Il metodo Tabata per dimagrire che ha usato Noemi: gli esercizi

metodo tabata

Guardando Sanremo, in molti si sono sicuramente interrogati sul metodo usato da Noemi per dimagrire 15 chili nel giro di un anno e mezzo.
Il segreto della cantante 39enne, classificata quattordicesima con la canzone ‘Glicine’, non risiede solo nella dieta, bensì in un tipo di allenamento anaerobico sempre più in voga e adatto anche a chi ha poco tempo per fare sport nell’arco della giornata: i circuiti ad alta intensità del metodo Tabata, un allenamento di Interval Training che consiste in esercizi alla massima velocità e intensità per 20 secondi, seguiti poi da 10 secondi di pausa; il tutto in 8 cicli da una durata complessiva di 4 minuti.
>>LEGGI ANCHE: 12 esercizi a corpo libero per allenarsi a casa

Il metodo Tabata per dimagrire che ha usato Noemi: i vantaggi

Il metodo tabata è spesso utilizzato come preparazione per chi pratica sport da combattimento o di squadra che implicano attività di corsa prolungata. Ripetendo alla massima intensità esercizi anaerobici, infatti, si tiene allenato il fiato e si brucia una notevole quantità di grassi, stimolando il metabolismo.
Il tabata training è quindi un metodo efficace per il dimagrimento, anche se va ovviamente associato a una dieta sana e ipocalorica. La chiave di questo allenamento, che prende il nome dello scienziato e accademico giapponese (Izumi Tabata della Ritsumeikan University Graduate School of Sport and Health Science) che negli anni Novanta lo ha inventato, sono le brevi pause tra un esercizio e l’altro. Queste pause, infatti, non bastano per recuperare e per smaltire l’acido lattico, dunque l’intensità rimane sempre altissima e si brucia grasso più rapidamente.
Altro aspetto positivo del metodo tabata usato da Noemi è che si può svolgere ovunque: basta un tappetino e un po’ di spazio sul balcone o in salotto.
>>LEGGI ANCHE: 6 vantaggi dell’interval training ad alta intensità

Il metodo Tabata per dimagrire che ha usato Noemi: gli esercizi

Squat, piegamenti sulle braccia, jumping jacks, salto con la corda, esercizi con la palla medica, burpees, mountain climber, corsa a ginocchia alte (lo skip alto): sono tutti esercizi che possono essere inseriti all’interno di una scheda di allenamento Tabata, pensato per rafforzare tutti i gruppi muscolari e per risultare il più vario e divertente (e faticoso) possibile.

LEGGI ANCHE > I cibi che aiutano a dimagrire più infretta con lo sport

Prima di iniziare ad allenarsi in questo modo è necessario apprendere perfettamente tutti gli esercizi sopra menzionati: l’esecuzione e il controllo del movimento (specialmente nella fase di ritorno) sono fondamentali, e non vanno messi in secondo piano nonostante l’alta intensità. Nell’allenamento Tabata non va trascurato nemmeno il riscaldamento, che deve durare dai 5 ai 10 minuti. A quel punto si può partire: prendete un tappetino da fitness o da yoga, preparate il cronometro e iniziate. Qui sotto vi riportiamo un esempio di allenamento:

  • 20 secondi di squat e 10 secondi di pausa
  • 20’’ di piegamenti sulle braccia e 10’’ di pausa
  • 20’’ di salto con la corda e 10’’ di pausa
  • 20’’ di squat e 10’’ di pausa
  • 20’’ di piegamenti sulle braccia e 10’’ di pausa
  • 20’’ di burpees e 10’’ di pausa
  • 20’’ di squat e 10’’ di pausa
  • 20’’ di salto con la corda e 10’’ pausa

[Foto: @noemiofficial / Instagram]

©RIPRODUZIONE RISERVATA