Come fare surf a Milano sull’onda artificiale dell’Idroscalo

surf-milano-onda-artificiale-prezzi

 

Surf a Milano: se ne sta parlando tanto anche in Tv (addirittura un servizio sui telegiornali!), ma com’è e quanto costa fare surf sull’onda artificiale dell’Idroscalo? Da pochissimo inaugurata nel ‘mare di Milano’, nell’area dell’Idropark WakeParadise (ingresso sud), la prima Wave Pool d’Italia è anche la più grande d’Europa, dove sarà possibile praticare surf. L’onda statica creata artificialmente permette di surfare rimanendo sul posto, un’ottima soluzione sia per i professionisti e appassionati che vogliono allenarsi che per i principianti che desiderano imparare a cavalcare le onde. IL primo a provarla è stato il wakeboarder pro Airton Cozzolino, che l’ha trovata molto efficace. Scopriamo anche orari e costi della struttura, per allenarsi o incominciare a fare surf.

 

 

Com’è l’onda artificiale da surf dell’Idroscalo a Milano

L’onda da surf dell’Idroscalo è basata sul fenomeno fisico di “Water Jump”: l’onda statica viene generata grazie all’incontro tra corrente e la parte di acqua ferma. Nello specifico, 18 pompe spingono 22000 litri d’acqua ad 1 metro dalla superficie e 600 kw di potenza di corrente che accelera verso il fondo della struttura.

Il progetto, realizzato in sei mesi, è nato da un’idea di Ludovico Vanoli, presidente dell’associazione che gestisce il Wakeparadise Milano, esperto wakeboarder e grande appassionato di surf e snowboard. Si tratta di una piscina tecnologica allo stato puro in cui è stata riprodotta un’onda statica artificiale che raggiunge un’altezza di quasi 2 metri e un’ampiezza di oltre 10 metri. Inoltre, lo spessore dell’acqua di 70 cm permette di utilizzare le stesse tavole che si utilizzano in mare, ricreando in maniera perfetta le condizioni e le sensazioni delle onde autentiche sotto i piedi.

 

>> LEGGI ANCHE: Gli sport che puoi fare all’Idroscalo di Milano 

 

La prova del surfer pro Airton Cozzolino

In occasione della presentazione ufficiale, a provare per la prima volta la Surfpool è stato Airton Cozzolino Lopes. Il campione del mondo di kitesurf del team Red Bull ha inaugurato la grande onda e ha commentato: “È stata un’esperienza fantastica provare questa grande onda a Milano, sembra di cavalcare un’onda vera, tecnologia super! Una giornata di riposo e di svago prima di riprendere le gare del GKA Kite World Tour”.

 

Quando si può provare l’onda da surf dell’Idroscalo

La struttura sarà aperta tutto l’anno, dalle ore 12 alle 21 durante la settimana e, dalle 10 alle 21, nei weekend. È adatta sia agli adulti che ai bambini a partire dai 12 anni.

È il miglior modo per imparare il surf in totale sicurezza: sono previste, infatti, lezioni tenute da coach professionisti divise in più livelli e tre modalità di funzionamento di difficoltà crescente dell’onda (onda beginner, advanced e pro) per migliorare gradualmente le proprie abilità.

 

Quanto costa fare surf all’Idroscalo

Innanzitutto è necessario il tesseramento: comprende l’assicurazione infortuni della federazione ed è obbligatorio non solo per chi pratica lo sport, ma anche per chi accompagna. Costa €15

1 ora di session (beginner, advanced o pro) assieme ad altri rider al tuo livello e sotto la supervisione degli istruttori. Tesseramento e noleggio della tavola esclusi. Costa €45

Noleggio base tavola: €10

Prenotazione exclusive: puoi prenota l’intera surf pool per un’ora e invita fino a 12 persone per una session epica assieme ad amici o colleghi. Tesseramenti e noleggi esclusi. €420

Surf Start: il pacchetto dedicato a chi vuole iniziare a fare surf. Include tesseramento, noleggio della tavola “soft top” e una session da un’ora con gli istruttori. €70

Surf double: il pacchetto per due persone dedicato a chi vuole iniziare a fare surf. Include tesseramento, noleggio della tavola e la prima session nella surf pool insieme agli istruttori. €140

Pacchetto 10 ore: Salta la coda al desk attivando la tua ora dal sito prima di arrivare al club. Noleggio di materiale e tesseramento esclusi. €390

Pacchetto 10 ore + noleggio tavola: €490

 

 

Se ti interessa il surf, ecco alcuni articoli per te

 

 

I 6 parchi di Milano in cui fare running e fitness

Se alcune zone milanesi possono essere affollate, in compenso in città c’è ampia scelta sui parchi in cui correre e allenarsi. Noi li abbiamo provati e ‘recensiti’:

 

Altre attività sportive outdoor a Milano

Se vuoi, puoi cercare di fare kayak, canoa e canottaggio in città, trovando meno traffico.

O provare a uscire in bici da Milano, sul Naviglio Grande che arriva fino al Ticino, oppure sul Canale Villoresi, o il Canale Cavour, che arriva fino a Torino.

O ancora più fuori, nel Parco della Brughiera Briantea, o sulla bellissima ciclabile di Comabbio.

Se invece vuoi sciare, eccole le piste da sci di fondo vicino a Milanoi posti dove costa meno sciare vicino Milano.

O i campi dove giocare a paddle tennis a Milano e provincia

 

 

 

 

 

(Credit Gabriele Seghizzi/Red Bull Content Pool)

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA