In bici in Val Pusteria lungo la San Candido-Lienz

La San Candido-Lienz è una bella pista ciclabile di poco più di 40 km, pressoché pianeggiante, che porta dall'Italia all'Austria seguendo il corso del fiume Drava. Una bella gita in bicicletta in Val Pusteria fattibile da chiunque con l'eventuale rientro in treno.

La partenza da San Candido

La partenza avviene dall’antico centro della bella cittadina di San Candido (Innichen), dalla storia più che millenaria (essendo stata fondata nel 769 come colonia dei baiuvari), dapprima importante nodo stradale lungo la via Augusta che collegava Augusta Vindelicorum con il porto adriatico di Aquileia e successivamente centro dei commerci lungo la medievale Strada d’Alemagna verso Venezia.
La massiccia mole della Collegiata, considerata il più importante edificio sacro in stile romanico dell’arco alpino orientale, catalizza l’attenzione e impone una visita almeno per godere della plastica composizione del bel gruppo ligneo della Crocifissione, sospeso sopra l’altare maggiore. La ieratica compostezza del volto del Cristo sul Calvario è sicuramente un ottimo viatico per il ciclista: se sembra non soffrire lui, cosa saranno mai questi 44 km di sella fino a Lienz?
Ma ora è veramente il momento di mettersi in bicicletta e, pedalando lungo il pittoresco ma sconnesso pavé dalla piazza del Magistrato, tra uno scossone e l’altro si getta l’occhio sulle belle case prospicienti fra cui spicca quella candida e compatta dell’organista, manufatto cinquecentesco dimora dello “Schulmeister”, organista della Collegiata e direttore della scuola, ora sede dell’Ufficio Informazioni turistiche.

Credits: francesco fabbro

Uno degli itinerari ciclabili più noti e più belli da fare bici in Val Pusteria, a cavallo fra Alto Adige e Tirolo Orientale, la San Candido-Lienz fiancheggiando la sponda del fiume Drava. Immerso in un fantastico paesaggio di montagna, e segnalato alla perfezione, il tracciato scorre per poco più di 40 km in dolce discesa, adatto quindi anche alle famiglie con bambini. E arrivati in fondo, basta salire sul treno per tornare al punto di partenza: comodissimo.

Pubblicità

In bici in Val Pusteria lungo la San Candido-Lienz

La partenza della ciclabile San Candido-Lienz avviene convenzionalmente dall’antico centro della bella cittadina di San Candido (Innichen), e da qui ci si dirige in direzione est, seguendo le numerose e rassicuranti indicazioni per la pista ciclabile (cartelli color marrone con bicicletta su campo bianco e la scritta “Radroute-Percorso ciclabile”). Al suo imbocco spicca un cartello marrone che indica 43 km a Lienz ed è consentito il passaggio ai carri agricoli e al traffico locale (c’è la segnaletica orizzontale che riporta stilizzato un trattore), quindi prestare sempre la dovuta attenzione, dato che i lavori dei campi sono da queste parti molto intensi. Dopo poco ci si congiunge al corso della Drava, fiume che si può seguire placidamente su ciclabile fino a Maribor, in Slovenia. Da qui non resta che seguire la pista ciclabile e godersi il viaggio, tra prati e vette panoramiche, e punti sosta con panchine e tavoli.

Arrivati alla sbarra bianca e rossa della frontiera si nota anche un adesivo del Cammino di Santiago di Compostela, il cammino giacobeo. Anche per queste terre infatti passa l’itinerario che conduce i pellegrini verso la cittadina spagnola (per informazioni e curiosità sul percorso in Tirolo consultate il sito anche in lingua italiana www.jakobsweg-tirol.net).

L’ingresso in Austria in bici

Si entra dunque in Austria, sono sempre numerosissime le indicazioni della ciclabile, ma adesso i cartelli sono diventati verdi: questo breve tratto è conosciuto e reclamizzato sia come la San Candido-Lienz (Val Pusteria), sia come tratto della Pista ciclabile della Drava (Dobbiaco-Maribor e Valle della Drava), sia come uno spezzone della Lunga Via delle Dolomiti.

Dopo circa 43km non impegnativi, si notano le prima case di Lienz e subito dopo il cartello di ingresso in città di fatto termina la pista ciclabile e ci si inoltra a sinistra in una stradina tranquilla, ma a traffico promiscuo per quanto limitatissimo, essendo una zona di impianti sportivi, con piscina e campi da tennis.
Ma è al km 43,1 che c’è la conclusione vera e propria della ciclabile, sancita addirittura da uno striscione di arrivo e dai pennoni imbandierati con lo stemma della cittadina e con la bandiera italiana. Sul lato destro c’è un chiosco ufficiale che rilascia gratuitamente a ogni ciclista che lo richieda un attestato di partecipazione e di raggiungimento dell’obiettivo. Una piccola soddisfazione soprattutto per i bambini, che al ritorno nelle rispettive città potranno esibire con orgoglio il riconoscimento di aver compiuto i 43 km del percorso.

Sfoglia la gallery e leggi tutti i dettagli del percorso della ciclabile San Candido-Lienz.

Pubblichiamo questo itinerario grazie alla collaborazione con Ediciclo editore.
Il percorso è tratto dal libro Le piste ciclabili della Val Pusteria di Alberto Fiorin. Per scoprire tutto il catalogo visita il sito www.ediciclo.it

Se hai intenzione di percorrere la San Candido-Lienz in bicicletta potrebbe interessarti anche percorrere la Dobbiaco – Cortina in bicicletta, che parte proprio dal comune accanto, oppure programmare una bella escursione alle 3 Cime di Lavaredo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità