Percorsi con le ciaspole in Piemonte, i 7 itinerari più belli

ciaspole-piemonte-percorsi

Si possono fare bellissime e sorprendenti escursioni con la ciaspole in Piemonte, su percorsi solitari o poco frequentati, vicini a grandi città come Torino e Milano, e immersi nella natura incontaminata.
Siamo in una regione meno affollata di altre quanto a turismo invernale, con belle piste da sci di fondo da seguire ai bordi e veri sentieri per le passeggiate con le racchette da neve. Angoli lontani dagli impianti sciistici e comprensori, tracciati lungo fiumi e villaggi walser da fiaba, con panorami delle Alpi più belle fra Italia e Svizzera.
>> LEGGI ANCHE: I migliori itinerari con le ciaspole vicino a Milano

 

Percorsi con le ciaspole in Piemonte, i 7 itinerari più belli

Se ti chiedi dove andare per fare begli itinerari a piedi nella neve in Piemonte, ecco 7 posti per cui il termine ‘paradiso delle ciaspole’ non è certo un’esagerazione.
Parliamo di:
Salice d’Ulzio
Sestriere
Alagna Valsesia
Bardonecchia
Limone Piemonte
Alpe Devero
Val Formazza
Scopriamo i migliori itinerari con le ciaspole in Piemonte, sempre stando attenti a che abbigliamento usare sulle piste e  ricordando i consigli più importanti per ciaspolare in tutta sicurezza.

Percorsi con le ciaspole a Salice D’Ulzio

Salice D’Ulzio fa parte di un bel comprensorio sciistico non troppo battuto dalle folle ed è anche possibile fare passeggiate con le ciaspole in solitaria. Ci sono percorsi ben battuti che si inoltrano nei boschi, adatti a tutta la famiglia, bambini compresi. I sentieri si trovano soprattutto attorno a Sauze d’Oulx e a Jouvenceaux e nel Parco Naturale del Gran Bosco di Salbertrand. 
Una immersione nella neve e nella natura a pochi chilometri da Milano, e ancora meno da Torino.
Molti percorsi sono ben segnalati e sicuri (in condizioni meteo non rischiose), ma è bene sapere che non sono sorvegliati: prima di partire per un’escursione va consultato il bollettino meteo ed è sempre meglio chiedere informazioni agli Uffici del Turismo locali.
A Salice ci sono negozi per affittare le ciaspole.
Ecco la cartina di percorsi per le ciaspole (passeggiate estive comprese) a Salice D’Ulzio e dintorni.

 

Percorsi per le ciaspole a Sestriere

I boschi innevati di Sestriere sono un paradiso per chi ama le passeggiate con le ciaspole, immersi nei panorami del comprensorio sciistico Via Lattea. Un posto ideale per passeggiare nella neve con grandi e piccoli.
Ci sono itinerari facili pur se non brevi, come quella di 12 km e 200 metri di dislivello che parte e arriva a Sestriere e passa strategicamente dal rifugio La Chalmette dove fermarsi per un pranzo.
Nella vicina Pragelato, sede olimpica dello sci di fondo di Torino 2006, si possono fare escursioni fra i boschi lungo la pista di sci nordico.Ci sono
Per info e prenotazioni:  Ufficio del Turismo Sestriere – Tel.: +39 0122 755444

 

Percorsi ciaspole ad Alagna Valsesia

Alagna Valsesia ha una stazione sciistica del comprensorio Monterosa Ski ed è considerata il paradiso del fuoripista, dello scialpinismo e del freeride. Un panorama selvaggio che si dipana a oltre 3 mila metri di quota frequentato dagli appassionati del powder.
Ma prendendo la funivia e salendo in quota si possono usare le ciaspole per passeggiate nella neve indimenticabili per i panorami e l’atmosfera.
Per chi non se la sente di salire così in alto, c’è una pista di sci di fondo costeggiata da un percorso riservato a pedoni e ciaspolatori, un tracciato segnalato, sicuro nella natura per escursioni nella solitaria alta Valsesia.
Vale la pena anche costeggiare le piste da sci di fondo con le ciaspole, o a piedi. Fra Riva Valdobbia e Alagna ci sono 10 km di piste di sci nordico, lungo il fiume Sesia, Si cammina con la vista sul Monte Rosa, potendo incrociare la fauna selvatica della montagna nei boschi del Gabbio.
Essendo le piste aperte anche la sera, si possono fare passeggiate sotto le stelle ogni mercoledì dalle 17.00 alle 20.00 (con obbligo di luce frontale).
Per una sosta mangereccia ci si può fermare al bar-ristorante Lo Chalet, che offre buona cucina locale e un bello spazio esterno per rilassarsi.
Un bel percorso è anche quello che si snoda attorno all’Alpe di Meral, con vista sulla parete sud del Rosa.
Info: skiteamvalsesia@gmail.com
Tel. +39 339 6055166
[foto visitmonterosa.it]

