In bici in Val Pusteria lungo la San Candido-Lienz

Pedalando tra verdi prati

Nei mesi di luglio e agosto il traffico ciclistico è intensissimo e si incontrano anche passeggiatori con cani, anziani e bambini a piedi, dato che il percorso è attrezzato con numerose panche in legno con tavoli. La strada è dolce, immersa nel verde e circondata da vette panoramiche, in leggerissima discesa, l’asfalto è levigato anche se ogni tanto si può trovare qualche sassolino portato dalle ruote dei trattori che entrano ed escono dai campi. Insomma, un vero e proprio paradiso del ciclista, se poi si aggiunge un dispiego di segnaletica senza pari, sia verticale che orizzontale. Ogni 400-500 m sul lato sinistro appare una panchina di legno, la ciclabile scorre sempre dritta, al momento esposta al sole senza alberi che offrano riparo.
Al km 2,8 appare un pittoresco ponte in legno, quindi una curva a destra e poi subito a sinistra – in corrispondenza del complesso sportivo “Blumaue” e di un’area giochi per bambini – e si prosegue puntando verso il confine con l’Austria.
Tra i campi verdissimi spuntano solo biciclette, si disegna qualche serpentina in mezzo ai prati, poi da lontano la medievale Chiesa parrocchiale di Santa Magdalena – a Versciaco di Sopra (Obervierschach) – punta temeraria al cielo terso. Ora la pista è delimitata da una bucolica staccionata in legno. Al km 3,7 si giunge all’abitato di Versciaco: uno stop, si gira a sinistra seguendo le indicazioni ciclabili per Lienz, quindi appare subito una discesa abbastanza accentuata (10% di pendenza): attenzione. Curva a destra poi ancora a destra (via All’ombra, di nome e di fatto) e ci si ricongiunge alla Drava, sempre in leggera discesa.

Credits: Damiano Piovanelli

[slideshow post_id=”17456″]

Uno degli itinerari ciclabili più noti e più belli a cavallo fra Alto Adige e Tirolo Orientale, percorre la Val Pusteria da San Candido a Lienz fiancheggiando la sponda del fiume Drava. Immerso in un fantastico paesaggio di montagna, e segnalato alla perfezione, il tracciato scorre per 40 km in dolce discesa , adatto quindi anche alle famiglie con bambini. E arrivati in fondo, basta salire sul treno per tornare al punto di partenza: comodissimo.

Pubblichiamo questo itinerario grazie alla collaborazione con Ediciclo editore.
Il percorso è tratto dal libro Le piste ciclabili della Val Pusteria di Alberto Fiorin. Per scoprire tutto il catalogo visita il sito www.ediciclo.it

Abbiamo anche altri itinerari di cicloturismo, in Italia e all’estero, che potrebbero interessarti:

©RIPRODUZIONE RISERVATA