Piste da sci: le nere più difficili d’Italia, provate davvero

Il Canalone, Madesimo

Per salire in partenza servono due funivie e una seggiovia. Il Canalone è innanzitutto famoso perchè - pur essendo una pista molto frequentata - per abitudine non viene mai battuta dai gatti, lasciando una neve difficile, pesante, con molte gobbe, come accade spesso sulle Alpi Francesi. e la pista, dato il nome, è evidentemente stretta e con poche possibilità di inventarsi linee più semplici. (Credit Flickr CC Paolo Perini)

Cortina
Gran Risa
Croda Rossa Sesto
arabba
pladecorones - credit DSS
canazei vulcano ciampac
Campiglio
Madesimo
laThuile

Parlando di piste da sci, quali sono le nere più difficili d’Italia?
È vero che per decidere quanto è impegnativa una pista da sci tutto dipende dalle condizioni della neve e che una rossa impegnativa con 30 centimetri di fresca è più difficile di una nera perfettamente battuta.

Piste da sci: le nere più difficili d’Italia, provate davvero

È vero che in Italia nessuno, nemmeno la Fisi, è mai riuscito a stilare una classifica credibile delle piste più pendenti del paese perché ora si tiene conto della pendenza media, poi della pendenza massima ed esiste perfino al pendenza massima media!
Però, immaginando quindi pari presupposti e lo stesso fondo, questa è la nostra classifica – realistica ma evidentemente soggettiva – delle piste da sci più difficili d’Italia, nel senso più lato del termine.
PS: Noi – queste nove – le abbiamo provate tutte di persona.

Leggi anche

Ma cosa fai in montagna senza sciare?

Le 10 piste nere più difficili del Trentino

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...