Dove andare con le ciaspole a Bardonecchia e dintorni

Bardonecchia è una delle località migliori in Piemonte per passeggiate con le ciaspole. Ci sono diversi percorsi segnalati, ben battuti e poco frequentati, adatti a tutti i gusti e a tutte i livelli di preparazione.
Attorno agli impianti di Colomion, Mélezet e Jafferau si snodano gli itinerari più belli e pressoché sempre innevati.
Il percorso Jafferau è il più impegnativo con i suoi 7 km: partenza dall’arrivo della telecabina con splendidi panorami immacolati.
Il percorso Melezet è lungo circa 3,5 km: parte dalla località Chesal e porta attraverso un bosco sulla splendida e solitaria Valle Stretta.
Il percorso ad anello di Colomion, di 1,5 km e molto facile: parte da Pian del Sole.
Si possono organizzare escursioni guidate contattando la Scuola Sci Montagnard di Bardonecchia: Via Des Geneys, 310052 Bardonecchia
Tel.: +39 0122 96273 – Mobile: +39 334 3837211
Sito web | E-mail
Oppure si possono contattare le Guide Alpine Bardonecchia:
Tel.: +39 0122 96060 – Fax: +39 0122 96060
Sito web | E-mail

Ciaspole a Limone Piemonte e dintorni

Le passeggiate con le ciaspole nella zona di Limone Piemonte sono un’attività nella neve forse più praticata che lo sci alpino. Sono diversi e variegati gli itinerari che si possono fare in zona.
I migliori percorsi con le ciaspole a Limone Piemonte e dintorni sono questi:
Supertour (17,38 km, medio
Limone Piemonte – 9,42 km, medio
Limone Piemonte – Punta Buffe (Sole) – 3,27 km, difficile
Capanna Chiara – Limone Piemonte – 3,3 km, medio
Limone Piemonte – Capanna Chiara – 3,23 km, medio
Per informazioni:
Tel.: +39 0171 92401
E-mail: info@martinopiergiorgio.191.it

Dove andare con le ciaspole all’Alpe Devero

L’Alpe Devero è considerata un paradiso per le ciaspole, anche perché non ci sono impianti di sci alpino rilevanti. Siamo in mezzo a un altopiano a 1600 metri di altitudine, segnato da tanti percorsi nella neve che conducono a laghetti, villaggi alpini walser e panorami da fiaba sotto vette imponenti.   
Nel paese di Alpe Devero le auto non circolano, sono confinate in un parcheggio: ci si muove a piedi fra strade innevate e case di pietra.
I percorsi per le passeggiate nella neve con le ciaspole si snodano in salita verso la vicina Crampiolo. Per chi è più allenato vale la pene provare il giro Devero-Alpe Sangiato-Crampiolo-Devero, con 400 m di dislivello positivo.
Oppure, per chi ha ancora più gamba, si può salire più su verso il monte Cazzola, in un percorso di 700 m di dislivello da percorrere in almeno 2 ore. Un sentiero battuto ma non indicato, in cui si attraversa il Rio Buscagna e il fitto bosco, poi si sale fino ai 1907 metri dell’Alpe Misanco. Si prosegue  verso il Lago Nero, in panorami selvaggi senza presenza dell’uomo. Fino a un pianoro e al panettone del Cazzola a 2300 metri di quota.
Qui sul sito ufficiale informazioni sui percorsi.

Itineraio con le ciaspole in Val Formazza

Poco più a nord della Val Devero, sempre in pieno territorio walser, c’è la sorprendente Riale, che si sta imponendo come nuova interessante meta per lo sci di fondo e le passeggiate sulla neve con le ciaspole.
Grazie anche alla scelta dello snowfarming (la tecnica di conservazione della neve per poterla usare anche in periodi non invernali) qui si può passeggiare e fare fondo per lunghi mesi, immersi in una natura incontaminata sotto le vette del Corno Cieco (3374 metri) e di altre montagne sul confine italo-svizzero.
Riale si trova al termine della strada carrozzabile e da lì è un paradiso di neve, boschi e percorsi.
C’è un Centro Fondo da cui partire per inoltrarsi nella valle in vari itinerari, anche lunghi, seguendo le piste di fondo e prendendo deviazioni. Come questi:
Punta d’Eligio: 15 km 
Corno orientale di Nefelgiù: 13,6 km
Rifugio Maria Luisa e Lago Kastel: 14,2 km
Ecco la cartina delle piste del Centro Fondo di Riale.

 

LEGGI ANCHE

©RIPRODUZIONE RISERVATA