Qual è il pesce migliore per la dieta di chi fa sport?

Il pesce è un alimento che non deve mai mancare nella dieta di chi fa sport: secondo i nutrizionisti, per la salute dell’organismo e per aiutare il peso-forma va portato in tavola almeno due volte la settimana.

Perché il pesce fa bene a chi fa sport

Sono in particolare gli acidi grassi Omega-3 e Omega-6 contenuti in alcune varietà di pesce a essere preziosi per chi pratica un’attività fisica. Ecco perché:

● Omega-3 e Omega-6 contrastano l’azione dei radicali liberi, le sostanze di scarto prodotte dall’organismo anche durante l’allenamento e responsabili dell’invecchiamento dei tessuti.

● Omega-3 e Omega-6 contribuiscono a ridurre il tempo di guarigione delle infiammazioni (incluse quelle a danno dei muscoli) e aiutano a prevenire gli infortuni da stress.

● Omega-3 e Omega-6 proteggono il cuore e salvaguardano l’intero sistema cardiocircolatorio, migliorando la resistenza sotto sforzo.

● Gli Omega-3 sono anche molto utili per migliorare la lucidità mentale e ridurre i tempi di reazione alle diverse situazioni, qualità fondamentali per le performances di uno sportivo agonista, ma anche per la sicurezza di chi fa attività fisica a livello amatoriale.

LEGGI ANCHE > I cibi per bruciare più grassi con lo sport

Inoltre, il pesce è consigliato a chi fa sport perché è un’ottima fonte di proteine nobili. Di seguito, ecco 5 varietà che devono assolutamente trovare posto nell’alimentazione di uno sportivo.

Salmone

Il salmone è una vera e propria miniera di Omega-3 e Omega-6, motivo per cui è consigliato nonostante abbia un contenuto in grassi maggiore rispetto ad altre varietà di pesce.

Tonno

Il tonno è un pesce ricco di proteine e per questo motivo è un alimento fondamentale all’interno di una dieta pensata per chi pratica sport. Nonostante le credenze, anche il tonno in scatola è un’ottima fonte di Omega-3 e proteine a un costo contenuto (e con anche la possibilità di utilizzarne l’olio presente nella lattina: leggi qui).

Orata

L’orata è un pesce ricco di proteine ad alto valore biologico, cioè con amminoacidi essenziali e grassi buoni (monoinsaturi e polinsaturi). Allo stesso tempo l’orata presenta un buon apporto di micronutrienti come i sali minerali, in particolare calcio e fosforo, vitamina PP e vitamina B2, tutti elementi indispensabili per la salute e la forma fisica.

Spigola

La spigola è ricca di fosforo, una sostanza essenziale per il corretto sviluppo e mantenimento delle ossa. Nella spigola sono poi presenti in buona quantità anche la vitamina A, utile per la salute della vista, e la vitamina C, che rafforza il sistema immunitario.

Eglefino

Chiamato anche “asinello” o “haddock”, l’eglefino è un pesce atlantico dalle ottime proprietà nutrizionali e per questo consigliato all’interno di una dieta varia ed equilibrata. In particolare, l’eglefino è ricco di: Omega-3, iodio, selenio, proteine, fosforo, vitamina B12 e B6, oltre a essere un’ottima fonte di potassio. Insomma, il pesce “su misura” per i muscoli di chi fa sport.

LEGGI ANCHE > I cibi per la pelle di chi fa sport all’aperto

Quale cottura preferire?

Il miglior modo per cucinare il pesce è farlo alla griglia o al vapore, senza l’aggiunta di grassi e condito con un filo d’olio extra vergine di oliva a crudo. Come contorno, è ovviamente perfetta la verdura, cruda come al vapore.

Credits: foto di RitaE da Pixabay.

©RIPRODUZIONE RISERVATA