I cibi per una pelle bella e senza rughe se fai attività fisica all’aperto

La pelle di chi fa attività fisica all’aperto è sottoposta all’azione di numerosi elementi quali l’acqua, il vento, il sole, il cloro o la terra: un mix aggressivo che a lungo andare può rovinare o indebolire la cute. Una soluzione può però arrivare dalla dieta: ci sono infatti dei cibi che, grazie ai nutrienti in essi contenuti, aiutano chi pratica lo sport outdoor a conservare una pelle lucida ed elastica, prevenendo anche la formazione di arrossamenti e di inestetismi quali rughe e macchie scure.

Pubblicità

Pochi zuccheri, tanta acqua

La regola-base a tavola anche per la salute e la bellezza della pelle è l’equilibrio: una dieta troppo rigida o ipercalorica, l’eccesso di zuccheri semplici (cioè di quelli contenuti ad esempio nelle merendine) o l’abuso di cibi industriali ricchi di grassi possono interferire negativamente sia sulla rigenerazione delle cellulle della cute sia sulla ritenzione idrica, facilitando la comparsa di inestetismi. Anche una dieta povera in proteine può causare secchezza della pelle, rughe e segni d’espressione.

LEGGI ANCHE > 8 cibi ricchi di proteine per i muscoli

È poi indispensabile curare l’idratazione: bere la giusta quantità di acqua, oltre a essere fondamentale per la salute dell’organismo, aiuta infatti a prevenire problemi quali pelle secca, arrossamenti, screpolature; in più, grazie alla sua azione depurativa l’acqua risulta anche assai utile contro brufoli e acne. 2 litri di acqua al giorno, da suddividere durante la giornata, sono fondamentali per chi fa sport, con l’accortezza di bere anche prima, durante e dopo ogni allenamento.

LEGGI ANCHE > Cos’è l’acqua elettrolitica

Inoltre, ci sono alcuni cibi specifici che chi fa sport all’aperto dovrebbe introdurre nella sua dieta per aiutare la propria pelle ad essere sempre al meglio. Vediamo quali e perché.

Per prevenire l’invecchiamento della pelle

Il salmone, il pesce azzurro (alici, sgombro) e le noci sono tutti alimenti ricchi di Omega-3, i grassi “buoni” che non solo fanno bene al cuore, ma aiutano anche il processo di rigenerazione delle cellule della cute e hanno un effetto anti-age, poiché contrastano l’azione dei radicali liberi, cioè delle sostanze di scarto prodotte dall’organismo anche durante il training. L’indicazione dei nutrizionisti è di mangiare il pesce almeno 3 volte la settimana, mentre la dose suggerita di noci è di circa 30 g al giorno. Sempre per contrastare i radicali liberi sono anche consigliati i pomodori per la loro elevata quantità di licopene.

LEGGI ANCHE > 9 cose da mangiare per avere dei bei capelli

Tutti i frutti rossi (lamponi, ribes, more e fragole) contengono invece sostanze dal benefico effetto sui piccoli vasi sanguigni e sui capillari: rinforzandoli all’interno, aiutano la circolazione e contribuiscono a loro volta a prevenire l’invecchiamento precoce dei tessuti, inclusi quelli della cute.

Per mantenere la pelle elastica e bella

Gli agrumi, i kiwi e poi i pomodori, i peperoni e le verdure a foglia verde (spinaci, broccoli, coste e cavoli) sono tra i cibi più ricchi di vitamina C, che stimola la produzione di collagene, una molecola che interviene nella riparazione dei tessuti ed evita il loro rilassamento, mantenendo così elastica anche la cute. Inoltre, la vitamina C protegge la pelle dai danni causati dagli agenti atmosferici e contribuisce a prevenire la formazione di macchie scure, indotte dall’esposizione all’inquinamento e dall’azione dei raggi ultravioletti (ai quali è sempre esposto chi fa sport outdoor). Attenzione, però: per fare davvero il pieno è meglio consumare frutta e verdura crude, perché la cottura (così come l’esposizione al sole) altera la vitamina C presente nei cibi. Perfetta, ad esempio, è allora una spremuta di arance da consumare non appena fatta.

LEGGI ANCHE > Un avocado al giorno per chi fa sport

Contro smagliature e perdita di tono della pelle è importante anche la vitamina E, dall’azione elasticizzante sulla pelle. Noci, nocciole, semi di girasole, mandorle e avocado sono alimenti ricchi di vitamina E. Ma per garantire il fabbisogno giornaliero di questo nutriente è sufficiente condire le pietanze con 25-30 g di olio extra vergine di oliva a crudo ogni giorno.

LEGGI ANCHE > Dieta vegetariana e sport: come fare il pieno di vitamine

Per contrastare l’azione dei raggi Uv

Frutta e verdura di colore giallo, arancione e rosso (carote, albicocche, zucca, pomodori, peperoni, pesche, melone…) sono ricche in betacarotene, una molecola antiossidante che contrasta la produzione di radicali liberi e aiuta a schermare la pelle da raggi Uv e dall’inquinamento atmosferico. Inoltre, il betacarotene è il precursore (cioè la sostanza dalla quale l’organismo parte per sintetizzarla) della vitamina A, altra sostanza fondamentale per mantenere la cute elastica, ben idratata e tonica.

Credits: foto di Andrea Piacquadio da Pexels.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità