Camminata veloce: come vestirsi?

Camminata veloce come vestirsi

La camminata veloce è una vera e propria attività sportiva grazie alla quale tenersi in forma sia dal punto di vista cardiovascolare che della tonificazione dei muscoli e del controllo del peso, senza stressare troppo le articolazioni (qui tutti i benefici della camminata sportiva). Che si tratti di Nordic Walking, di Fit Walking, di Camminata Sportiva, Camminata Benessere, Power Walking o qualunque altra forma di camminata veloce, è indubbio che si tratta di un’attività che permette di bruciare calorie, far funzionare cuore e polmoni, favorire la circolazione sanguigna e mantenere tonici i muscoli senza l’impatto traumatico per le articolazioni della corsa o senza gli sforzi talvolta intensi del ciclismo. Tuttavia la camminata veloce non significa passeggiata, e come in ogni sport è importante sapere come vestirsi, in estate con il caldo come in inverno con il freddo. Il giusto abbigliamento tecnico infatti permette di non rimanere inzuppati di sudore, di termoregolare senza sentire troppo freddo o troppo caldo, di evitare infortuni (per quanto riguarda le calzature) o irritazioni (per quanto riguarda l’abbigliamento) e trovare infine piacevole, divertente e stimolante il tempo che si dedica al walking.

Come vestirsi per fare camminata veloce

Scarpe tecniche, calze e abbigliamento sintetico da indossare a strati, eventuali bastoncini, occhiali da sole e/o copricapo per l’estate o l’inverno, più eventualmente guanti in inverno sono gli indumenti necessari per praticare la camminata veloce (e se volete qualche consiglio su come cominciare, li trovate qui).

Scarpe da walking: come sceglierle

La camminata veloce sportiva prevede una particolare tecnica di appoggio del piede (spiegata nel dettaglio qui): prima con il tallone, poi con tutto il piede e infine una spinta finale fino alla punta delle dita. È questa rullata che garantisce sia il ritmo che la pompa venosa che favorisce la circolazione del sangue, soprattutto il ritorno venoso dal basso verso l’alto. Affinché tutto ciò avvenga servono delle calzature tecniche specifiche con un tallone protettivo, una suola flessibile ma anche stabile che favorisca e accompagni la rullata, e una punta rinforzata per durare nel tempo. Abbiamo parlato di scarpe da walking, delle loro caratteristiche e dei modelli migliori in questo articolo.

Calze da camminata veloce: quali usare

Le calze, come le scarpe, sono il tramite del contatto dei piedi con il suolo, e bisognerebbe dar loro uguale importanza, anche se spesso non avviene. Quindi, detto di evitare il cotone (perché trattiene il sudore, con alto rischio di vesciche o arrossamenti e irritazioni) e quelle generiche (che potrebbero arricciarsi o muoversi nella scarpa, con le stesse conseguenze) ci sono in vendita calze specifiche da walking oppure si possono usare delle calze tecniche per la corsa. Le caratteristiche fondamentali? Che siano di tessuto tecnico sintetico, che abbiano una destra e una sinistra (quindi stondate diversamente in corrispondenza di alluce e quinto dito del piede), rinforzate su tallone e punta e abbastanza stretch e traspiranti da far respirare il piede.

Calze lunghe o corte? Detto che i fantasmini troppo corti potrebbero far sfregare la pelle contro la tomaia della scarpa, è una questione del tutto personale. Di sicuro quelle cosiddette mid-cut sopra la caviglia proteggono un po’ da sporco e polvere, quelle low-cut sotto la caviglia sono più estive, quelle alte fin quasi al ginocchio hanno senso se sono compressive (come queste).

Calze sottili o spesse? Idealmente si può fare camminata veloce anche in inverno con calze tecniche sottili, perché in poco tempo la temperatura corporea si innalza e durante l’attività non si sente freddo ai piedi. Tuttavia si possono usare anche calze più strutturate, tipo quelle da speed hiking o trail running.

Pantaloni per la camminata sportiva

Fondamentalmente non esistono pantaloni specifici per la camminata sportiva e ci si può vestire come per il running. Shorts corti in estate, leggings al ginocchio nelle mezze stagioni, leggings lunghi in inverno. Anche in questo caso il tessuto deve essere tecnico traspirante, sono da evitare inserti in materiale plastico così come decorazioni tipo borchie o in altro modo metalliche, che sfregano o si appiccicano, meglio se non ci sono cerniere se non quelle alla caviglia per i leggings lunghi, una fascia elastica alta e comoda in vita può fare la differenza e un taschino sul retro può essere utile per le chiavi di casa o il telefono.

T-shirt per la camminata veloce

Vedi sopra per i pantaloni: va benissimo qualunque maglia tecnica per il running, più o meno stretch, sicuramente traspirante. C’è da considerare che alcune discipline di camminata veloce, come il Nordic Walking, prevedono l’uso dei bastoncini, nel qual caso è preferibile una t-shirt aderente e stretch che segue il movimento di braccia e spalle anziché una più larga che potrebbe causare sfregamenti sotto le ascelle o sui fianchi.

Giacca per la camminata fitness

In inverno può essere utile indossare un secondo strato sopra la t-shirt come una giacca tecnica. Ora, trattandosi comunque di un’attività cardio a buona intensità, durante la quale si suda, è davvero sconsigliato uscire con qualunque tipo di giacca imbottita. Decisamente meglio una giacca tipo guscio, dal taglio corto sopra la vita, aderente in vita e maniche che favoriscono il movimento delle braccia, oppure giacche di tessuto più stretch, con uno strato antivento sul petto e sulla schiena e maniche di tessuto traspirante. Nel caso di pioggia ovviamente serve un guscio impermeabile e sempre traspirante, magari anche con il cappuccio per coprire il capo. Se non fa troppo freddo o non c’è vento si può optare invece per un secondo strato termico come un midlayer.

Bastoncini per la camminata veloce

Come detto, alcune tecniche di camminata veloce prevedono l’uso dei bastoncini: qui abbiamo la nostra guida all’acquisto con tutte le caratteristiche da valutare, qui il modo corretto di regolarli, impugnarli e usarli. In inverno può essere utile indossare un paio di guanti che proteggano dall’aria fredda: non guanti imbottiti da sci ma guanti da running come questi.

Cappello per la camminata sportiva

Sia in estate che in inverno può aver senso indossare un cappello durante gli allenamenti di camminata sportiva. In estate va bene qualunque modello con la visiera, che ripara dal sole, e di tessuto tecnico, che lascia traspirare il sudore. In inverno si può usare un classico berretto di lana, filato che si comporta come quelli tecnici, oppure un più pratico buff (come questo).
Credts photo: NewFeel.co.uk

 

 

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA