Impianti sciistici: apertura a Carnevale a numero chiuso

Impianti sciistici: apertura a Carnevale a numero chiuso

Per gli impianti sciistici l’apertura a Carnevale si prospetta a numero chiuso. Il CTS ha infatti validato il protocollo proposto dalle regioni, con alcune limitazioni. La prima è che la riapertura di piste e impianti è possibile solo nelle regioni cosiddette in zona gialla. Quindi no nelle eventuali regioni che alla data del 15 febbraio dovessero essere in zona arancione o rossa. Il che lascia comunque un margine di incertezza, stante la situazione pandemica. C’è poi il tema dello spostamento tra regioni se non per comprovate esigenze: formalmente il DPCM che lo impone scade proprio il 15 febbraio, e per rinnovarlo servirebbe un decreto del Presidente del Consiglio (che però è sfiduciato e non è detto che per quella data un eventuale nuovo Governo troverebbe il tempo per intervenire).
Ma presupponendo che gli impianti sciistici aprano da Carnevale, con o senza la possibilità di spostamento tra regioni, questo comunque avverrà a numero chiuso. Non tanto per quanto riguarda gli accessi agli impianti: la capienza permessa, come da protocollo proposto dalle regioni e accettato dal CTS, è del 50% su funivie, ovovie ed eventuali trenini (con obbligo di mascherina Ffp2) e al 100% solo per quanto riguarda le seggiovie con le eventuali cupole aperte. Il numero chiuso sulle piste da sci riguarda invece il numero di skipass vendibili per ogni giornata, che non potrà superare il 30% della portata massima degli impianti della stazione sciistica (un dato che abbiamo segnalato in tutte le nostre schede sulle località sciistiche che puoi trovare qui). Un dato che non sarà facile da gestire perché un conto sono le piccole località sciistiche con uno o due accessi alle piste e un numero limitato di piste e impianti, e un altro i grandi comprensori con decine di impianti di risalita e collegamenti tra le diverse stazioni.
In ogni caso sarà davvero sconsigliato presentarsi alla biglietteria pensando di acquistare il proprio skipass, e anzi praticamente tutti i comprensori e le stazioni si stanno attivando per gli skipass online, se già non prevedevano qualche forma di prevendita. Peraltro, quello dello skipass online, è un argomento molto variegato: ci sono infatti gli skipass delle singole località e comprensori, le tipiche tesserine magnetiche, che si possono acquistare in anticipo tramite il sito Web e vengono spedite a casa, ma ci sono anche skipass ricaricabili con i quali accedere a diverse stazioni sciistiche e comprensori in tutta Italia (se ti interessa sapere quali skipass online ci sono e in quali stazioni sciistiche sono accettati puoi leggere questo nostro articolo).

Pubblicità

Credits foto: Phillip Kofler da Pixabay

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità