Addominali per la pancia piatta: come fare i plank correttamente per il massimo beneficio

plank-addominali-come-fare-benefici-pancia-piatta-credits-https://www.flickr.com/photos/lalonsorm/

Bruciare il grasso addominale è il desiderio di un gran numero di persone. L’addome è una delle aree del corpo che più delle altre tende ad accumulare grasso, spesso come conseguenza di una non corretta alimentazione e uno stile di vita sedentario. Una volta che il grasso si localizza in quella zona è molto difficile liberarsene ed è necessario modificare alcune abitudini di vita per ottenere un addome piatto. La frutta è alla base di una corretta alimentazione e mele e banane devono entrare nelle nostre abitudini quotidiane, così come quella di eseguire quello che è ritenuto tra i migliori esercizi per gli addominali: il ‘plank’

>>Leggi anche: Esercizi per gli addominali: 8 errori da evitare

Non saltare la colazione e mangiare mele e banane

Non fare la colazione del mattino è una pessima abitudine, il metabolismo si rallenta e rende difficili l’eliminazione del grasso. Un buon consiglio è quello di mangiare mele, frutti con una struttura ricca di vitamina C, flavonoidi e beta-carotene, che aiutano a bruciare i grassi. La banana ha tra le 75 e le 130 calorie ed è un frutto ricco di potassio, calcio, magnesio e vitamine. E’ come una bibita isotonica con la differenza di essere un alimento, una risorsa ideale alla quale non dobbiamo rinunciare almeno una volta al giorno.

>>Leggi anche: La frutta ideale per la colazione

plank_2Plank, un esercizio che fa lavorare tutto il corpo

E’ sicuramente un buon modo di bruciare calorie e eliminare grassi addominali in modo rapido.  Il “plank” (piastra) è un esercizio di resistenza che fa lavorare quasi tutti i muscoli del corpo. E’ un esercizio che si concentra su lavoro addominale, ma coinvolgendo un così alto numero di muscoli è un ottimo alleato per perdere peso. Non si tratta di un esercizio facile, ma riuscendo ad eseguirlo tutti i giorni si arriva ad ottenere una schiena forte, gambe, braccia e glutei tonici e soprattutto un bell’addome piatto. Più tonifichiamo i muscoli e massa magra, più il metabolismo lavorerà al meglio sbarazzandosi dei grassi addominali.

>>Leggi anche: Vigoressia, quando l’esercizio fisico diventa un’ossessione

Sembra facile…

Il ‘plank’ è un esercizio statico, ma è importante mantenere la giusta postura. Bisogna sdraiarsi con l’addome rivolto verso il basso, quindi piegare i gomiti a 90° e farli allineare alle spalle. Il nostro corpo deve essere una perfetta linea retta dalla testa ai talloni. Il peso deve appoggiare solo su avambracci e punta dei piedi. L’ideale è tenere questa posizione per circa 5 minuti. Per chi non è abituato a fare attività fisica, ma ha deciso di provare questa tecnica, il consiglio è inizialmente, di rimanere in questa posizione per 20 secondi con una pausa e poi cercando di ripeterlo, fino a raggiungere il tempo ideale. Un altro consiglio, all’inizio, è quello di essere vicini ad uno specchio per verificare che la posizione sia corretta.

>>Leggi anche: Il fitness del futuro: le novità presentate al CES di Las Vegas

plank_1Benefici del plank

Sicuramente avere un addome tonico perché questo esercizio fa lavorare perfettamente i muscoli addominali sia inferiori, sia laterali. Anche la schiena si rafforza, così come si tonificano i glutei e le gambe. L’importante è non spezzare la linea retta, mantenere i glutei tesi e non muovere la schiena.  E’ un esercizio che non necessità di alcuna attrezzatura se non un tappetino per non scivolare e anche per questo si può fare tranquillamente a casa e all’aria aperta.

>>Leggi anche: Home fitness: 10 piccoli attrezzi per tenersi in forma a casa

 

[photo credits: Luis Alonso Ramires Flickr, pixabay, ytimg.com]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *