Musica durante lo sport, perché i brani ad alto ritmo sono i migliori

musica-durante-lo-sport

La musica durante lo sport fa bene, anzi di più, senti qua: se ascolti brani musicali ad alto ritmo mentre cammini fai la corsa o fai esercizio in palestra con i pesi, il risultato è che ti alleni meglio, ti rimetti in forma e riesci a dimagrire, perché i ritmi alti riducono lo sforzo percepito e aumentano i benefici. Niente musica new age e rilassante, se vuoi rimetterti in forma meglio canzoni a alto bpm.
Lo dimostra un nuovo studio italiano, condotto dalla Università di Verona e pubblicato su Frontiers in Psychology: è la prima ricerca a dimostrare che ascoltare musica ad un ritmo più elevato ha un effetto positivo sull’esercizio. Soprattutto nelle attività fisiche che mirano a sviluppare la resistenza, come la corsa, il lavoro sui pesi in palestra e anche l’atto di camminare.
In particolare camminare, fare trekking e running sono le attività che più vengono beneficiate dall’ascolto di musica a alto ritmo. Che sia pop, rock, techno, country o death metal, per ora non è dato sapere, ma basta che il beat sia sostenuto. Cerchiamo di capirne di più.

 

Ascoltare musica durante lo sport fa bene?

Sì. Abbiamo visto quanto sia necessario abbandonare il divano per evitare i pericoli di una vita sedentaria, e quali sono le attività da svolgere in inverno per rimettersi in forma, a partire dalla definizione di una routine di allenamento per migliorare la salute. Così con la musica possiamo ottenere un vantaggio se rendiamo l’esercizio fisico più semplice ed efficace.
Sappiamo già da altri studi che ascoltare musica mentre facciamo esercizio porta notevoli benefici; ad esempio ci distrae dalla fatica e aumenta il nostro coinvolgimento nell’allenamento. Ma in realtà, dato che la musica è molto varia e le modalità di ascolto pure, la cosa importante, e finora piuttosto misteriosa per la scienza, è il modo in cui sentiamo la musica a fare la differenza: è una cosa piuttosto soggettiva, che comprende fattori culturali e preferenze personali.
Fino ad ora i ricercatori non avevano mai capito quali fossero le proprietà specifiche della musica che ascoltiamo durante l’esercizio e quali sono i tipi di musica più adatti a migliorare l’effetto di determinati tipi di esercizi. I ricercatori italiani ci sono riusciti. 
>> LEGGI ANCHE: Il programma (facile facile) di preparazione alla maratona

 

Musica e prestazione sportiva, quale ascoltare?

Il team veronese è riuscito a approfondire il tema e ha iniziato a studiare l’effetto del ritmo di un brano musicale su persone che eseguivano un esercizio di resistenza, ovvero camminando su un tapis roulant e facendo esercizi ad alta intensità (ecco di cosa si tratta).
I volontari hanno completato le sessioni di allenamento sia in silenzio che ascoltando della musica pop con diversi tipi di ritmo. Sono stati presi in considerazione alcuni parametri come la frequenza cardiaca, partendo dal presupposto che quando è alta significa che l’esercizio è più vantaggioso per la forma fisica.
Quello che è emerso è che l’ascolto di musica ad alto ritmo durante fitness, running, camminata e workout in palestra comporta un aumento di frequenza cardiaca e uno sforzo percepito più basso rispetto a quando si fa sport senza ascoltare la musica. Il professor Luca Ardigò spiega che “Ciò significa che l’esercizio sembra meno impegnativo, ma più vantaggioso in termini di miglioramento della forma fisica”.
>> LEGGI ANCHE: 6 vantaggi dell’Interval Training ad alta intensità

 

Perché correre e camminare con la musica ad alto ritmo

I risultati dello studio mostrano che gli effetti benefici della musica ad alto ritmo sono stati più evidenti nei volontari che hanno completato le sessioni di allenamento di resistenza, rispetto a quelli che svolgono esercizi ad alta intensità, suggerendo così che chi cammina o corre con un certo tipo di musica in cuffia riesce a ottenere il massimo beneficio.
Ora sono necessari approfondimenti su un campione più ampio, e il team veronese passerà poi a analizzare gli effetti dei singoli generi musicali, le melodie e i testi sugli esercizi di resistenza. Ma i ricercatori italiani confidano che questi risultati possano fornire un modo semplice e utile per migliorare i nostri livelli di attività fisica.
Nel frattempo possiamo provare a definire la nostra playlist da ascoltare in cuffia quando usciamo a camminare o a fare palestra.

 

LEGGI ANCHE

10 piccoli attrezzi per tenersi in forma a casa

Quando l’allenamento è davvero troppo?

Il metodo 30-20-10, l’Interval Training facile e divertente

8 consigli per cominciare a fare Crossfit

Perché ingrassiamo con l’età

©RIPRODUZIONE RISERVATA