Piste da sci: le nere più difficili d’Italia

Forcella Staunies - Cortina

Addirittura mitologica. Al di là del 74% di pendenza citato sulle guide, la parte alta di questa pista è aperta pochissimi giorni durante l'inverno (e non tutti gli inverni) quando le condizioni del vento, del meteo e della neve lo consentono. E solo dopo mezzogiorno. La parte alta è in uno stretto canalone tra due pareti di roccia, ovviamente non è battuta e aggiunge la difficoltà della neve riportata ad una pendenza a dir poco incredibile. Essendo rivolta a sud, può prendere il sole oggi, ghiacciare stanotte e diventare un muro di ghiaccio domani. La leggenda ha perso il conto dei morti che ci sono stati negli anni d'oro dello sci, caduti per centinaia di metri senza la possibilità di fermarsi, tanto che sono stati messi dei paravalanghe e delle reti incrociate a sbarrare la strada ai temerari che hanno la sfortuna di perdere la lamina. Questa pista è fatta per gli eroi. Nota anche come il canalone del Cristallo, si raggiunge con una vecchia seggiovia fino al Rifugio Lorenzi (che d'estate viene sostituita da ovetti gialli e rossi) e, volendo, somma anche un durissimo fuoripista dall'altro versante. E se le piste sul lato delle Tofane sono famose per essere le più impegnative (non nominiamo nemmeno la Canalone e l'Olimpia di Coppa del Mondo), qui c'è anche il famoso Bus della Tofana (che sta per "buco" e non per "pullman)", anch'esso riservato agli espertissimi (prima freeride e poi pista battuta), sopra il Rifugio Dibona. (credit Giuseppe Ghedina x Cortina Turismo)

Cortina
Gran Risa
Croda Rossa Sesto
arabba
pladecorones - credit DSS
canazei vulcano ciampac
Campiglio
Madesimo
laThuile

È vero che per decidere quanto è impegnativa una pista da sci tutto dipende dalle condizioni della neve e che una rossa impegnativa con 30 centimetri di fresca è più difficile di una nera perfettamente battuta.

È vero che in Italia nessuno è mai riuscito a stilare una classifica credibile delle piste più pendenti del paese perché ora si tiene conto della pendenza media, poi della pendenza massima ed esiste perfino al pendenza massima media!

> Leggi anche: Le 10 piste nere più difficili del Trentino

Però, immaginando quindi pari presupposti e lo stesso fondo, questa è la nostra classifica – realistica ma evidentemente soggettiva – delle piste da sci più difficili d’Italia, nel senso più lato del termine.

PS: Noi – queste nove – le abbiamo provate tutte di persona.

©RIPRODUZIONE RISERVATA