio che mangiare tanto, perché

 

Colazione, quanto mangiare per dimagrire poco o tanto?

Il modo in cui elaboriamo i pasti varia a seconda delle ore del giorno, a causa del ritmo circadiano, il nostro sistema interno regolato sulle 24 ore che influenza il metabolismo.
Il momento della giornata in cui mangiamo è importante se vogliamo perdere peso. Finora si è creduto che sia meglio fare un pasto abbondante la mattina e poi proseguire la giornata con pasti più ridotti. Stile anglosassone, insomma.
Invece, proprio dal Regno Unito arriva una controindicazione riguardante la crono nutrizione. Ovvero, la quantità di cibi che mangiamo a colazione e a cena ha influenza più che altro sul nostro appetito apparente ma non ha alcun effetto sul metabolismo. E nemmeno sulla perdita di peso. Mangiare tanto a colazione quindi non fa dimagrire.

La colazione sana

Lo studio inglese su persone sane ma in sovrappeso ha misurato il metabolismo dei partecipanti, monitorando anche il numero di calorie bruciate. E ha rilevato come una colazione abbondante e una cena ridotta non aiutano a far perdere peso. Non sono state riscontrate differenze nemmeno nei livelli giornalieri di glucosio, insulina o lipidi nel sangue, fattori associati alla salute metabolica.
In ogni caso, se quando devi dimagrire ti chiedi se la prima colazione è meglio farla o saltarla, in questo articolo trovi la risposta: farla.

 

Leggi anche

Cosa mangiare a colazione per dimagrire

Il modo in cui il nostro corpo elabora le calorie al mattino rispetto alla sera non ha effetto sulla perdita di peso. Una evidenza che smentisce tanti studi del passato: in sostanza, cambia solo la sensazione della fame, ma non si perde peso.
Una colazione abbondante seguita da una cena piccola conferisce una maggior sensazione di sazietà ma non ci sono conseguenze sul peso: non cambiano i valori delle calorie consumate né di quelle bruciate.

Esempi di colazione per dimagrire

Se ami la colazione all’inglese, potrebbe quindi non essere una buona idea quella di abituarti a uova e bacon, fagioli e funghi ogni mattina. Anzi.
Se vuoi seguire una dieta per perdere peso, una buona colazione mattutina dovrebbe essere leggera. In questo modo puoi permetterti anche un pranzo e una cena sostanziosi (regolandoti in base al alimentare che stai seguendo).

Abbiamo raccontato quali sono le differenze fra una colazione dolce e una salata La risposta è: dipende, ma se vuoi perdere peso, in generale meglio evitare i dolci a colazione: brioches, creme, biscotti industriali danno sì un apporto energetico, ma provocano un aumento della fame di lì a poche ore.
Una buona soluzione è un pasto semplice e ridotto fatto di:
1. Caffè o tè verde (hanno entrambi effetti antinfiammatori)
2. Una  fetta di pane integrale, o di segale o di cereali scaldato in padella, con burro o ricotta (per un buon apporto di proteine)
3. Spremuta di arancia (vitamine)
Foto di cottonbro: https://www.pexels.com/it-it/foto/pane-cibo-piastre-brindisi-7702440/

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...

birra fa ingrassare