Fedez: “Mi tengo in forma con la Zona”

Fedez Dieta Zona

“Non si può salire sul palco a petto nudo con un po’ di panzetta”: ride Federico De Lucia, in arte Fedez, rapper amatissimo e social influencer, mentre parla della scelta del suo stile di vita. Da tre anni a questa parte segue la dieta Zona di Barry Sears.

“A consigliarmela è stata la moglie del mio allenatore di boxe, che è anche nutrizionista. Ho cominciato a seguirla e sono riuscito a dimagrire sette chili”. Ora Fedez è seguito dall’equipe Enervit. Un team di specialisti dell’alimentazione e di allenatori lo consiglia e supporta passo passo. “Lo ammetto, mi sono avvicinato a questo stile alimentare per puro edonismo. E perché sono ipocondriaco”.

La ‘rinascita’, poi, lo ha convinto: “Ci vuole tanta energia per salire sul palco, per affrontare il tour e tutti gli impegni quotidiani. Con la dieta Zona mangi tanto, la fame diventa un ricordo… e l’energia non ti manca mai”.

Da adolescente con problemi di sovrappeso, Fedez ha dovuto presto darsi delle ferree regole alimentari. Che oggi fanno parte della sua quotidianità. “Non so esattamente cosa c’è nel mio frigorifero, c’è chi si occupa della spesa. Ma di sicuro non manca la bresaola, che mi piace e mi è sempre piaciuta. Un giorno però potrei diventare vegetariano”, annuncia. “In questo periodo sto anche smettendo di fumare”.

Fedez si allena due o tre volte a settimana. “Ho una piccola palestra in casa e sono seguito da una personal trainer Enervit. Tiro anche un po’ di boxe, ma sono scoordinato…”, ammette senza problemi.

Serietà e semplicità. Fedez appare così, come un ragazzo posato e maturo, un mix di talento, simpatia, testa e disciplina. “Ho l’aspetto di un narcotrafficante, lo so. Invece non ho mai fatto uso di droghe e mi sento molto vicino alla corrente dello straight edge (lo stile di vita che prevede l’astinenza dal consumo di tabacco, alcool, droghe. NdR)”.

La Zona diventa anche Mediterranea


COP_Sears_Zona mediterranea.inddL’ultimo libro di Barry Sears, scritto a quattro mani con la nutrizionista Daniela Morandi, è “La zona mediterranea” (Sperling & Kupfer, 352 pagine, 18 euro). I principi della Zona, un regime alimentare bilanciato in carboidrati, grassi e proteine, ben si sposano con la Dieta Mediterranea, quella originale ideata da Ancel Keys negli anni Cinquanta del secolo scorso e a base di pesce, verdura, frutta, olio extra vergine di oliva, vino rosso, alimenti ricchi di polifenoli e Omega-3. Qualità ed equilibrio come basi per dimagrire ma soprattutto per restare in salute e diventare più longevi. Per tutti: dai 2 ai 102 anni.

Gli altri “vip” della Zona


Fedez è solo l’ultimo di un lungo elenco di personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo che ha sposato il regime alimentare ideato da Barry Sears. Tra questi compaiono la pluricampionessa olimpica Valentina Vezzali, Elisa Di Francisca, olimpionica di fioretto in carica, Clemente Russo, argento olimpico pesi massimi pugilato, Elisabetta Sancassani, mondiale di canottaggio (ha perso 20 kg con la Zona per passare ai pesi leggeri); e ancora Lara Gut, pluricampionessa svizzera di coppa del mondo sci, Alex Zanardi, olimpionico e ironman, Daniel Fontana, ironman.

Per non parlare di team e commissari tecnici del mondo del calcio, come Juventus, Inter (il dietologo dello staff tecnico dei nerazzurri è lo “zonista” prof Enrico Arcelli), calciatori come Tevez, Chiellini, Del Piero, Materazzi, Dennis, il ct Antonio Conte (il fratello ha un ristorante con menu in zona a Torino) e Davide Cassani della Nazionale di Ciclismo (ex commentatore Rai). Anche il direttore tecnico della nazionale giovanile Fidal Stefano Baldini, olimpionico della maratona, segue questo regime bilanciato, come le atlete Eleonora Giorgi, primatista italiana della marcia, Marta Milani ottocentista. Fra gli stranieri più famosi attuali compare Lebron James, basket NBA.

©RIPRODUZIONE RISERVATA