Tapis roulant per casa: la guida definitiva all’acquisto

Tapis roulant per casa caratteristiche dimensioni motore

I tapis roulant per casa sono un ottimo attrezzo per fare attività cardio come corsa e walking nei mesi invernali, quando fa freddo, nelle giornate di brutto tempo, o quando si ha poco tempo per uscire e si devono ottimizzare i tempi, per esempio allenandosi la sera tardi o la mattina presto. Tuttavia, essendo un tapis roulant per casa un dispositivo meccanico alimentato a corrente, non è semplice individuarne le caratteristiche più importanti da valutare anche in relazione al prezzo.

Tapis roulant per casa: caratteristiche e consigli

Ma se sei davvero convinto di volerti allenare in casa ci sono almeno 12 caratteristiche che deve avere un buon tapis roulant per casa, e in particolare

  1. Superficie di corsa spaziosa
  2. Potenza del motore
  3. Inclinabilità
  4. Ammortizzazione
  5. Rumorosità
  6. Ingombro
  7. Facilità di spostamento
  8. Disponibilità di programmi di allenamento preimpostati
  9. Possibilità di personalizzare i programmi di allenamento
  10. Display chiaramente leggibile
  11. Funzioni facili da governare
  12. Tapis roulant per casa: quanto grande deve essere la superficie di corsa

Tapis roulant per casa: le dimensioni della superficie di corsa

Un buon tapis roulant per casa destinato alla corsa deve avere una superficie di corsa, cioè un nastro che per lunghezza e larghezza deve essere di almeno 130 x 40 cm. In realtà la legge (è la norma UNI EN 957-6 relativa a “Attrezzatura fissa di allenamento – Parte 6: Simulatori di corsa (tapis roulant) requisiti addizionali specifici di sicurezza e metodi di prova”) stabilisce le dimensioni minime a 120 x 40, al di sotto delle quali non si tratta di tapis roulant per la corsa ma solo per la camminata veloce. Tuttavia una persona di altezza media che corre a ritmo moderato potrebbe trovare queste misure troppo piccole. Se sei alto 180 cm o più, o se sei un runner veloce che procede ad ampie falcate, potresti aver bisogno di tapis roulant con nastro lungo anche 140 o 150 cm e largo anche 50 cm: se ne trovano anche tra i modelli domestici come questo Supercompact 48 di JK Fitness, ovviamente costano di più

Potenza minima del motore per un tapis roulant per casa

Altro aspetto che può fare la differenza in un tapis roulant per casa è la potenza del motore: esclusi i tapis roulant solo magnetici, che possono andar bene solo per la camminata (ma non per persone pesanti o che fanno della camminata sportiva una vera e propria forma di allenamento) bisogna considerare che un treadmill è formato da un nastro gommato che scorre su dei rulli e che peso di chi lo usa e velocità di corsa devono avere a disposizione un motore adeguato (che altrimenti andrebbe sotto sforzo e si surriscalderebbe, con il rischio di rompersi). Il minimo consigliabile come potenza del motore è 1.50 HP come nel caso di questo Diadora Fitness Edge Dark 2.0 ma nel caso di persone alte, pesanti o veloci potrebbe esserci bisogno anche di motori con potenza di 2.5 HP, per esempio questo Movi Fitness MF297.

Tapis roulant per casa: inclinabile o no?

Sì, tutta la vita: un vero tapis roulant per casa deve essere inclinabile perché aumentare o diminuire la pendenza di corsa è un’ottima forma di variazione degli stimoli allenanti in termini di muscoli impiegati e frequenza cardiaca conseguente. Detto questo, esistono tapis roulant che si inclinano senza interrompere la corsa, e altri totalmente meccanici che richiedono di fermarsi e modificare l’assetto: ovviamente i primi sono più “professionali” e costano di più. Normalmente il minimo di inclinabilità è il 10% ma se ne trovano anche di maggiori (come questo Toorx per esempio) e fino al 15% o 20%.

Ammortizzazione di un tapis roulant per casa: a cosa serve

L’ammortizzazione di un tapis roulant per casa serve a rendere la corsa più confortevole e a ridurre lo stress sulle articolazioni e il rischio di infortuni da sovraccarico (su tutti la fascite plantare, di cui abbiamo parlato qui). In questo caso non ci sono parametri oggettivi e quantificabili e il consiglio è sempre quello di provare il tapis roulant prima di acquistarlo, cioè recarsi in negozio almeno con scarpe da running e provare a fare qualche decina di metri di corsa per rendersi conto del livello di ammortizzazione e delle differenze tra un modello e l’altro.

