Dopo i 45 anni quanto e come bisogna allenarsi per avere un cuore sano ?

adulti_aerobica

Una ricerca realizzata dalla UT Southwestern University del Texas ha analizzato l’impatto dell’esercizio fisico nei confronti dell’invecchiamento cardiaco in persone tra i 45 e i 65 anni che avevano uno stile di vita sedentario. “La chiave per avere un cuore in buona salute  quando si arriva alla cosiddetta mezza età – ha dichiarato il professor Benjamin Levine – è nella dose corretta di esercizio fatta al momento giusto”.

>>Leggi anche: 8 alimenti che sono utili a combattere l’invecchiamento

Qual è il momento giusto?

Secondo il ricercatore statunitense due anni di esercizio fisico fatto prima dei 65 anni, quando il cuore ha apparentemente ancora capacità plastiche e di rimodellamento, possono aiutare contro l’invecchiamento del sistema cardiovascolare e ridurre il rischio di insufficienza cardiaca a causa di una vita troppo sedentaria.

palestra_pesiLa giusta ‘dose’ di allenamento

Quella che viene considerata la ‘dose ideale’ di allenamento per gli over 45 è di quattro o cinque volte alla settimana perché è il periodo della vita migliore per intervenire sulla possibilità di rischi cardiaci. Una valutazione derivata dallo studio di persone, il cui stile di vita negli ultimi decenni è stato decisamente sedentario.

>>Leggi anche: 4 regole per allenare il corpo con una dieta intelligente

Più volte alla settimana=cuore sano

L’equipe dell’Università texana ha analizzato il cuore di 53 adulti sani, ma dallo stile di vita sedentario, la cui età oscillava tra i 45 e i 65 anni. Un gruppo di volontari ha partecipato ad un programma di esercizi aerobici di intensità alta e moderata, quattro o più giorni alla settimana, mentre un altro gruppo ha seguito un programma di yoga e allenamento con pesi tre volte alla settimana.

Dopo i 24 mesi programmati per la ricerca, i risultati pubblicati sulla rivista “Circulation” della American Heart Association,  hanno evidenziato indicazioni positive di cuore in buona salute tra coloro che si erano allenati più giorni alla settimana,  con netto miglioramento della forma fisica e una diminuzione della rigidità cardiaca. Al contrario, quelli che avevano fatto attività fisica solo due o tre volte alla settimana, non mostravano indicatori che rivelassero un aiuto sostanziale nella protezione all’invecchiamento del loro cuore.

>>Leggi anche: Dieta mediterranea, una sicurezza contro le malattie cardiovascolari

adulto_ciclismoIl momento giusto per iniziare

Un esercizio fisico di quattro o cinque giorni alla settimana è tanto efficace nella prevenzione all’invecchiamento cardiaco di persone sedentarie quanto quello più ‘estremo’ che fanno gli atleti professionisti. Dopo i 45 anni è il momento perfetto per iniziare ad allenarsi con continuità se non lo si è mai fatto prima.

Come allenarsi

Un programma settimanale ideale, secondo la ricerca del professor Levine, potrebbe essere basato su almeno un allenamento con i pesi, più due o tre sessioni di lavoro aerobico di buona intensità (almeno 30 minuti) al quale aggiungere un’ora dedicata alla pratica del tennis, ciclismo, corsa, ballo o camminata veloce.  Levine è convinto che questo modo di allenarsi, dopo i 45 anni, abbia davvero effetti straordinari sulla struttura e la funzionalità del cuore e dei vasi sanguigni.

>>Leggi anche: I 4 segreti per invecchiare bene e arrivare a 100 anni in forma


[photo credits: pixabay.com, desportibus.com]

©RIPRODUZIONE RISERVATA