I 5 motivi per cui conviene allenarsi di corsa sulle scale

Allenamento Scale Benefici

Quando si dice correre sulle scale viene in mente subito la mitica corsa di Rocky Balboa sulla scalinata del Philadelphia Museum of Art: sembra una scena girata per far salire a mille l’adrenalina degli spettatori e invece, pensandoci bene, è un fantastico esercizio di allenamento. Correre sulle scale infatti è sia un lavoro di tipo pliometrico che cardio, utilissimo per ogni tipo di runner ma anche come routine di fitness, per esempio per tonificare gambe e glutei e contemporaneamente aumentare il metabolismo.

> Leggi anche: Come e quanto correre per dimagrire

Sfida la forza di gravità

Salire le scale infatti significa sfidare la forza di gravità, peraltro con pendenze che normalmente raggiungono il 65% di inclinazione, una percentuale non semplice da trovare in giro se non andando in montagna. E salire le scale significa anche allenare contemporaneamente forza, potenza e resistenza, tutte doti fondamentali per un runner, sia per mantenere elevata la velocità media che per affrontare lo sprint dell’ultimo chilometro.

> Leggi anche: Tenersi in forma in montagna: il fenomeno Mountain Training

Allenamento per i muscoli stabilizzatori

Affrontare una rampa di scale di corsa non impegna solo il quadricipite e i polpacci ma anche altri muscoli, come per esempio i glutei e in particolare il muscolo medio, che durante una normale corsa su strada pianeggiante non è così sollecitato. Questo avviene perché correndo sui gradini c’è sempre una fase in cui appoggia una sola gamba e la necessità di spingere verso l’alto e contemporaneamente mantenere l’equilibrio stimola proprio i muscoli stabilizzatori. Il che, a lungo andare, riduce anche l’incidenza degli infortuni, in particolare quelli al ginocchio.

> Leggi anche: Ecco come e perché manteniamo l’equilibrio

Migliora la VO2max

Proprio perché le scale hanno pendenze superiori alla media, affrontarle di corsa costringe il cuore ad accelerare il battito rapidamente e il respiro ad aumentare la sua frequenza altrettanto prontamente. Il che sostanzialmente si traduce in un allenamento per migliorare la VO2max, ovvero il massimo volume di ossigeno consumato in 1 minuto, che è il parametro più affidabile per valutare l’intensità massima di esercizio che un atleta può sopportare per periodi prolungati. Ovvero migliora la capacità di allenarsi intensamente e per lunghe frazioni di tempo.

> Leggi anche: Cosa succede quando si smette di allenarsi?

Migliora la soglia anaerobica

Salire le scale di corsa migliora anche la soglia anaerobica, cioè innalza il punto nel quale il nostro organismo produce più acido lattico di quanto riesca a smaltirne. Questo accade perché allenarsi sulle scale significa applicare da subito e ripetutamente un sacco di forza esplosiva, innescando il fisiologico meccanismo di adattamento.

> Leggi anche: 3 semplici test per valutare le proprie capacità di resistenza

Può essere un ottimo Interval Training

Allenarsi su una scalinata non significa necessariamente farla sempre e solo a tutta velocità e sempre e soltanto in salita. Anzi, una scalinata è un fantastico strumento per un Interval Training che può alternare salita veloce e discesa lenta al contario (il che aiuta a far lavorare muscoli diversi e complementari tra loro).

> Leggi anche: 6 vantaggi dell’Interval Training ad alta intensità

©RIPRODUZIONE RISERVATA