Ci vuole una camminata 40 minuti per compensare un giorno di sedentarietà

camminata-40-minuti-per-compensare-un-giorno-di-sedentarieta

Servono 40 minuti di camminata veloce per compensare una giornata di lavoro sedentario, o anche di bici, e perfino di giardinaggio.
Per combattere i danni della sedentarietà l’unico suggerimento è muoversi: da fare le scale a giocare con il cane, ma se facciamo attività fisica dopo il lavoro per 40 minuti, rimediamo ai danni della sedia e del divano e abbassiamo i rischi di morte.
Sono diverse le ricerche scientifiche che hanno analizzato il problema, ora ne è stata pubblicata una che raccoglie diversi studi su un’ampia fascia di popolazione e fornisce un suggerimento utile per arginare la degenerazione fisica dovuta alle nostre giornate lavorative.

Camminata 40 minuti al giorno

La ricerca, condotta da un team internazionale guidato dalla Norwegian School of Sport Sciences, parte dal presupposto che sappiamo bene che passare molto tempo seduti non ci fa bene, e cerca di indagare quanto esercizio fisico è necessario per contrastare gli effetti negativi sulla salute dello stare seduti tutto il giorno.

Alcuni studi precedenti hanno suggerito che fare circa 60 minuti al giorno di attività sia il toccasana per vivere bene. Altri parlano di 20-30 di attività intensa giornaliera.
Si tratta in sostanza dei suggerimenti dell’OMS sui 10 mila passi al giorno, numero controverso e spesso messo in discussione dalla scienza (ad esempio, una teoria parla di 7 mila passi al giorno per stare bene).

Camminata veloce 40 minuti

Il team, grazie a una serie di analisi su vari studi che hanno coinvolto oltre 44 mila persone tracciate tramite fitness tracker, è giunto alla conclusione che fare fino a 40 minuti di “attività fisica di intensità da moderata a vigorosa” al giorno è sufficiente a favorire la sudorazione e dovrebbe bastare a bilanciare 10 ore di sedentarietà.
In realtà, spiegano i ricercatori, qualsiasi esercizio o anche solo alzarsi in piedi aiuta in qualche misura, ma arrivare a 40 minuti è meglio, molto meglio.
i dati, pubblicati sul British Journal of Sports Medicine, raccontano che il rischio di morte tra chi ha uno stile di vita più sedentario aumentava al diminuire del tempo dedicato all’attività fisica.

40 minuti di camminata, calorie bruciate

Una camminata veloce di 40 minuti può corrispondere a un percorso in linea di circa 5 km. Un lasso di tempo in cui si possono bruciare da 250 a 300 calorie.camminare-calorie

“Negli individui attivi che svolgono circa 30-40 minuti di attività fisica di intensità da moderata a vigorosa, l’associazione tra un elevato tempo di sedentarietà e il rischio di morte non è significativamente diversa da quella con un basso numero di ore di sedentarietà”, spiegano i ricercatori nel loro documento.

Leggi anche

Che sport fare contro la sedentarietà

Ma quali sono le attività migliori per recuperare dopo una giornata seduti al computer? Secondo il team di ricerca si tratta della camminata veloce, delle escursioni in bici, ma anche del giardinaggio. Con queste attività si può abbassare il rischio di morte precoce fino a riportarlo a quello che si avrebbe se non si stesse seduti.
Insomma, ogni tipo di attività fisica conta e fare qualcosa è meglio di niente.
Ad esempio, salire le scale invece di prendere l’ascensore, giocare con i bambini e gli animali domestici, fare sedute di yoga o danza, fare le faccende domestiche, camminare e andare in bicicletta. Sono tutti modi in cui le persone possono essere più attive – e se non si riesce a gestire subito i 30-40 minuti, i ricercatori dicono di iniziare con poco.
Photo by Matt Flores on Unsplash

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...