Covid o… allergia ai pollini? I sintomi da valutare

In questi tempi di Covid starnutire in pubblico è il miglior modo per attirare l’attenzione su di sé. Ma sempre di questi tempi, cioè dall’inizio della primavera in avanti, gli starnuti sono spesso la conseguenza di un’allergia ai pollini, problema che riguarda il 20% della popolazione italiana. Come essere però sicuri che quei disturbi dell’apparato respiratorio e quel senso di spossatezza siano davvero indotti dall’allergia ai pollini e non siano invece i sintomi di un’infezione da Coronavirus? Ecco i sintomi da valutare, sulla base anche dei dati forniti dall’Organizzazione mondiale della Sanità.

Pubblicità

I sintomi dell’allergia ai pollini

Ostruzione nasale, con conseguente difficoltà a respirare.

Rinorrea, con perdita dal naso di un liquido chiaro.

Starnuti frequenti, con anche sensazione di prurito al naso, e non solo quando si sta all’aperto: la presenza di muffe e acari della polvere rendono infatti “a rischio” anche l’ambiente domestico.

● Sensazione di prurito nella zona dell’orofaringe, con possibile gonfiore di lingua e gola.

Congiuntivite, con rossore e fastidio agli occhi.

I sintomi del Covid-19

Febbre nel 90% dei casi.

Tosse secca nel 68% dei casi, con dolori di gola.

Astenia (estrema debolezza fisica).

Difficoltà respiratorie, ma raramente collegate a una congestione nasale (presente solo nel 5% dei pazienti infetti).

Congiuntivite, con rossore e fastidio agli occhi ma solo nello 0,8% dei casi.

LEGGI ANCHE > Cosa mangiare contro il Covid

Le differenze da considerare

● La presenza di febbre è in assoluto il sintomo che fa la differenza: presente in 9 casi di Covid su 10, praticamente assente negli attacchi allergici indotti dai pollini.

● In entrambi i casi si può avere una difficoltà a respirare, ma nelle allergie è associata a naso chiuso ed eventualmente a gonfiore della zona orofaringea, mentre nel Covid il dolore di gola è associato a una tosse secca e anche a un forte senso di spossatezza.

● La congiuntivite, con arrossamento e prurito agli occhi, è un sintomo tipico dell’allergia ai pollini, mentre nei casi di Covid si manifesta in meno di 1 caso su 100.

LEGGI ANCHE > Si può correre con tosse, raffreddore o mal di gola?

LEGGI ANCHE > Quando tornare a fare sport dopo il Covid

Credits: foto di Andrea Piacquadio da Pexels.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità