Fare sport una sola volta a settimana è quasi come farlo tutti i giorni

Fare sport una sola volta a settimana è quasi come farlo tutti i giorni

Non serve allenarsi per l’Ironman per essere in forma e vivere meglio, anzi. I cosiddetti corridori della domenica, che si dedicano, possono ottenere grandi benefici anche dedicandosi all’attività fisica una sola volta a settimana. Lo rivela uno studio congiunto delle università di Sydney, di Loughborough (Gran Bretagna) e della Harvard Medical School, che ha analizzato la relazione fra la frequenza dell’attività fisica e la mortalità.

> Leggi anche: Se ti preoccupi troppo della salute rischi l’infarto

Una nuova conferma

Il tema è ampio e complesso. Abbiamo scritto tante volte di ricerche che testimoniano quel che da sempre pensiamo e sentiamo e quello che è il cuore del nostro sito: praticare un’attività fisica con regolarità (e in particolare all’aperto) porta benefici ad ampio raggio. Ad esempio riduce i rischi di tumori e malattie cardiovascolari, tiene lontana l’obesità, allenta lo stress, migliora la nostra salute mentale, la sessualità, le relazioni con gli altri e in generale allunga la vita. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha diramato le linee guida per condurre una vita in salute, che prevedono 10 mila passi al giorno, oppure 150 minuti di attività fisica moderata alla settimana (o 75 di movimento vigoroso). C’è perfino un medico americano che prescrive passeggiate nella natura al posto delle medicine. Lo studio anglosassone non è che una nuova conferma rispetto ad altre ricerche, ma aggiunge un elemento nuovo.

> Leggi anche: Le 6 regole infallibili per una vita sana

Valori molto vicini

I ricercatori dei tre atenei hanno monitorato 63mila persone oltre i 40 anni, considerate ‘sportivi della domenica’ nell’arco di 9 anni. I risultati, pubblicati su JAMA Internal Medicine journal convergono nel dimostrare che chi concentra tutta la sua attività fisica in una sola sessione settimanale (o al limite anche in due) ottiene gli stessi benefici di chi invece fa sport con più frequenza. O meglio, quasi gli stessi benefici. La differenza c’è, anche se sottile: fare sport oltre 3 volte la settimana abbassa i rischi di morte prematura del 35%, farlo una volta li abbassa del 30%. I runner regolari abbassano il rischio di ammalarsi di tumore del 21%, quelli della domenica del 18%; quasi identiche le percentuali di diminuzione del rischio nel caso delle malattie cardiovascolari: 41% contro 40%.

> Leggi anche: Fare sport fa bene al cervello

Uno stimolo in più

Ora, se siete alla ricerca di giustificazioni per ridurre le uscite sportive, no problem, ma ricordate anche che la fatica è solo un fatto mentale. In realtà questo studio non può costituire un programma di allenamento, è piuttosto un passo importante in senso contrario, per far capire come basti davvero poco per migliorare la salute e elevare l’aspettativa di vita. Anche perché, come spiega il prof Gary O’Dononvan della Loughborough University, molti dei runner della domenica corrono per oltre 75 minuti, raggiungendo il traguardo consigliato dall’OMS.

> Leggi anche: 10 consigli per abbassare il colesterolo

Credits photo: WFD

©RIPRODUZIONE RISERVATA