Camminare tutti i giorni 1 ora nel bosco è il vero antistress: i benefici sono immensi

camminare-tutti-i-giorni-1-ora

Camminare tutti i giorni 1 ora nel bosco dà benefici contro lo stress e ci fa stare bene come nient’altro. Lo stress, l’ansia, la pressione sanguigna si abbassano notevolmente, purché camminiamo nella natura, non in città.
Camminare nella natura fa bene, lo sappiamo, ma uno studio scientifico è riuscito a condurre un esperimento sul campo e rivela che per abbassare i livelli di stress e ottenere tanti altri benefici, basta camminare un’ora in un ambiente naturale: bosco, foresta, prato.
Cosa succede al nostro cervello se stiamo un’ora nella natura? Si abbassa l’attivazione dell’amigdala, che è un po’ un radar rilevatore di stress e elabora la risposta del cervello.

Camminare tutti i giorni 1 ora nel bosco è il vero antistress i benefici sono immensi

La scienza indaga da anni sui benefici dello stare nella natura, soprattutto in relazione al nostro stile di vita sedentario. Sportoutdoor24, se vogliamo, è nato proprio per questo, per raccontare come, dove, perché e quando uscire di casa e immergersi nella natura in modo attivo.

Un team del Max Planck Institute for Human Development ha finalmente spiegato quanto dobbiamo camminare ogni giorno per allontanare ansia e stress con una prova del fatto che l’attività cerebrale legata allo stress può essere ridotta facendo una passeggiata in un bosco vicino, proprio come potevano fare i nostri antenati.

Gi ambienti naturali che hanno ospitato i nostri antenati per milioni di anni, al punto che non non ce ne rendiamo conto ma le città rappresentano un tipo di habitat radicalmente nuovo. Viverci è comodo e ha vantaggi ma le conseguenze per la nostra salute, fisica e mentale, sono importanti. Ansia, depressione, sovrappeso, problemi cardiocircolatori, riduzione delle capacità cognitive e del buonumore.

Meglio camminare nella natura o in città?

Lo studio tedesco, pubblicato su Molecular Psychiatry, ha indagato questo tema e accenna a una soluzione. E cioè che stare anche molto poco nella natura selvaggia porta una serie di benefici per la salute fisica e mentale che dovrebbe farci riflettere.
Ad esempio: pressione sanguigna più bassa, riduzione dell’ansia e della depressione, miglioramento dell’umore, migliore concentrazione, sonno migliore, memoria migliore e guarigione più rapida dalle malattie.
Niente di rivoluzionario rispetto a tanti altri studi, ma qui c’è una novità importante: i ricercatori hanno condotto test direttamente nei boschi e sono arrivati a suggerisce QUANTO dobbiamo stare nella natura per avere questi benefici. Una sola ora.

 

Leggi anche

I 10 motivi per cui la vita all’aria aperta deve essere la priorità

Perché l’alga spirulina è il nuovo superfood di chi fa sport

Quanto si può guadagnare camminando 5 km al giorno con WeWard: 1300 euro all’anno

 

Un’ora di camminata nella natura per stare bene

Non serve molare il lavoro e fare l’Appalachian Trail. Un’ora di camminata nel bosco agisce sull’amigdala, la piccola struttura al centro del cervello coinvolta nell’elaborazione dello stress, nell’apprendimento emotivo e nelle risposte agli stimoli.

I ricercatori, con l’aiuto della risonanza magnetica funzionale (fMRI), hanno monitorato dei volontari durante una passeggiata di un’ora in un ambiente urbano (un affollato quartiere commerciale di Berlino) o naturale (la foresta di Grunewald di 3.000 ettari di Berlino).
Il risultato è che dopo la passeggiata nel bosco l’attività dell’amigdala si è ridotta, a sostegno dell’idea che la natura possa innescare effetti benefici nelle regioni cerebrali coinvolte nello stress. E, a quanto pare, ciò può avvenire in soli 60 minuti.

Perché camminare tutti i giorni un’ora

Oltre al piacere della passeggiata nel bosco, i partecipanti hanno sentito un maggiore recupero dell’attenzione rispetto a chi ha fatto passeggiate urbane. Chi ha camminato in città non ha visto né aumentare né diminuire l’attività dell’amigdala. Cosa vuol dire? Che camminare nel bosco è molto diverso che camminare in città quanto a benefici. Lo stress probabilmente non cresce e non si riduce quando camminiamo in città, mentre si abbassa notevolmente se passeggiamo nella natura.
“Ciò depone decisamente a favore degli effetti salutogenici della natura, in contrapposizione all’esposizione urbana che causa ulteriore stress”, scrivono i ricercatori.
Foto di Kai-Chieh Chan Pexels

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...