10 falsi miti da sfatare sullo sport

Falsi miti dello sport da sfatare

Dal fatto che per far calare la pancia serva fare gli addominali a quello per cui sudare fa dimagrire e fino all’illusione che contro la cellulite sia utile la corsa, nello sport ci sono un sacco di falsi miti e leggende metropolitane dure da smentire. E tutte, sicuramente, da sfatare.

Sudare fa dimagrire

Ecco no, sudare non fa dimagrire. Sudare fa perdere i liquidi e quindi, di conseguenza, e solo per poco tempo alla fine dell’attività, si potrebbe avere l’illusione di aver perso del peso. Ma è solo un’illusione perché poi i liquidi si reintagrano bevendo e il peso torna quello abituale. Per questo stesso motivo anche allenarsi con capi di materiale isolante o non traspirante che hanno il solo scopo di aumentare la sudorazione non serve a nulla e anzi potrebbe essere davvero dannoso.

> Leggi anche: Perché sudare con il k-way non fa dimagrire

Fare gli addominali fa calare la pancia

No, nemmeno questo. A parte che fare gli addominali vuol dire tutto e niente, la verità è che gli esercizi per gli addominali servono a rinforzare la muscolatura della parte centrale del corpo, o di tutto il corsetto addominale per essere precisi, ma non servono ad eliminare l’adipe che vi si è depositato sopra. Per ridurre il giro vita occorre consumare il grasso in eccesso e sì, è anche utile allenare gli addominali per contenere meglio le viscere, evitando che il giro vita risulti troppo prominente.

> Leggi anche: Perché è meglio allenare gli addominali con le tenute a ponte

Solo le attività intense fanno dimagrire

Non necessariamente, e la risposta dipende principalmente dal sistema energetico coinvolto. Per esempio la corsa: se si corre ad alta intensità si bruciano prevalentemente gli zuccheri; se si corre a velocità blanda si bruciano prevalentemente i grassi. Ma poi alta o blanda velocità sono assolutamente soggettive, e allora quello che conta è la frequenza cardiaca: indicativamente, per bruciare molte calorie con la corsa è necessario correre all’80% della propria frequenza cardiaca massima. In termini pratici: a un ritmo che già impedisce di parlare.

> Per approfondire: Come e quanto correre per dimagrire

La corsa è utile contro la cellulite

Dipende. La cellulite è infatti provocata da un’insieme di concause fisiche e psicologiche (alimentazione sbilanciata, stress, fattori genetici, ritenzione idrica e altri) del tutto individuali. In linea generale agire sull’insieme di questi fattori può essere utile nella prevenzione e nel contrasto della cellulite. Quindi la corsa no, da sola non serve contro la cellulite (anzi, l’acido lattico sarebbe addirittura controproducente) ma un’attività cardio che migliori la circolazione del sangue e l’ossigenazione dei tessuti è sicuramente da inserire tra le buone abitudini per contrastare la cellulite.

> Leggi anche: I migliori sport contro lo stress

Allenandosi il grasso diventa muscolo

No, assolutamente no. Il grasso è grasso e i muscoli sono muscoli, e l’uno si deposita sopra gli altri. Ci sono attività che bruciano i grassi, attività sportive che aumentano la massa muscolare e attività sportive che, nel lungo periodo, possono fare l’uno e l’altro. Ma no, allenandosi non si trasforma il grasso in muscoli.

> Leggi anche: Meglio fare prima esercizi di forza oppure cardio?

Dopo un allenamento una birra fa bene

Ni. Vero è che dopo un allenamento bisogna reidratarsi e assumere proteine e carboidrati per la ricostituzione cellulare. E vero è che la birra contiene acqua, carboidrati e anche qualche proteina. Ma no, nonostante il terzo tempo dei rugbisti, una birra immediatamente dopo un allenamento non fa bene: una media significa più o meno 1 grammo di alcol per chilo corporeo, e questo inibisce il ripristino dei livelli di glicogeno oltre a introdurre nuovamente calorie in eccesso.

> Leggi anche: Alcol e sport vanno d’accordo?

Fare sesso prima dell’attività sportiva riduce le prestazioni atletiche

No, non c’è nessuna evidenza scientifica per cui un rapporto sessuale prima dell’attività sportiva riduca le prestazioni atletiche. Poi dipende, perché riguardo questo argomento tutto è soggettivo: certo potrebbe insorgere una sensazione di spossatezza o appagamento, ma questo non significa che non si possa fare il proprio allenamento quotidiano o che le gambe non andranno. Casomai è vero il contrario, ovvero che troppo sport può far calare il desiderio.

> Leggi anche: Troppo sport fa male al sesso

Prima di un’attività fisica intensa bisogna mangiare la carne

No, anzi: la fonte energetica ideale per i muscoli che devono affrontare uno sforzo intenso sono i carboidrati, in particolare quelli ricchi di fibre e a lento assorbimento. Le proteine presenti nella carne invece richiedono un lungo processo digestivo prima di poter fornire l’energia necessaria e non sono adatte a essere consumate in prossimità di uno sforzo fisico. Il che non significa evitare del tutto le proteine prima di un allenamento: un sandwich con bresaola almeno 3 ore prima di un allenamento rimane un ottimo spuntino.

> Leggi anche: Cosa mangiare prima di correre

Dopo aver fatto sport bisogna fare una doccia fredda

Ni. In generale il freddo può aiutare a smaltire le tossine e recuperare più velocemente dalla fatica, come insegnano gli sportivi che si sottopongono alla crioterapia dopo un allenamento particolarmente intenso. Ma una doccia gelata è un’altra cosa, perché sottopone il sistema cardiocircolatorio a ulteriore stress, e questo non è necessariamente positivo.

> Leggi anche: Come funziona il bagno nel ghiaccio (crioterapia) e quali benefici si hanno dopo aver fatto sport

Prima di fare sport non bisogna bere

Falso, è anzi vero il contrario: proprio perché lo sport provoca sudorazione e conseguente perdita di liquidi, e il pericolo maggiore è quello della disidratazione, è fondamentale bere prima, durante e dopo la pratica sportiva. A piccoli sorsi, con regolarità, sicuramente acqua, non necessariamente sport drink, sicuramente non bibite zuccherine, ma è fondamentale bere.

> Leggi anche: 5 cose da non bere prima di un allenamento

Credits: Pexels

©RIPRODUZIONE RISERVATA