Coronavirus, più persone in bici per mantenere le distanze: il piano di Legambiente

piu-persone-in-bici-contro-il-coronavirus-il-piano-di-legambiente

La bici, e la e-bike, potrebbe essere uno dei pilastri su cui reggere la chiave della ripresa dal Coronavirus e mantenere le distanze di 1-2 metri fra le persone, la cosiddetta Fase 2, ma non solo quella: dopo la Fiab, lo sostiene anche Legambiente, con una lettera ai Comuni che propone in piano in 5 punti per una nuova mobilità. Ci aspettano mesi incerti, di distanziamento sociale e uno stile di vita che dovremo inventarci a causa del Covid-19. E la mobilità è uno dei grandi temi sul piatto. Da più voci si indica la bicicletta come il mezzo ideale per gli spostamenti: è ecologica, decongestiona il traffico che per forza di cose potrebbe diventare ingestibile, ci aiuta a stare in forma, e mantiene le distanze fra le persone.

Pubblicità

Perché la bici sarà cruciale contro il Coronavirus: i 5 punti di Legambiente

Abbiamo visto come la Fiab abbia proposto al comune di Roma un piano per rendere più ciclabile la capitale. Ora è Legambiente a intervenire, con una lettera ai sindaci delle città italiane e al presidente dell’Anci (Antonio Decaro), per suggerire una proposta in 5 punti per attuare un piano di mobilità a due ruote nelle città.
“Le nostre città – commenta Stefano Ciafani, presidente nazionale di Legambiente – possono essere un fantastico banco di prova per dimostrare che si può cambiare il mondo in meglio, sperimentando le vie green verso nuovi modelli di sviluppo”.

Ecco nello specifico cosa dice la lettera di Legambiente riguardo il secondo punto, quello dedicato alla bici:

2 – Più persone in bici e percorsi ciclabili nuovi

La bici è il mezzo che permette il migliore distanziamento: per cui è ora il momento di realizzare percorsi ciclabili temporanei (con segnaletica orizzontale e verticale) lungo gli assi prioritari e le tratte più frequentate, riservando lo spazio per poi dotarli di protezioni e passaggi esclusivi mirando a trasformarli nei mesi successivi in vere ciclabili. È la soluzione che stanno praticando già diverse città del mondo: da Montpellier con una striscia di vernice e cordoli di protezione con conetti provvisori, a Berlino allargando le piste ciclabili con nuove strisce laterali. Stesse misure decise a Bogotà, a Vancouver, New York, Boston e Parigi. In Nuova Zelanda il Governo ha deciso di finanziare queste misure da parte dei Comuni. Questi interventi sono a costo quasi zero e le risorse per realizzare vere ciclabili ci sono: nella Legge di Bilancio 2020 sono stati stanziati 150 milioni di Euro per il co-finanziamento di percorsi ciclabili urbani. Cosa aspetta il Ministero delle Infrastrutture a emanare il Decreto che fissa i criteri per l’erogazione dei fondi? Intanto però i Comuni si possono preparare, in modo da avere progetti seri da candidare e un piano da cui “si evinca la volontà di procedere allo sviluppo strategico della rete ciclabile urbana”, come sottolinea la Legge, in modo che nel 2021 possano partire i cantieri. E che si tratti di reti ciclabili fatte bene, magari copiando il format della Bicipolitana di Pesaro e replicandolo ovunque.

 

I 5 punti del pacchetto proposto da Legambiente

1. Rendere i mezzi pubblici più sicuri grazie a monitoraggi, controlli e tornelli per contingentare gli ingressi e garantire le distanze di sicurezza.
2. Sviluppo della mobilità a due ruote con un incentivo all’aumento della circolazione delle bici e realizzazione di nuove piste ciclabili nelle aree urbane
3. Rafforzamento della sharing mobility, che oltre alle auto deve riguardare bici, e-bike, scooter elettrici e monopattini
4. Bonus Green e una campagna che inviti i cittadini a rottamare l’auto e scegliere la mobilità sostenibile
5. Incentivo dello smart working, pensando a vantaggi fiscali per le aziende e i lavoratori che lo mettono in atto

 

 

> se hai trovato interessante questo articolo, iscriviti alla nostra newsletter compilando il form qui sotto!

 

 

LEGGI ANCHE

I libri di sport da leggere per trovare ispirazione

I 20 suggerimenti antistress degli psicologi italiani

Gli esercizi per la respirazione di Mike Maric

Coronavirus: come non ingrassare mentre siamo chiusi in casa

Come fare yoga in casa

10 esercizi di ginnastica da fare con la sedia

12 esercizi a corpo libero per allenarsi a casa

15 esercizi con le braccia da fare con il TRX

4 esercizi da fare in casa per la schiena e la postura

Esercizi per tonificare i glutei

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità