Troppo sport fa male al sesso

Lo sport professionistico può danneggiare la salute sessuale di un atleta. È questo il tema che è stato dibattuto a Roma durante il congresso Qualità di Vita in Urologia e Andrologia. Organizzato dalla Società Italiana di Urologia, l’evento ha visto salire sul palco diversi specialisti, che sono giunti alla conclusione che alcuni sport in particolare, se praticati a livello professionistico, rischiano di minare la salute sessuale di chi li pratica, senza distinzione di sesso. Body building, equitazione, ciclismo e running sarebbero causa di disfunzioni erettili. Non si tratta, come ci si può immaginare, di problemi causati solo dalle sostanze dopanti, ma anche dallo sforzo fisico eccessivo.

> Leggi anche: Sesso e corsa: Runners do it better

L’overtraining

A tirare le fila dell’incontro è stato Francesco Sasso, urologo della Università Cattolica di Roma, ma c’è stata anche la testimonianza di Francesco Acerbi, difensore del Sassuolo, che ha parlato dell’importanza della prevenzione. Il dottor Sasso ha lanciato l’allarme relativamente alla pratica del sovrallenamento, come ad esempio l’abitudine alla corsa oltre i 100 km la settimana, spiegando che è un rischio che riguarda tutti.

> Leggi anche: Quando l’allenamento è davvero troppo?

Bici e running

La disfunzione erettile è in genere legata all’età: sopra i 50 anni ne soffre circa il 50% degli uomini. Nel caso di equitazione, bicicletta e culturismo i fattori di rischio sarebbero costituiti dai traumi fisici a cui sono sottoposti gli atleti: ad esempio stare in sella per ore provoca la compressione della zona perineale, che a sua volta rallenta l’afflusso di sangue alla zona pelvica, con perdita di elasticità a lungo termine. Quanto al running, il limite che pone a rischio è quello dei 100 km a settimana.

> Leggi anche: Allenamento, bastano 20 minuti al giorno

La moderazione vince

Per fare fronte a questi rischi, il consiglio che è emerso dal congresso non è quello di smettere con lo sport, che rimane sempre una attività fisica consigliata anche per la sfera sessuale, ma di trovare il giusto equilibrio nei ritmi di allenamento: “l’esercizio fisico ben condotto migliora la salute sessuale”.

> Leggi anche: allenarsi troppo non fa dimagrire

©RIPRODUZIONE RISERVATA