Dove fare canoa sul Naviglio Martesana a Milano e dintorni

Il Naviglio Martesana, infatti, permette agli sportivi di immergersi nel verde di un’ambientazione ben distante dai canoni cittadini, con alberi fioriti, eleganti giardini, piccoli parchi e il corso d’acqua che rendono l’ambientazione alquanto suggestiva.

dove fare canoa sul naviglio martesana

Se stai cercando dove fare canoa sul Naviglio Martesana, esistono un paio di posti che possono soddisfare la voglia di pagaiare di chi abita nella zona est di Milano.
Questo romantico canale lungo quasi 39 chilometri, che collega via Melchiorre Gioia (Milano) a Trezzo sull’Adda (nei pressi del Santuario della Concesa), non è perfetto solamente per correre e andare in bicicletta, ma anche per fare canoa e godersi la natura circostante e le ville pittoresche che si affacciano sul naviglio.

Pubblicità

Dove fare canoa sul Naviglio Martesana

Rispetto al Naviglio Grande e al Naviglio Pavese, il Naviglio Martesana è un po’ meno conosciuto ma decisamente più romantico e pittoresco, soprattutto nella zona di Piazza dei Piccoli Martiri (fermata Gorla MM1) a Milano. Questo canale è abbastanza stretto, omogeneo e adatto anche a chi fa canoa o kayak per la prima volta. L’acqua, infatti, è sempre bassa (da 0,5 a 1 metro) e le correnti non sono forti: ecco perché pagaiare sulla Martesana è sicurissimo. Per farlo, però, è meglio rivolgersi a uno dei due centri che organizzano uscite in canoa lungo questo corso d’acqua: non tutti i tratti sono attrezzati alla navigazione. A Milano c’è l’EastRiver Martesana, mentre a Cernusco sul Naviglio si trova l’associazione Canoa Fluviale Martesana (CFM).

Dove fare canoa sul Naviglio Martesana: l’EastRiver Martesana

L’EastRiver è tante cose insieme: una ciclofficina, un centro per noleggiare una canoa, un bar, una serra botanica e molto altro. Per dargli una definizione si potrebbe usare il termine piazza verde. In pratica si tratta di un sorta di casolare affacciato sul Naviglio Martesana che è diventato il protagonista di un progetto di rigenerazione urbana nel cuore di NoLo (North of Loreto), il quartiere a nord di piazzale Loreto che rappresenta il simbolo del processo di gentrificazione di buona parte della periferia est di Milano.
L’EastRiver è in via Jean Jaurès 22, a pochi passi dalla fermata della metropolitana di Turro. E grazie a una collaborazione con la Canottieri San Cristoforo, famoso club per canoisti con sede sul Naviglio Grande, da qualche tempo mette a disposizione delle canoe per fare un’uscita sul Naviglio Martesana. L’iniziativa consiste in un noleggio assistito, ossia un ibrido tra il classico noleggio e una lezione: si comincia a pagaiare con un istruttore e poi, quando e se si è pronti, si può proseguire in autonomia. L’imbarco è sempre all’EastRiver, poi di solito si continua verso viale Monza o fino alla Cassina de’ Pomm (in via Melchiorre Gioia).

milano-naviglioLe canoe disponibili, che vengono sanificate dopo ogni turno, sono perfette soprattutto per chi non ha mai pagaiato e vuole cimentarsi per la prima volta in questo sport. È possibile noleggiare un’imbarcazione all’East River solamente il sabato e la domenica dalle 10 alle 18: il costo è di 10 euro all’ora. Per prenotare è sufficiente mandare un Whatsapp a Simone Lunghi (3341528193), che oltre ad avere in mano questa iniziativa è anche fondatore degli Angeli dei Navigli, ossia un’associazione di canoisti che si riuniscono per pulire i canali milanesi.
EastRiver, inoltre, dal mese di luglio 2020 ha iniziato a organizzare corsi di canoa nell’ambito del progetto ‘Sport River – Un’occasione per crescere insieme’, finanziato da Regione Lombardia e Fondazione Cariplo; le lezioni sono riservate a bambini e ragazzi dai 6 ai 25 anni (19-25 anni per ragazzi e ragazze con disabilità). Per informazioni mandate una mail all’indirizzo eastriver.asd@gmail.com o chiamate il numero 3456767309.

Dove fare canoa sul Naviglio Martesana: l’associazione Canoa Fluviale Martesana

All’altezza del comune di Cernusco sul Naviglio (in via Buonarroti 59) c’è la Canoa Fluviale Martesana (CFM), un’associazione non-profit nata nel 1981 con lo scopo di rendere la canoa e il kayak accessibili a tutti. Il CFM, che ha da poco ripreso le attività dopo un lungo stop causato dal Coronavirus, organizza corsi di diverso tipo: corsi base per i principianti (da maggio a metà settembre), corsi avanzati, corsi di sicurezza e corsi per formare istruttori UISP.  Le iniziative CFM sono riservate ai soci (90 euro all’anno di iscrizione), ma c’è una prima prova gratuita.
(Foto: Canottieri San Cristoforo / Facebook)

LEGGI ANCHE:

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...