Percorsi per vacanze in bicicletta in famiglia: i migliori per cominciare

Ciclovie e zone turistiche in cui trovare percorsi per vacanze in bicicletta in famiglia facili, pianeggianti e adatti anche ai bambini

Percorsi per vacanze in bicicletta in famiglia

Ora che tutti siete muniti di due ruote a pedali è giunto il momento di cercare dei percorsi per vacanze in bicicletta in famiglia. Itinerari per il primo viaggio in bici tutti assieme, genitori e figli, non necessariamente per persone esperte di cicloturismo o già ben allenate, e quindi fattibili con un minimo di organizzazione, un minimo di voglia ma tanta, tanta soddisfazione.
Organizzare una vacanza su due ruote in famiglia può sembrare più complicato di quello che è in effetti: certo ci deve essere la voglia di prendersela con calma, di passare alcune ore delle proprie giornate in sella, di prendere gli imprevisti per come vengono – per esempio un temporale o una foratura – ma per il resto basta davvero poco. Una buona checklist di quello da portare e che serve davvero, e la scelta di un buon percorso adatto a tutti.

Percorsi per vacanze in bicicletta in famiglia: i migliori per cominciare

Quando si parla di percorsi per vacanze in bicicletta in famiglia ci sono sostanzialmente due possibilità: un vero e proprio viaggio a tappe da una località a un’altra, tipicamente su una ciclovia, con l’implicazione di portarsi dietro tutto il necessario (oppure affidarsi a un tour operatori che si occupa delle prenotazioni e del trasporto bagagli) oppure fare base in una località di una zona ad alta vocazione cicloturistica, cioè dove ci siano numerose piste ciclabili che consentono di muoversi ed esplorare il territorio.
Le cose davvero importanti sono comunque tre:
1. Che le tappe siano di lunghezza moderata e accessibile: circa 30 massimo 40 km se si tratta di bambini e bambine delle scuole elementari
2. Che non ci siano dislivelli impegnativi tali da fiaccare l’entusiasmo con fatica eccessiva e vanificare tutto il bello che una vacanza in bici in famiglia comporta.
3. Considerare come raggiungere la località e il punto di partenza (e quindi anche come tornare a casa dal punto di arrivo) con mezzi propri o pubblici, ed eventualmente bici al seguito se non si prevede di noleggiarle in loco.

Val Pusteria, il paradiso dei percorsi per vacanze in bicicletta in famiglia

La Val Pusteria è il paradiso dei percorsi per vacanze in bicicletta in famiglia: sono circa 100 km tra Bressanone e Lienz, in Austria, quindi tra Alto Adige e Tirolo Orientale, percorsi da una principale pista ciclabile, la Pusterbike, che si snoda tutta a fondo valle da Fortezza fino appunto a Lienz. Il dislivello complessivo è davvero modesto – circa 500 metri complessivi – il paesaggio incantevole, le strutture bike friendly tra le migliori che si possono trovare in Italia. Una possibilità è quella di percorrerla a tappe – da Fortezza a Brunico, da Brunico a San Candido, da San Candido a Lienz, ed eventualmente da Lienz a Villach – potendo contare sul fatto che lungo tutto il percorso c’è un ottimo servizio ferroviario a cui accedere anche con le biciclette.

Percorsi per vacanze in bicicletta in famiglia

Oppure fare tappa in una località della Val Pusteria e sfruttare il treno per spostarsi sia lungo la Pusterbike che nelle altre ciclabili che da questa si diramano, come la ciclabile delle Valli di Tures e Aurina, la Ciclabile della Valle Isarco verso il Brennero, la Ciclabile dell’Isel (in territorio austriaco, da Lienz a St. Johann im Walde e Matrei lungo il corso del fiume Isel) oppure le ciclabili della Valle di Anterselva (da Valdaora), della Valle di Braies (tra Monguelfo e Villabassa), della Valle di Sesto e Val Fiscalina (da San Candido), della Valle di Defereggen o della Val di Landro (la famosa Cortina – Dobbiaco).

