DPCM 14 gennaio, sport fuori dal comune in zona rossa e arancione: quando si può

sport fuori dal comune in zona rossa

Anche in zona rossa, si può uscire dal proprio comune per fare una corsa o un giro in bici, purché la destinazione finale coincida con quella di partenza.
Si può fare sport fuori dal comune in zona rossa e in zona arancione? Stando a quanto si legge dal testo del DPCM del 14 gennaio, no. Ma il Governo, come di consueto, ha chiarito la situazione pubblicando le FAQ (Frequently Asked Questions) sul suo sito ufficiale. FAQ che sono state aggiornate di recente con delle novità molto importanti per coloro che fanno attività sportiva all’aperto in zona rossa e in zona arancione: andiamo a vedere quali.

Sport fuori dal comune in zona rossa: quando è consentito

In teoria, si può fare attività sportiva (anche lontano da casa, a differenza di una semplice passeggiata) solo all’interno del comune in cui si vive, ma le FAQ del Governo hanno reintrodotto l’eccezione valida durante le vacanze natalizie. È possibile infatti, nel momento in cui si pratica uno sport individuale che comporti uno spostamento (corsa, bicicletta, marcia e così via), entrare in un altro comune purché lo “spostamento resti funzionale unicamente all’attività sportiva stessa” e la destinazione finale coincida con il comune di partenza.
Per fare un esempio: se vivi a Milano (zona rossa), puoi andare in bici sul Naviglio Grande arrivando fino a Gaggiano e poi tornando indietro.

Sport fuori dal comune in zona arancione: quando è consentito

In zona arancione la situazione è un po’ diversa, e gli sportivi hanno più libertà. Sulle FAQ del Governo, nella sezione degli spostamenti, si può leggere che è possibile recarsi in un altro comune (sempre dalle 5 alle 22) nel caso in cui nel proprio comune non sia materialmente possibile praticare lo sport che si vuole praticare. Chiaramente non si può uscire dalla regione. Un esempio pratico: se nel vostro comune non c’è un campo da tennis o padel, potete recarvi nel comune più vicino dotato di un campo da tennis o padel. La stessa regola dovrebbe valere anche per lo sci di fondo.
Rimangono vietati gli sport di contatto, dunque non è possibile spostarsi in un altro comune per andare al campetto a giocare a basket (pratica vietata anche nel proprio comune). Anche in zona arancione, inoltre, è possibile andare a correre o in bicicletta in un altro comune, purché lo “spostamento resti funzionale unicamente all’attività sportiva stessa” e la destinazione finale coincida con il comune di partenza.
[Photo by: JESHOOTS.com / Pexels

©RIPRODUZIONE RISERVATA