Piste ciclabili a Milano, come arrivare a Lecco passando per il Naviglio di Paderno

Uno dei tratti più suggestivi della ciclabile dell'Adda, che da Cassano d'Adda vi porta fino a Lecco, sono i 2,6 chilometri lungo il Naviglio di Paderno: il più corto della Lombardia (ma non per questo meno affascinante) Ecco come farlo e le tappe

naviglio di paderno

Parlando di piste ciclabili a Milano o vicino a Milano, quella che costeggia l’Adda e passa per il Naviglio di Paderno è una delle più gettonate dai lombardi che amano la bicicletta.
Con i suoi 2,6 chilometri, il Naviglio di Paderno è il più corto dei quattro navigli lombardi. Il corso d’acqua scorre parallelo al fiume Adda, da cui deriva. Nasce presso il comune di Paderno d’Adda e sfocia a Carnate d’Adda, ovviamente nel fiume Adda.
Percorrere il Naviglio di Paderno in bici è un’esperienza che vi consigliamo, considerando che l’itinerario è contraddistinto da numerosi punti di interesse: dalle rapide sull’Adda ai manufatti idraulici di Leonardo Da Vinci, passando per le centrali idroelettriche che rendono l’itinerario inconfondibile. Il Naviglio di Paderno è una delle tappe più suggestive della pista ciclabile del fiume Adda, che permette di spingersi fino a Lecco.
>>LEGGI ANCHE: Piste ciclabili a Milano, il Naviglio di Bereguardo lungo il Ticino

Pubblicità

Piste ciclabili a Milano, come arrivare a Lecco passando per il Naviglio di Paderno

La pista ciclabile del Naviglio di Paderno inizia nei pressi di Cassano d’Adda, dove termina la ciclovia del Naviglio Martesana (parte a Milano, in via Melchiorre Gioia) lunga circa 36 chilometri. Giunti a Cassano, seguite il fiume e arriverete a Trezzo sull’Adda dopo circa 35 minuti.
A nord di Trezzo, prima del ponte, girate a sinistra in via Risorgimento e seguite le indicazioni per il fiume, per il Castello Visconteo o per la Centrale Taccani. A quel punto vi ritroverete sulla ciclabile che costeggia il fiume, e poco dopo avrete di fianco a voi il Naviglio di Paderno.
Chi è meno allenato può fermarsi dopo 10 chilometri di pedalata presso il Santuario Madonna della Rocchetta, edificato nel 1386 e situato sulla cima di una roccia che divide l’Adda dal Naviglio di Paderno.
>>LEGGI ANCHE: Andare in bici a Milano, 5 itinerari fra centro e periferia

Le tappe per arrivare a Lecco dopo aver superato il Naviglio di Paderno

Raggiunto il Santuario Madonna della Rocchetta, avrete davanti a voi due scelte: tornare indietro in direzione Cassano d’Adda e poi Milano, oppure proseguire lungo il Naviglio di Paderno e il fiume Adda in direzione Lecco. Nel caso in cui doveste optare per la seconda soluzione, ecco qualche informazione utile. Dopo aver superato il naviglio e le rapide dell’Adda, compariranno all’orizzonte le Orobie lecchesi che pian piano diventeranno sempre più vivide.
17,5 chilometri dopo la partenza a Trezzo sull’Adda, arriverete Brivio, un paesino davvero grazioso dove potrete fermarvi per una pausa. La tappa successiva è fissata a Garlate (28 chilometri da Trezzo sull’Adda), situato sulla sponda destra dell’omonimo lago. Giunti a questo punto dovrete solo stringere i denti: dopo 6 chilometri (circa 35 da Trezzo sull’Adda) sarete a Lecco. In totale, se partite dall’inizio della ciclovia della Martesana a Milano, i chilometri percorsi all’andata saranno circa 70.
La ciclabile che collega Trezzo sull’Adda a Lecco, passando per il Naviglio di Paderno, presenta tratti asfaltati e tratti sterrati. Anche per questo motivo è sconsigliato percorrerla per intero con i bambini al seguito. Tuttavia, si può tranquillamente “spezzare” il percorso in tappe per renderlo adatto a tutti.
[Photo by: tapel 1953 / YouTube]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità