Tutti i benefici del nuoto in piscina

benefici del nuoto

I benefici del nuoto sono indubbi e riconosciuti da tempo: nuotare in piscina è un’attività con numerosi positivi effetti per la salute, la forma fisica e l’umore. Nuotare regolarmente, almeno 2 o 3 volte a settimana, permette di mantenersi in forma, migliorare alcuni parametri specifici dell’allenamento e, tra tutti i benefici del nuoto, non si possono non considerare quelli che riguardano il consumo delle calorie, l’accelerazione del metabolismo e il dimagrimento, il fatto che è un’attività che si svolge in acqua e quindi senza sovraccarico sulle articolazioni, e ovviamente il miglioramento della condizione cardiovascolare. Tutti aspetti che a lungo andare possono ridurre il rischio di patologie croniche.

Tutti i benefici del nuoto

Vediamo allora tutti i benefici del nuoto in piscina praticato regolarmente.

Il nuoto fa bruciare calorie

Come tutte le attività di endurance, il nuoto fa bruciare calorie. Calcolare con precisione quante calorie si bruciano in 1 ora di nuoto è difficile, perché questo dipende dal metabolismo e dal peso del nuotatore così come dalla distanza, dalla velocità e dallo stile di nuoto. Anche la temperatura dell’acqua della piscina può influire sul numero di calorie bruciate, considerando che l’acqua fredda, e il freddo in generale, costringono l’organismo a bruciare più calorie. Tuttavia, in linea del tutto generale e indicativa, in 1 ora di nuoto si possono arrivare a bruciare dalle 400 alle 500 Kcal.

Il nuoto fa dimagrire

Se si bruciano le calorie, si dimagrisce. Non necessariamente, perché poi dipende anche da quanto si mangia e da quante calorie si assumono, ma più o meno è così. Quindi se è vero che il nuoto fa bruciare calorie, allora anche è vero che il nuoto fa dimagrire: qui puoi leggere come e quanto nuotare per dimagrire, ma c’è un aspetto che differenzia il nuoto da altre attività cardio e metaboliche come la corsa, ed è l’assenza di carico sulle articolazioni. Molti cominciano a correre per dimagrire, quando prima dovrebbero dimagrire (per esempio camminando) e poi cominciare a correre. Il nuoto permette di dimagrire a chi è in sovrappeso e ha poco tono muscolare, due fattori che combinati possono avere un forte impatto sulle articolazioni, in particolare di ginocchia e anche, i tendini e la schiena.

Il nuoto favorisce un equilibrato sviluppo muscolo – scheletrico

Basta guardare nuotatori e nuotatrici: spalle larghe, torace ampio, schiena dritta, braccia tornite, addominali scolpiti e gambe muscolose. Ma più in generale un armonioso aspetto fisico: il merito è dei muscoli sollecitati durante la pratica del nuoto e dal fatto che, come si dice banalizzando ma non lontani dalla verità, il nuoto è uno sport completo. È quindi ottimo per i bambini e il loro sviluppo fisico motorio, è ottimo per ragazzi e ragazze nell’età dello sviluppo, ma questi benefici sono tali anche per chi si avvicina al nuoto in piscina in età adulta.

Il nuoto migliora la salute cardiovascolare

Una vasca dopo l’altra, un allenamento dopo l’altro, il nuoto migliora la salute cardiovascolare. Certo può fare la differenza praticarlo a ritmo blando e costante o in modo più intenso come Interval Training, alternando vasche ad elevata velocità a momenti di recupero, tuttavia la pratica regolare del nuoto abbassa la frequenza cardiaca a riposo, abbassa la pressione e permette di aumentare il gettito cardiaco, riducendo il rischio di malattie cardiovascolari croniche.

Nuotare riduce il rischio di malattie croniche

In generale una vita attiva abbassa l’esposizione alle malattie legate all’invecchiamento. E quindi, con le sue specificità legate all’attività in acqua, anche nuotare riduce il rischio di malattie croniche come diabete (grazie all’aumento della tolleranza al glucosio nel sangue da parte delle cellule dei muscoli), artrite, ipertensione e quelle legate alla condizione di sovrappeso.

Il nuoto contrasta la cellulite

Per contrastare la cellulite servono attività che favoriscono la circolazione sanguigna, e quindi cardio come il nuoto. Tuttavia il nuoto contrasta la cellulite anche grazie all’azione drenante dell’acqua, che “massaggia” e comprime i muscoli durante l’attività in vasca e contrasta gli effetti della ritenzione idrica.

Il nuoto sviluppa i muscoli

Glutei sodi e alti, spalle piene, braccia muscolose, gambe toniche e affusolate, addominali scolpiti e schiena a V, con il torace ampio, sono solo alcuni delle estetiche e benefiche conseguenze del fatto che il nuoto sviluppa tutti i muscoli. Se poi vuoi sapere quali muscoli si sviluppano di più per ogni stile di nuoto, leggi questo nostro articolo.

Il nuoto aumenta la VO2Max

La capacità massima di ossigeno VO2Max è probabilmente il miglior indicatore del proprio stato di forma e allenamento: grossolanamente significa quanto tempo ci vuole per passare dalla fase aerobica a quella anaerobica e quanto tempo ci vuole per il recupero. Più è alta, quindi più dura la fase aerobica, e meno tempo ci vuole per recuperare, più si è allenati. La VO2Max migliora in generale con la pratica di uno sport di endurance, e tuttavia per la sua specificità chi pratica nuoto ottiene un sensibile miglioramento della VO2Max indipendentemente dal livello fisico di partenza.

Se hai deciso di praticare nuoto per tutti i suoi benefici, ti potrebbero interessare anche questi altri articoli:

©RIPRODUZIONE RISERVATA