Sentiero Valtellina, da Bormio a Colico sempre su sede protetta

Il Sentiero Valtellina è l’itinerario ciclopedonale che collega Colico e Bormio, per complessivi 114 km, sempre lungo il corso del fiume Adda. Data la sua lunghezza limitata e la quasi assenza di dislivello – leggermente in discesa da Bormio, leggermente in salita da Colico – è un itinerario per vacanze in bicicletta in famiglia perfetto per chi vuole ritagliarsi 3 o 4 giorni nella natura della Valtellina, tra le Alpi Retiche e le Orobie.

Percorsi per vacanze in bicicletta in famiglia

Il percorso è ben attrezzato con acqua, punti sosta, ristori, ed è praticamente tutto in sede protetta rispetto alla viabilità automobilistica, praticamente lungo tutto il percorso corre la ferrovia, quindi è sempre possibile usare il trasporto pubblico in caso di necessità, e le Comunità Montane stanno investendo molto nella ricettività dei cicloturisti, per cui non mancano strutture che rispondono alle esigenze dei cicloamatori.

Ciclabile del Danubio: da Passau a Vienna in 1 settimana

Da Donaueschingen al Delta in Romania la Ciclabile del Danubio è il più lungo percorso cicloturistico d’Europa, ma il tratto più adatto a una vacanza in bici in famiglia è senza dubbio quello da Passau a Vienna: sono circa 300 km, tutti pianeggianti se non in leggera discesa, sempre su sede protetta e separata dal traffico veicolare pedalando sugli argini di questo affascinante fiume.

Percorsi per vacanze in bicicletta in famiglia

Il paesaggio è quello della Mitteleuropa, il clima in estate è ottimo, e siccome ogni anno oltre 300mila persone percorrono questo tratto della ciclovia Eurovelo 6 per quanto riguarda strutture e assistenza bike friendly non c’è che l’imbarazzo della scelta (anzi, in alta stagione turistica è meglio prenotare con anticipo). Per maggiori dettagli la nostra guida del tratto da Höflein a Vienna.

Lago di Costanza, tra Svizzera, Austria e Germania

Il Lago di Costanza è un bellissimo specchio d’acqua a vocazione super turistica al punto di incontro tra Svizzera, Austria e Germania. Lungo le sue sponde ci sono tantissime località in cui soggiornare e fare i tipici sport d’acqua, ma soprattutto lungo tutto il suo perimetro si snoda la bellissima ciclabile Bodensee Radweg che scorre tra boschi, spiagge e tipici borghi di cultura germanica. Ovviamente trattandosi di un lago la pendenza è nulla, e pedalare è davvero piacevole e rilassante. Una possibilità è quella di fare tutto il periplo per complessivi 270 km, e magari prendersi il tempo per scoprire una delle numerose diramazioni che da questo dipartono. In alternativa si può fare tappa in una delle cittadine – come Bregenz in Austria, Costanza in Svizzera o Friedrichshafen in Germania – e sfruttare il treno o i battelli per muoversi per le gite giornaliere, alternando la bici alla spiaggia. L’insospettabile atmosfera di vacanza al mare è davvero sorprendente.

VenTo o AIDA? Comunque lungo il Po

VenTo – la ciclovia che collega Venezia con Torino lungo EuroVelo 8 – è più un progetto che una vera ciclovia strutturata, AIDA – Alta Itala Da Scoprire – ha invece le tracce GPX con km, altimetrie e intersezioni scaricabili dal sito ma è più un viaggio dalla Francia all’Istria che una vera ciclabile. Tuttavia tanto l’una che l’altra sono già ampiamente frequentate dai cicloturisti, soprattutto nei tratti che corrono propriamente sugli argini del Po o in loro prossimità, su strade secondarie a bassa percorrenza. Da qui a diventare una ciclovia come quella del Danubio c’è ancora molto lavoro da fare, ma l’assenza di dislivello, il fascino del Po, la presenza di città in cui fare tappa e trovare facilmente strutture in cui pernottare nonché quella di mezzi di trasporto pubblico di cui fruire in ogni caso ne fanno un itinerario interessante da scoprire in bicicletta, anche in famiglia.