Rumorosità di un tapis roulant per casa

La rumorosità di un tapis roulant per casa dipende dal motore, dal sistema di ammortizzazione, dal peso (più è pesante e meno vibra, producendo rumore) e in generale dai materiali utilizzati e dalla qualità del loro assemblaggio. Per fortuna questo non è un dato soggettivo, che sarebbe difficilmente percepibile in un negozio, ma la rumorosità è sempre segnalata tra le caratteristiche tecniche ed espressa in dB: indicativamente un tapis roulant che, in uso, produce rumore per 60 dB è un modello oggettivamente silenzioso (uno spazzolino elettrico in funzione produce rumore per 80 db, un pentolino di acqua che bolle 45 dB).

Ingombro di un tapis roulant per casa e facilità di spostamento

L’ingombro di un tapis roulant per casa è sempre difficile da capire stando in un negozio dove gli spazi sono ben diversi da quelli del salotto di casa. Il consiglio è quello di considerare due tipi di dimensioni: quelle del tapis roulant aperto, durante l’uso, e quelle dell’attrezzo richiuso. Attenzione che la stragrande maggioranza dei tapis roulant domestici si richiude sollevando il piano di corsa verso la consolle e solo pochissimo modelli diventano talmente piatti da poter essere infilati sotto il letto o dietro una porta. Per questo può valer la pena usare uno scatolone per rendersi conto davvero delle reali dimensioni del modello che si vuole acquistare. L’ingombro, insieme al peso, può influire parecchio sulla facilità di spostamento e anche in questo caso è bene fare qualche prova in negozio per capire se le ruote scorrono bene, se si maneggia facilmente (per esempio dovendo sterzare) o se è tutto troppo faticoso.

Programmi di allenamento di un tapis roulant per casa

Normalmente tutti i tapis roulant per casa hanno già alcuni programmi di allenamento già impostati, in base a obiettivi come dimagrimento, tonificazione, allenamento cardio o preparazione di determinate distanze, come correre per una 10 km. Tuttavia ciascuno ha le proprie esigenze e necessità e la possibilità di impostare facilmente un programma di allenamento personalizzato è una caratteristica che può fare davvero la differenza tra un uso continuato e dimenticarlo nel ripostiglio.

Display e funzioni di un tapis roulant per casa

Altro aspetto da non sottovalutare in un tapis roulant per casa è la facilità di lettura e uso del display e delle relative funzioni. Un tapis roulant serve per correre e non c’è niente di più fastidioso di non riuscire a modificare la velocità, o leggere il display o ancora inclinare la superficie di corsa al punto di doversi fermare. Pulsanti grandi, colorati e distanziati, schermo ampio e luminoso, scritte chiare e facilmente leggibili contraddistinguono la user experience di un buon tapis roulant. Se sei un runner abituale e usi sportwatch o fasce cardio per rilevare la frequenza cardiaca durante i tuoi allenamenti potresti essere interessato a che il tapis roulant abbia la connessione Bluetooth e possa collegarsi con il tuo dispositivo.

Quanto spendere per un tapis roulant per casa?

Il mercato si è molto segmentato e ormai si trovano modelli di ogni prezzo, al punto che è davvero difficile capire il reale valore di un tapis roulant per casa. Tuttavia si può fare una distinzione grossolana in 3 fasce di prezzo. Fino a 1000 euro si tratta di prodotti economici, ragionevolmente di materiali e assemblaggio di qualità sufficienti, pensati per un uso moderato sia in termini di ore di uso settimanali che di intensità e velocità di corsa; da 1000 a 3000 euro si tratta di prodotti di qualità buona dal punto di vista di materiali e assemblaggio e pensati per un uso frequente e intenso; oltre i 3000 euro si tratta di prodotti top di gamma per i quali contano sì la qualità di materiali, assemblaggio e dotazione multimediale e di programmi di allenamento ma anche altri aspetto legati al design e alla percezione del marchio.

Credits photo: Pexels

©RIPRODUZIONE RISERVATA