Forse c’è un modo per abbassare la pressione alta

Ipertensione-Sphygmanometer-FlickrCC Jasleen Kaur

 

Pubblicità

L’ipertensione è una patologia diffusissima e apparentemente irrisolvibile, ma forse c’è un modo per abbassare la pressione alta.
La chiave per il trattamento dei problemi legati alla pressione arteriosa potrebbe risiedere nelle persone che pur seguendo un’alimentazione a base di cibi salati, risultano resistenti allo sviluppo della pressione alta. Lo spiega uno studio della Boston University School of Medicine pubblicato su Experimental Physiology. In queste persone si attiva un meccanismo che provoca un cambiamento strutturale nelle cellule quando incamerano cibi ricchi di iodio che potrebbero far salire la pressione; in questo modo riescono a tenere a bada fisiologicamente il loro livello pressorio.
>> LEGGI ANCHE: La dieta contro l’ipertensione

 

 

Come abbassare la pressione alta

L’ipertensione è la principale causa di diverse altre patologie, tra cui malattie renali croniche, ictus e malattie cardiache.
Ne soffrono oltre 1,1 miliardi di persone in tutto il mondo, rendendola uno dei maggiori problemi irrisolti della salute pubblica globale.
Ma mentre alcune persone hanno picchi di pressione sanguigna quando mangiano cibi salati, altri sono in grado di liberarsi del sale in corpo in modo più efficace e non subiscono cambiamenti nella pressione sanguigna. Per questo sono chiamati “resistenti al sale”.
Un modo per combattere la pressione sanguigna consisterebbe nell’imitare ciò che queste persone fanno per evitare di avere la pressione alta.
I ricercatori hanno così esaminato il modo in cui le cellule in una parte specifica del cervello (ipotalamo) controllano la resistenza al sale e hanno scoperto che i questo processo subentra un cambiamento strutturale nelle cellule che consente loro di cambiare la loro risposta al sale.
>> LEGGI ANCHE: Come misurare la pressione con un’app gratuita

 

 

Come curare l’ipertensione

La ricerca vuole ispirare altri studi per approfondire la possibilità di prevenire l’ipertensione mutuando il meccanismo biologico per cui le cellule lavorano per espellere il sale dal corpo. I questo modo si potrebbe mantenere la pressione a livelli standard senza farla salire e rischiare l’ipertensione.
Secondo il leader dello studio Jesse Moreira, “I nostri risultati hanno implicazioni per lo sviluppo di terapie anti-ipertensive personalizzate progettate per indirizzare il percorso coinvolto nel cambiamento delle cellule per determinare la resistenza al sale nel corpo”.
>> LEGGI ANCHE: 5 modi per sapere se la tua frequenza cardiaca è sana
(Credits: FlickrCC Jasleen Kaur)

 

 

 

Consigli per fare attività fisica:

12 esercizi a corpo libero per allenarsi a casa

6 vantaggi dell’Interval Training ad Alta Intensità

Come fare palestra in casa in modo davvero utile

Lo yoga per abbassare la pressione

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità