Abbandonate il divano: il vero pericolo è stare seduti

stare seduti

Non importa se ti alleni ogni giorno: se poi passi gran parte del tempo seduto – al lavoro, mentre viaggi, mentre guardi la Tv, mentre leggi – il rischio di malattie cardiovascolari e altre patologie in grado di portare alla morte rimane estremamente alto. Lo dicono gli esiti di una ricerca comparativa sulla sedentarietà condotta dall’Institute for Clinical Evaluative Sciences e pubblicata sull’Annals of Internal Medicine.

Basta fare due conti (o utilizzare uno smart tracker per tenere traccia della propria attività quotidiana) e non è strano scoprire che si possono passare fino a 23 ore al giorno completamente immobili. E non è certo l’ora rimanente passata correndo, pedalando, camminando o facendo sport ad abbattere il rischio di malattie cardiovascolari. Anzi.

Quindi: che fare? Nello studio condotto dal dottor David Alter c’è anche un obiettivo (ridurre il tempo sedentario di un paio d’ore ogni 12) e alcune indicazioni pratiche: alzarsi e muoversi per 3 minuti ogni mezzora durante la giornata lavorativa; guardare la Tv in piedi, o comunque alzarsi e camminare durante la pubblicità; monitorare il tempo inattivo.

Credits: FlickrCC Gzooh

©RIPRODUZIONE RISERVATA