Fitness: i nuovi esercizi di moda da provare nel 2017

esercizi fitness di moda nel 2017

La creatività degli appassionati di fitness non si ferma mai, sempre alla ricerca di nuove modalità per tenersi in forma e modellare il proprio fisico. Spesso esagerate, altre volte abbastanza stravaganti, ma in qualche caso utili e divertenti per  tenersi in allenamento.  Il 2016 ha visto nascere tendenze tipo il Soulcycle, sorta di spin a lume di candela, diventato un must per moltissimi vip come Nicole Kidman, Lady Gaga e Katie Holmes, oppure il più pericoloso Ab crack, il curioso Water running oppure il durissimo quanto ‘estremo’ Flatline.

A questo punto è lecito chiedersi quale possano essere le novità che il fitness 2017 può offrire agli appassionati. Esercizi che devono per forza sorprendere, quindi cosa ci dobbiamo aspettare?  Esiste già una sorta di “lista” per il nuovo anno, della quale fanno parte una serie di esercizi già conosciuti, ma non diffusi così ampiamente tra i fitness-maniaci.

>Leggi anche Home Fitness: 10 piccoli attrezzi per tenersi in forma a casa

fitness_1

 

Dal passo del ghepardo fino a cavalcare onde immaginarie

Il primo è il Crawling, nato lo scorso anno in Cina. Si tratta di un curioso metodo isometrico nel quale si deve avanzare quasi strisciando, come gattonano i bambini, ma senza appoggiare a terra le ginocchia. Secondo gli esperti è un ottimo allenamento per migliorare la postura, la resistenza e aiuta a rinforzare polsi,  spalle e fianchi, piedi e caviglie.

Il Trx è in pratica un tipo di allenamento che va fatto in sospensione, usando il peso del proprio corpo. Un sistema conosciuto per i suoi risultati rapidi e impressionanti, oltre che per la facilità nel farlo perché non servono macchine o pesi, ma solo fasce che si possono fissare a un albero o agli stipiti di casa, come questo ad esempio.

Il Burn Calories Method è un sistema detto Hiit (di intervalli di alta intensità) e che secondo l’American College of Sports and Medicine, avrà un ottimo riscontro nel 2017. Per questo tipo di allenamento si utilizza il sistema Myzone, che è una tecnologia che misura lo sforzo e quindi in grado di adattare l’esercizio a qualsiasi condizione fisica. Viene accompagnato da diete appositamente studiate e si possono perdere fino al 1000 calorie per sessione.

Il Surfset consiste in una tavola che simula i movimenti del surf, ma senza essere sulla cresta dell’onda. L’obiettivo è quello di compiere i movimenti e gli esercizi con la instabilità tipica dei surfisti, tanto che l’attrezzo che viene usato poggia su tre palloni in gomma che ricreano le onde marine. Nato negli Stati Uniti, questo curioso metodo di allenamento, già praticato in America Latina, sta prendendo piede anche in Europa.

Crawling

>Leggi anche Le fitness model da seguire su Instagram

 

Meditazione, danza e esercizi sull’acqua

L’Anusara Yoga, peraltro già abbastanza diffuso, è una pratica di Hatha Yoga combinato con filosofia tantrica. Un modo sicuramente adatto per scoprire il proprio spazio emotivo allenando corpo, cuore e mente. La sua popolarità la si legge anche attraverso i numeri: più di 1200 istruttori e oltre 100.000 allievi sparsi nel mondo.

Il Barre Method prende ispirazione dal film “Il cigno nero”, pellicola del 2010 interpretata da Natalie Portman, Mila Kunis e Vincent Cassel. Sono esercizi nati nelle palestre newyorkesi e combinano la pratica dei passi di danza, pilates e yoga. Si tratta di piccole ripetizioni di movimenti specifici e il mantenimento di queste posizioni per alcuni secondi in modo che il muscolo si contragga e si rinforzi secondo il principio dell’isometria.

Infine l’Aquaphysical, una modalità di allenamento che combina movimenti di yoga e fitness e che si caratterizza per avere un basso impatto, ma un’alta intensità. Una seduta di 45 minuti consente di perdere circa 800 calorie. Si caratterizza perché per praticarlo è necessaria una tavola speciale, una sorta di tappeto galleggiante, sul quale si possono eseguire esercizi di crossfit e posture di pilates.

>Leggi anche Lo yoga fa bene al cuore quanto correre o andare in bici

©RIPRODUZIONE RISERVATA