Sciare in Austria: le migliori località alpine dove andare dall’Italia

Sciare in Austria

Sciare in Austria è una delle cose più belle ed emozionanti che si possono fare se si è appassionati di sci: tanta neve per tutto l’inverno, tantissimi comprensori sciistici per chi cerca piste nere impegnative o piste panoramiche così come per chi preferisce piste facili, piacevoli e adatte anche a bambini e principianti, snowpark per gli amanti del freestyle e in generale prezzi tutto sommato accessibili, soprattutto in relazione alla qualità dell’offerta sulle piste e per le sistemazioni alberghiere. Dalle pittoresche stazioni sciistiche nella zona dell’Arlberg che comprendono Lech Zürs, St. Anton, St. Christof e Stuben, alla Zillertal Arena che comprende le stazioni sciistiche del Tirolo (Zell am Ziller e Gerlos) e del Salisburghese ed è tra le preferite tra le famiglie, dal comprensorio di Obergurgl-Hochgurgl, a 20 minuti da Innsbruck al confine con l’Italia, con le sue piste fino a oltre 3mila metri, e fino alla grande Silvretta Arena che permette di sconfinare in Svizzera, sono numerose le località alpine per sciare in Austria

Dove andare a sciare in Austria: le migliori località dall’Italia

Vediamo allora dove andare a sciare in Austria e quali sono le migliori località dall’Italia

Sciare in Austria: St. Anton am Arlberg

St. Anton am Arlberg, nella zona sciistica dell’Arlberg, in Tirolo, è la culla dello sci alpino, perché è qui che questo sport è stato inventato: 88 impianti di risalita, 306 km di discese, per onestà tutte abbastanza impegnative visto che si dice che a St. Anton una blu è praticamente una rossa, e una rossa è praticamente una nera (e non a caso sono numerosi i riconoscimenti al resort come tra i migliori, se non il migliore, per sciatori avanzati). Insomma, chi scia molto bene deve andare almeno una volta nella vita a St. Anton.

Sciare in Austria: Mayrhofen

Mayrhofen è una delle località sciistiche più versatili d’Austria, con piste e servizi per famiglie, gruppi di amici, principianti e super esperti. Due sono le montagne che formano il comprensorio: da una parte c’è l’Ahorn, più dolce, e dall’altra il Penken, a tutta adrenalina grazie alla leggendaria pista Harakiri, la più ripida dell’Austria, e l’enorme Vans Snowpark.

Sciare in Austria: Kitzbuhel

Kitzbuhel è Kitzbuhel: la prima pista alpina dell’Austria, fin dal 1893, la mitica Streif, tanta neve sempre, anche se le quote non sono le più alte del Paese, 170 km di piste, e poi tutto il corollario, dalle pittoresche locande colorate e strade acciottolate ai ristoranti stellati Michelin per una cena di lusso. Insomma, Kitzbuhel è Kitzbuhel.

Sciare in Austria: Lech

Lech è un grazioso villaggio che ha conquistato i cuori di molti nel corso degli anni, dal jet set internazionale grazie ai suoi ristoranti raffinati e le Spa top class a chi ama la montagna più tradizionale, con le casette di legno e pietra e le chiesette a cipolla. E poi ovviamente c’è la neve, più che altrove in Europa, tante piste ampie e lunghe per principianti e una offerta impagabile anche per i più esperti, a cominciare dal cosiddetto Anello Bianco, sede della gara di sci più lunga del mondo che unisce le migliori piste attorno a Zurs, Zug e Oberlech.

Sciare in Austria: Solden

Non solo la sede della Spectre in James Bond, Solden è soprattutto una delle più belle località sciistiche al mondo, con due ghiacciai sciabili – il Tiefenbach e Rettenbach – tre cime oltre i 3mila metri, 145 km di piste tra cui molte per principianti e intermedi che preferiscono le blu e le rosse e oltre 30 km di piste nere per i veri manici dello sci, comprese alcune inserite tra quelle delle gare di Coppa del Mondo come la celebre 31. E non lontano, per un après ski all’insegna del relax, c’è l’Aqua Dome, una delle più grandi e moderne Spa alpine del Vecchio Continente.

Sciare in Austria: Soll

Soll è il Re incontrastato dei comprensori sciistici: con i suoi 280 km di domain skiable è infatti il più vasto comprensorio d’Austria, adatto a famiglie con bambini (alcuni baby snow park sono tra il meglio che si possa trovare sulle Alpi) e principianti come per i veri fanatici dello sci, che oltre a bellissime piste nere ne hanno ben 10 km aperti anche in notturna, con illuminazione artificiale.

Sciare in Austria: Ischgl

Bastano 2 motivi per andare a sciare a Ischgl: l’accesso alle piste della grande Silvretta Arena, con la possibilità di sconfinare fino all’area svizzera del Samnaun, e il suo mitico après ski, che attira soprattutto giovani per i concerti Top of the Mountain. E per chi ama il freestyle c’è anche uno degli snow park più belli delle Alpi, con caratteristiche “King-Size” e la più lunga pro-line del continente.

Sciare in Austria: Zell

Zell è talmente bella che è probabilmente la miglior località sciistica d’Austria per chi non vuole sciare. Poi c’è tutto il resto, a cominciare dallo skipass che permette l’accesso a ben tre diversi comprensori sciistici: la zona di Schmitten, con 77 km panoramiche, il Maiskogel nella vicina Kaprun, con 20 km di piste a vocazione famigliare, e infine il glorioso Kitzsteinhorn – il primo ghiacciaio skiable d’Austria con 41 km di piste. E Saalbach è proprio nelle vicinanze…

Sciare in Austria: Saalbach

Ecco, appunto Saalbach, che collegandosi con Hinterglemm, Leogang e Fieberbrunn dà vita allo Ski-Circus, una delle maggiori aree collegate dell’Austria: 270 km di piste, ben 3 Snowparks, seggiovie riscaldate, innevamento programmato e un’atmosfera vivace e frizzante da località alpina à la page.

Sciare in Austria: Obergurgl

Ufficialmente Obergurgl è la parrocchia più alta in Austria, ed è davvero difficile trovare un comprensorio sciistico a quota di ghiacciaio con una qualità della neve sempre così buona, sia per i beginner che per gli esperti che partono da 3080 metri del Wurmkogl. In tutto, ci sono 110 km per sciare – per lo più piste blu, poi rosse e una discreta quantità di piste nere – e soprattutto una atmosfera nel paese adatta alle vacanze invernali per famiglie con bambini.

Sciare in Austria: Carinzia

Anche la Carinzia è un’ottima regione in cui sciare in Austria: le abbiamo dedicato un approfondimento che si può leggere qui.

©RIPRODUZIONE RISERVATA