Ciclabile della Drava

La Ciclabile della Drava o Drauradweg non è altro che la prosecuzione in territorio austriaco e sloveno della Pusterbike, la ciclabile della Pusteria. Formalmente parte da Dobbiaco, raggiunge Lienz e sempre seguendo il corso del fiume si attraversa la natura dell’Austria del sud raggiungendo Villach e la Carinzia e quindi Maribor fino al fine tappa di Varaždin in Croazia. Ovviamente non è obbligatorio farla tutta, e il vantaggio è che c’è praticamente sempre il collegamento ferroviario a portata di mano per tornare a casa, saltare qualche tappa o accorciarle.

Percorsi per vacanze in bicicletta in famiglia

In ogni caso è una ciclovia perfetta per le per vacanze in bicicletta in famiglia, assolutamente pianeggiante, totalmente su sede separata, immersa nella natura, punteggiata di strutture bike friendly e di deliziose località turistiche in cui trovare svago nei giorni in cui c’è meno voglia di pedalare.

Olanda, c’est plus facile

Ok, troppo facile dire Olanda quando si cercano percorsi per vacanze in bicicletta in famiglia. Ma se i Paesi Bassi sono la patria del cicloturismo, un buon itinerario per tutti alla scoperta dei tulipani può essere quello tra Amsterdam. Harleem e Leiden, perfetto in primavera: ne abbiamo parlato in questo articolo.

In Svizzera, sulle ciclabili del Rodano e del Reno

Come sempre, i fiumi facilitano di molto il pedalare, perché il loro scorrere pianeggiante spiana i dislivelli e rende tutto più gradevole. Se poi ci si aggiunge la qualità di un Paese a vocazione cicloturistica come la Svizzera il mix diventa perfetto. Come nel caso delle ciclabili del Rodano e del Reno di cui abbiamo già parlato in questo articolo.

La ciclabile del fiume Elba in Sassonia (Germania)

Altro fiume “pedalabile” e altro Paese davvero bike friendly: la via ciclabile dell’Elba in Sassonia è una delle ciclovie più belle d’Europa, amatissima dai cicloturisti e davvero adatta a una vacanza in bici davvero per tutti. Ne abbiamo parlato diffusamente in questo articolo.

La Borgogna in bicicletta, tra vigneti, canali e castelli

Volete pedalare tra vigneti, canali e castelli? Allora la risposta è la Borgogna, la regione della Francia Centro-orientale con capoluogo Digione famosa per gli omonimi vini, i canali navigabili e i suoi affascinanti castelli.

Percorsi per vacanze in bicicletta in famiglia

Nell’ottica dello sviluppo del turismo slow sono stati implementati 650 km di piste ciclabili (denominati Le Tour de Bourgogne à vélo, con epicentro proprio Digione) di cui ne descriviamo i 5 più belli in questo articolo.

Le Vie Verdi

Un altro “trucchetto” per trovare itinerari facili, pianeggianti, sicuri e affascinanti è quello di cercare le “Vie Verdi”, cioè gli itinerari ciclabili ricavati dalle ex ferrovie dismesse. In Spagna e Francia ce ne sono tantissimi, ma anche noi ci difendiamo bene visto che la Fiab – Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta – ne ha già censiti ben 57: ne parliamo in questo articolo.

LEGGI ANCHE:

Vacanze in bicicletta facili per tutti

Vacanze bici + treno sulle ciclabili più belle d’Europa

I 10 percorsi ciclabili lungo i fiumi più belli d’Europa

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...

Nessun Tag per questo post