Cosa portare in piscina per un corso di nuoto

cosa portare in piscina nuoto

Con il tempo poi diventa automatico ma all’inizio sapere cosa portare in piscina per un corso di nuoto e non dimenticare nulla non è così immediato, soprattutto se si tratta di un corso di nuoto praticato dai bambini. In effetti la cosa migliore sarebbe fare una lista delle cose da portare in piscina da appendere in casa, o da lasciare nel borsone per la piscina, che è quello che abbiamo provato a fare noi per voi.

Cosa portare in piscina per un corso di nuoto

Vediamo allora cosa portare in piscina per un corso di nuoto tra ciò che serve fuori dalla vasca, prima e dopo l’allenamento, e ciò che serve in acqua.

1. Borsone da piscina

Se puoi, non ti accontentare della prima borsa grande che hai in casa. Serve un borsone che tenga separate le cose asciutte da quelle bagnate, che tenga sotto controllo l’umidità, soprattutto quando lo si appoggia a terra, che sia resistente all’uso (sfregamenti a terra, cerniere, etc) e che si possa trasportare sia a mano che a tracolla o a spalla, come uno zaino, per esempio se si vive in città e si usano i mezzi pubblici.

Per maggior sicurezza potrebbero tornare utili anche delle buste impermeabili per riporre lo smartphone, il portafogli, le chiavi della macchina e qualunque oggetto non si deve bagnare.

2. Accappatoio, asciugamano, ciabatte

Indispensabili per andare dallo spogliatoio a bordo vasca e viceversa. Le ciabatte in particolare sono fondamentali, per non scivolare e soprattutto per proteggere i piedi da batteri e microrganismi che proliferano negli ambienti caldi e umidi come quelli delle piscine.

Perché accappatoio e asciugamano? Il primo lo indossi per andare da bordo vasca allo spogliatoio, il secondo per asciugarti dopo aver fatto la doccia e tolto il cloro dalla pelle e dai capelli e quando ti potrebbe risultare utile anche un tappetino da spogliatoio su cui appoggiare i piedi.

3. Costume, cuffia e occhialini

L’indispensabile per nuotare in modo piacevole e soddisfacente in acqua. Sono le 3 cose più tecniche che ti servono in piscina, quelle su cui è bene spendere un po’ più di attenzione (e magari anche di denaro) al momento dell’acquisto. Se vuoi, puoi leggere qui i nostri consigli e guide all’acquisto:

4. Tappanaso e smart tracker per il nuoto

Non sono indispensabili ma potrebbero tornarti utili. Lo sport watch per il nuoto se vuoi sapere quanto nuoti, quante bracciate e metri o vasche fai, quante calorie bruci e tutte le altre informazioni per tenerti in forma. Il tappanaso se sei tra quelli che non ne possono fare a meno.

Se vuoi capirci qualcosa in più su smart tracker e sport watch, puoi leggere questo nostro approfondimento.

5. Lucchetto e monete

Meglio non fidarsi e non lasciare in giro nulla. Per cui, per riporre tutto in sicurezza negli armadietti, servono o un lucchetto, meglio se a combinazione così non rischi di perdere le chiavi in acqua, o delle monete, che è sempre meglio tenere in borsa perché possono risultare utili per l’asciugacapelli, il distributore di acqua o snack.

6. Acqua e merenda

Be’ sì, si suda anche nuotando in piscina, e quindi serve reidratarsi, e si consumano energie anche nuotando in piscina, motivo per cui anche dopo un allenamento di nuoto è bene mangiare. nel dubbio puoi leggere i nostri consigli sulla colazione migliore prima di fare sport, su cosa mangiare e bere per evitare e prevenire i crampi e come nutrirsi dopo un allenamento

Credits photo: CC Pixabay

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *